BERARDO II

CONTE DEI MARSI

.........................................................................................................................................................................

BIOGRAFIA

 

- Ascesa al governo

Berardo II, figlio di Berardo I e Doda conti dei Marsi, prende il posto del padre tra il 947 e il 950, ovvero nel periodo intorno al quale si pensa sia morto Berardo I. Berardo II al momento della morte del padre eredita un territorio molto vasto che comprende le attuali provincie dell'Aquila e di Rieti.

 

 

- Il rapporto con i fratelli

Berardo II sembrerebbe essere il primo tra i fratelli, quindi è colui che governa per tutti e di conseguenza i suddetti devono a lui obbedienza. Tuttavia durante il governo di Berardo I la contea era stata in qualche modo spartita già tra i figli di Berardo. Per ora diciamo che per tutto il governo di Berardo II, la contea rimane ancora unita e i fratelli, pur riconoscendo l'autorità del fratello maggiore, vengono consolidando il loro potere nei territori precedentemente divisi.

 

 

- Il governo di Berardo II

Sotto Berardo II, che più o meno governa tra il 950-970, in tutto il contado dei Marsi, viene favorita la costruzione di borghi fortificati dotati di mura perimetrali con castello o torre di guardia nella parte più alta del borgo.

Facendo così molti borghi assumono una loro identità, che si consoliderà ulteriormente nei successivi decenni.

Sotto il governo di Berardo II la contea dei Marsi, cresce e si fortifica e allo stesso tempo cresce tra la popolazione il rispetto e la sudditanza per questa famiglia, che ha dimostrato nel 937 forza e abilità nello sconfiggere l'invasione ungara e mostra ora capacità di governo nella gestione del territorio della contea dei Marsi.

Uno dei dati più incoraggianti del periodo è il costante aumento del numero di abitanti, che vengono a vivere in questi nuovi borghi fortificati.

Sotto il governo di Berardo II s'intesifica oltre alla costruzione dei borghi fortificati, anche la maggiore presenza dei monaci, che vengono sempre più affermandosi come elemento pacificatore e controllore dello stato sociale degli abitanti della contea dei Marsi.

 

 

- Verso l'indipendenza della Contea dei Marsi

La contea dei Marsi, dopo la vittoria di Forca Caruso del 937, acquista una sempre maggiore indipendenza dal ducato di Spoleto. La contea dei Marsi pur rimanendo dipendente dal ducato di Spoleto raggiunge sotto Berardo II una semindipendenza, pur rimanendo pienamente legata all'impero gemrmanico.

 

 

- I fratelli di Berardo II

Da alcune fonti sembrerebbe trasparire una sempre maggiore insofferenza dei fratelli di Berardo II (Teodino e Randuiso) verso il governo centralistico del conte Berardo. In merito a ciò le pochi fonti trovate non sono chiare, ma sapendo che la divisione definitiva della contea sarebbe avvenuta di qui a poco tempo, è possibile immaginare che questa insofferenza sia reale.

 

 

- Morte di Berardo II

Stando alle fonti acquisite non si parla più di Berardo II a partire dal periodo 969-70. Ciò indicherebbe l'avvenuta morte del conte e la sua successione con i figli Berardo III e Rainaldo I.

 

______________________________

VITA PRIVATA

 

- Berardo II ha avuto per moglie una certa Zita da cui ha avuto 8 figli

 

1) Berardo III conte dei Marsi

2) Rainaldo I conte dei Marsi

3) Crecenzo

4) Siginolfo

5) Teodino

6) Alberico

7) Gualtiero

8) Romana

 

.........................................................................................................................................................................

BIBLIOGRAFIA

 

1) http://fmg.ac/phocadownload/userupload/scanned-sources/single_file_sources/s-3949.pdf

2) http://www.pereto.terremarsicane.it testi del prof. Enrico Balla sulla famiglia Berardi)

 

.......................................................................................................................................................................

HOME PAGE