A mia suocera

Suocera: una parola che non ho mai condiviso ma,
la lingua italiana e le gerarchie parentali vogliono cos.
Per, oggi e finalmente, io questo termine lo posso trasfomare,
volentieri, serenamente e con gioia in MAMMA.
E' una donna straordinaria:
sempre disponibile;
sempre pronta;
sempre con il sorriso;
sempre consigliera;
sempre paziente;
sempre gioiosa;
sempre amorevole;
sempre comprensiva;
sempre confidente in Dio.
Con i suoi tre nipoti .........
il termine appropriato e pi giusto,
non riesco a trovarlo ma,
riassumo dicendo che una nonna super.
Amarla semplicissimo.....
e voglio ringraziarla per tutto:
per il figlio che mi ha donato,
perch mi ha accettata sin dal primo giorno,
per il suo bene che sento,
per l'amore che d ai miei splendidi figli.
E' vero sono i figli del figlio ed normale che li ami ma,
TANTE E TANTE COSE, non tenuta a darle !!!!
Ma Lei lo fa.... e il perch lo so:
tutto quello che fa e d, nel nome di Dio
e di quell'AMORE che viene detto, senza confini,
senza remore e senza paura.
Per cui: GRAZIE MAMMA.

Grazia
(inviato il 4 aprile 2008)










Indice Racconti





Home
Nel Giardino degli Angeli by Anna

"In questo sito ogni immagine ti parla !"

Vai alla Mappa del Sito
Se qualcosa in questo sito dovesse violare i diritti d'autore vi prego di segnalarmelo, GRAZIE! Scrivimi