L'Oratorio della Madonna del Canale
Nel Febbraio del 1906 fu demolito l'Oratorio o Cappella della Madonna, detta del "Canale" perchè si alzava proprio sul canale stesso, alla fine del sagrato della Chiesa. La demolizione fu necessaria perchè, oltre ad andare in deperimento, era umidissimo, ed in più non era intonato alla bellezza del sagrato e della facciata della Chiesa.
Il suddetto Oratorio o Cappella era alto fino al cupolino 12 metri, lungo 8,80 e largo metri 5. La porta di entrata era proprio sul ponte del canale, verso Busseto.Questo Oratorio, che era meta di raccolta preghiera, serviva altresì come camera morturaria dei Religiosi prima dei funerali. 
Il bel affresco della Madonna del Canale
Ciò che rese, artisticamente, famoso questo Oratorio o Cappella fu l'affresco della Madonna, raffigurante la Vergine col Bambino, opera pregevolissima del secolo XV ed attribuita ad uno dei tanti discepoli di Francesco Squarcione. Questo affresco fu trasportato in Chiesa nel 1905 e posto nella parete sinistra della cappella sepolcreto dei Pallavicino, ovvero nella prima Cappella, intitolata oggi a S. Antonio da Padova ma in precedenza dedicata a S. Maria delle Grazie. L'affresco è ancor oggi visibile, intatto ed incolume, da non sembrare neppure trasportato, in virtù del lavoro svolto egregiamente dai Religiosi e volontari dell'epoca.