Madre
Ges¨ allora, vedendo la madre e lý accanto a lei il discepolo che egli amava disse : Donna, ecco il tuo figlio !  Gv.19,26
Da quando il tuo Ges¨, Fratello e Padre,
a te, Maria, ci dette come figli,
i figlioletti che ti chiaman Madre,
tu guardi buona da tutti i perigli.

E quanti, con la tua mano divina,
n'hai tu salvati per le vie del mondo !
Al male sei stupenda medicina
e il cuor pentito fai puro e giocondo.

Ma com'Ŕ dura e grave la catena
che sin dal tempo d'Eva trasciniamo !
Per questo a te tutta la nostra pena
come bimbi sperduti confidiamo.

Anch'io son stato schiavo d'ogni vizio,
ma voglio risoluto cambiar via,
perchŔ dal Ciel mi sia mite e propizio
Dio col perdono suo, Santa Maria.

Il maligno m'attira con piaceri
che, presto o tardi, sono amaro fiele:
tu invece mi conduci ai gaudi veri,
che fan l'anima dolce come il miele.

Per te s'apra beata la visione
che alfin compenserÓ tempeste ed ire,
mentre tu intrecci splendide corone
per chi ben seppe vivere e morire:

sol per te, che Dio dette al peccatore
Sorella e Madre lungo l'aspra via,
per scamparlo dal male e dall'errore,
nel suo nome dolcissimo, o Maria !

Poi disse al discepolo: Ecco la tua madre !  Gv.19,27


E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa.  Gv.19,27 Fiori Mariani



Home
Nel Giardino degli Angeli by Anna

"In questo sito ogni immagine ti parla !"

Vai alla Mappa del Sito
Se qualcosa in questo sito dovesse violare i diritti d'autore vi prego di segnalarmelo, GRAZIE! Scrivimi