Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/alimentiessenziali.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

ATTENZIONE, ATTENZIONE IL PERICOLO E' REALE E GIA' LO TENIAMO IN CASA.
SI CHIAMA BISFENOLO A, UN PRODOTTO CHIMICO CANCEROGENO.
Gli " AROMI" o "AROMI NATURALI" li possiamo evitare lasciandoli sugli scaffali, ed è ANCORA PEGGIO della COCACOLA, in quanto anche questa se vuoi la eviti, ma il BISFENOLO A, NO, come fai?
Sei organizzato ad usare gli oggetti che lo contengono in ogni occasione della giornata sopratutto in casa!
CERTO E' NEGLI OGGETTI SI PLASTICA E PEGGIO ANCORA NELLE BOTTIGLIE DELL'ACQUA, LATTINE E BARATTOLI DI LATTA PER BEVANDE ED ALIMENTI.

NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.

Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTORIX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
La parte la trivi sull'articolo sotto.

E non venitemi a dire che questo BISFENOLO A BPA non è messo nei prodotti di plastica per AMMALARE ED ELIMINARE LE PERSONE, COME PROGETTATO A TAVOLINO da scienziati SCELLERATI ED IMMONDI.
Basta cliccare sul link, leggere la tabella e giudicate voi stessi.
Non ci vuole molta cosidetta: SCIENZA per capirlo, vero?

... se non vedi la tabella clicca sul link:
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/bisfenoloAbpaa.htm

Abbiamo certezza che su molti PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO) che portiamo a casa, che ci hanno conviti che siano INNOCUI con tutti i mezzi possibili, su molti di loro vi è la scritta:
"TENERE LONTANO DALLA PORTATA DEI BAMBINI"
e con questo, vuol dire che noi adulti siamo di ACCIAIO?

Basta pensare al nome di una catena di negozi col nome
ACQUA E SAPONE
l'acqua ed il sapone non sanno neppure cosa siano, ma che invece ti offrono TUTTI questi PRODOTTI CHIMICI per la casa e la persona.
Tutto un vero INGANNO; vero?


VELENO E' VELENO in qualsiasi modo venga chiamato, che ci dicono PROVATO SCIENTIFICAMENTE usando la parola INVENTATA allo scopo "scienza" per la COMODITA' del BUSINESS io debba ammalarmi o morire, vero?
Sì, perchè alla fine è SOLO PER QUESTO che sono state inventate queste PROVE, dimostratemi il contrario.
Come si può notare con i biberon la storia si ripete, ma solo quando sono piccoli, perchè man mano che crescono la loro salute non interessa più nessuno, vero?
Tanto c'è il medico, ed i suoi altri PRODOTTI CHIMICI che cerca do ovviare.

Temo che fra i PRODOTTI CHIMICI cancerogeni, questo PRODOTTO CHIMICO li batta tutti.
Il suo nome è BISFENOLO A BPA
ed è inserito in ogni oggetto in plastica che si usa giornalmente e nelle bottiglie di plastica delle bibite.
ed è INSERITO IN OGNI OGGETTO DI PLASTICA CHE SI USA GIORNALMENTE E NELLE BOTTIGLIE DELLE BIBITE ED ACQUA MINERALE.
Di queste bottiglie già ero informato della DIOSSINA, altro prodotto raccomandabile ma non de BISFENOLO BPA:

http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/acquafacebook.htm

 

Chiedo scusa, benchè avvezzo a scoperte pressochè sensazionali che già vi ho elencato quali, questa ultima mi ha lasciato di stucco.
Già ero venuto a conoscenza del CANCEROGENO bisfenolo A o BPA contenuto nella plastica, comprese le bottiglie dell'acqua minerale, ma non avevo ancora scoperto che nelle acque minerali vi si trova anche l'ARSENICO.
La descrizione che ne dà l'articolo del fondo pagina non lascia dubbi sulla sua pericolosità.
Mi permetto di riportare una parte dell'articolo come anteprima:
"L’Arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acqua contaminata, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche."
Ed è per questo che ringrazio la mia convinzione di sempre che le acque dell'acquedotto sia la più controllata e la più PURA.
L'inganno del CLORO è ormai palese a tutti.
L’Arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acqua contaminata, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche.
Una indagine realizzata nell’ambito del progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group (pubblicata nel maggio 2010 dalla rivista ‘Le Scienze’) ha permesso di conoscere tutti i dati relativi alla composizione delle acque minerali europee. Nel caso di quelle italiane è stato quindi possibile conoscere tra gli altri, anche il valore per litro del tanto discusso Arsenico. Ecco l’elenco delle principali acque minerali e loro contenuto in Arsenico (ricordando che per tutte le acque minerali italiane prese in esame, in nessuna è stato riscontrato un valore superiore ai 10 microgrammi per litro).
Principali Acque Minerali e relativo valore di Arsenico – Dati 2010 (ricordando che per tutte le acque minerali italiane prese in esame, in nessuna è stato riscontrato un valore superiore ai 10 microgrammi per litro).

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaconarsenico.htm

La pagina dice:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà la riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo inganno e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

E questa non è che la prima VERA CAUSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm

Mi permetto di dichiararlo in quanto chi non usa oggetti in plastica in casa?
Specialmente un cucina, dove si preparano i CIBI, anche NATURALI che così diventano TOSSICI E VELENOSI.
Se ricordate e mi permetto di rinfrescarvi la memoria, avevo descritto e riportato:
"Proprio ieri 30 aprile 2016 mi è venuto in mano l'articolo che vi propongo ed è intitolato:
"PROGRAMMARE LA NOSTRA MORTE CON I VACCINI!!!"
Il FINE? semplicissimo.
Inizio questa pagina con un dato fisso stabilito dai cosidetti " scienziati" del secolo scorso:
LA POPOLAZIONE MONDIALE E' ECCESSIVA, BISOGNA DIMINUIRLA.
VUOI ESSERE UNA DELLE PERSONE
ELIMINATE COME PROGETTATO SOTTO?
E' molto facile esserlo continuando con l'ALIMENTAZIONE ATTUALE fornita dalle INDUSTRIE dell'ALIMENTAZIONE, progettata per TOGLIERTI QUELLE DIFESE IMMUNITARIE NECESSARIE PER VIVERE LA TUA VITA IN SALUTE. Quindi, SENZA LE DIFESE IMMUNITARIE NECESSARIE sei un facile candidato a quanto proposto sotto. Voglio far notare che questo articolo è riportato niente meno che da "MAURIZIO BLONDET" per chi lo conosce.
Questi cibi MOLTO COLORATI e all'apparenza MOLTO FRESCHI, sono saturi di COLORANTI E CONSERVANTI CHIMICI e MOLTO ALTRO che tu non riesci neppure ad immaginare.


Così scrive il famoso Maurizio Blondet:
"ELIMINARE 4 MILIARDI DI UOMINI
.......
«Non siamo meglio dei batteri!», ha detto lo scienziato, ridanciano, fra gli applausi.
La crescita della popolazione umana sta «rovinando» il pianeta.
Bisogna salvare il pianeta prima che sia troppo tardi.
Per salvarlo, ha detto, occorre che la popolazione umana sia ridotta al 10% di quella attuale («oltretutto, i carburanti fossili sono alla fine»).
.......
Pianka ha lodato la politica cinese del figlio unico, con sterilizzazione forzata delle donne che infrangono la norma: «dovremmo sterilizzare ognuno sul pianeta», ha esclamato: «se no, gli incoscienti erediteranno la terra» (applausi, risate).
Ma la sua preferenza va al cavaliere della «peste»: una qualche forma di pandemia è quel che ci vuole per uccidere rapidamente miliardi di persone.
Nuova diapositiva: file di teschi umani.
L’influenza aviaria?
Magari scoppiasse, ma ancora non basterebbe (risate dal pubblico).
L’Aids?
Decisamente troppo lento.
Il primato dell’efficienza va all’Ebola: è straordinariamente letale e uccide in giorni, non in anni.
«Si diffonde per via aerea e ammazza il 90 % degli infettati. Pensateci», ha detto sognante.
Di fatto – ma questo lo zoologo non l’ha detto – l’Ebola è «troppo» letale: il virus uccide così rapidamente, da essere «auto-spegnente».
.......
Le vittime dell’Ebola infatti sanguinano copiosamente da ogni orifizio corporeo. Il virus funziona liquefacendo gli organi interni; dissolve letteralmente il corpo malato, fra atroci dolori."
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/personeinmeno.htm

Ma non basta:
"Il professore, inventore ed ingegnere genetico risponde alle domande sulla sovrappopolazione con la battuta: “Nessuno ha visto ‘Contagion’? Ecco la risposta! Utilizzare l'ingegneria genetica per creare un virus migliore”
Durante una discussione pubblica al dipartimento di Biotecnologia dell'Università statale dell'Arizona che si è svolta il 2 febbraio del 2012, l'inventore dei vaccini commestibili geneticamente modificati ha scherzato sull'eliminazione del 25% della popolazione con un virus geneticamente modificato.
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/personeinmenoa.htm

Ed ancora:
"Negli anni '50, lo spettro di un mondo predestinato ad un eccesso di popolazione allarmava scienziati e governi dell'Occidente industrializzato. Cominciò così una corsa frenetica per controllare le popolazioni. Ciò coincise con la scoperta di un processo relativamente poco costoso per fabbricare estrogeno sintetico e progesterone che potevano essere usati come contraccettivi, conosciuti come la Pillola in associazione.
Benché sin dall’inizio del 1932 si sapesse da esperimenti su animali che l'estrogeno ed il progesterone potevano causare il cancro al seno, all'utero, alle ovaie ed alla ghiandola pituitaria, si pensò che la Pillola fosse una soluzione efficace alla crisi di sovrapopolamento. I piani per produrre ormoni sessuali erano già a buon punto e vennero iniziati i test clinici richiesti.
Il premio Nobel Frederick Robbins espresse l'opinione prevalente di quel periodo quando si rivolse ad una riunione della American Association of Medical Colleges dicendo: “I pericoli del sovrapopolamento sono così grandi che potremmo essere costretti ad usare certe tecniche di controllo delle nascite che possono portare rischi considerevoli alle singole donne”.
Uno studio recente dell'Ufficio dell'Ispettore Generale del Department of Health and Human Services statunitense ha rivelato che più del 70 per cento delle informazioni ai medici sui contraccettivi orali sono “fuorvianti o poco esatte”, facendo dei contraccettivi la categoria di medicine prescritte più ingannevolmente pubblicizzata", con gli antibiotici al secondo posto.(3)
Il Dr. David Clark, un neurologo dell'Università della Kentucky School of Medicine, ha esposto una verità quando ha detto: “La pillola permette degli esperimenti sul totale della popolazione che non sarebbero mai permessi come esperimenti pianificati.”(4) Come sono generose le donne ad offrire i loro corpi alla scienza medica, anche se non è stato mai dato un consenso basato su informazioni".

http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/pillolacontraccettiva.htm

da questa pagina
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/bromuropillole.htm

In fondo pagina dell'articolo trovi invece questo video che ti informa su questo VELENOSO BISFENOLO A BPA.
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=WixPfgKOVwI

TRADOTTO:

BISFENOLO A BPA
Il cancro del feagto è il sesto più comune di cancro in tutto il mondo
e la terza causa di mortalità.
Negli Stati Uniti e altrove.
In questo studio abbiamo esposto madri topi durante la gravidanza
e l'allattamento al interferente endocrino chimica BISFENOLO A.
BPA anche chiamato
Bisphenol A (BPA)
Poi abbiamo seguito la prole in età adulta
e osservato un aumento dei tumori epatici
per mostrare un collegamento statisticamente significativo
in particolare, abbiamo visto che l'esposizione al BISFENOLO A piombo
per i tumori del fegato in entrambi i maschi e femmine.
E' molto importante per pensare
Quindi, in questo studio, abbiamo utilizzato i pertinenti livelli umani di BISFENOLO A
e abbiamo esposto gli animali durante la gestazione a l'allattamento
e l'esposizione ambientale precoce.
Questo è importante perchè gli studi precedenti si guardano
a dosi molto più elevate e sono esposti animali adulti
e non hanno visto questo aumento di tumori del fegato
che abbiamo osservato quando abbiamo guardato
a dosi rilevanti umani molto presto nello sviluppo.
Studi precedenti hanno visto che alcuni, ma non tutti i cambiamenti
dell'espressione genica nei topi con cancro del fegato, sono anche presenti
negli esseri umani con cancro al fegato.
Pertanto potremmo essere in grado di utilizzare questi come biomarcatori
Inoltre i nostri topi sono geneticamente identici
quindi siamo particolarmente concentrati a guardare come l'ambiente,
e non come il genoma, colpisce questi cambiamenti.

Ed ora l'articolo che ti consiglia come comportarti per ovviare il più possibile in attesa di una eliminazione totale di questo VELENO come è stato nei biberon.

Bisfenolo A, mentre è in corso la valutazione dell'Efsa sui rischi per la salute del Bpa, come possiamo fare per proteggere noi stessi e le nostre famiglie? Il bisfenolo A è purtroppo presente in gran parte dei materiali utilizzati per la fabbricazione di contenitori e confezioni per alimenti e bevande, comprese bottiglie di plastica, lattine e barattoli di latta per bevande e alimenti.

Probabili danni al fegato e ai reni, pericoli per lo sviluppo del feto e del neonato, oltre che per il sistema endocrino, sono soltanto alcune delle conseguenze negative che potrebbero essere legate all'esposizione del nostro organismo al Bpa. Ora dagli Stati Uniti giunge un nuovo studio, che pone in correlazione bisfenolo A e cancro.

Secondo gli esperti statunitensi, l'esposizione al bisfenolo A potrebbe causare la comparsa di tumori a livello del fegato. Sono necessarie ulteriori conferme dei dati raccolti, ma i risultati dello studio in questione, pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives, hanno comunque destato la preoccupazione degli esperti. La quantità di bisfenolo A coinvolta nell'esposizione a tale sostanza potrebbe giocare un ruolo fondamentale. Il bisfenolo A potrebbe causare gravi danni per la nostra salute. In attesa di nuove conferme, come possiamo iniziare a proteggere noi stessi e la nostra famiglia dal bisfenolo A?

Come limitare la nostra esposizione al BPA? Ecco alcuni consigli utili.
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/bisfenolobpadiecimodi.htm

Non mi dilungo a parlare dei VELINI CHIMICI che ci mettono sotto il naso le industrie alimentari, chimiche e farmaceutiche attraverso i MEDIA con la loro pubblicità, ma passo direttamente agli articoli che vi informano delle TRISTE REALTA'.
Inizio col dirvi che:

Il bisfenolo A, solitamente abbreviato in BPA, è un composto organico con due gruppi fenolici vicinali. È noto anche come 2,2-bis (4-idrossifenil) propano. È un mattone fondamentale nella sintesi di alcune materie plastiche e di alcuni additivi. La sua produzione annua di 2–3 milioni di tonnellate ne fa uno dei monomeri principali nella produzione del policarbonato.

Sospettato di essere dannoso per l'uomo sin dagli anni trenta, i dubbi sull'uso del BPA hanno avuto risalto sui media nel 2008, quando molti governi hanno effettuato studi sulla sua sicurezza e alcuni venditori hanno tolto dal mercato i prodotti che ne contenevano.

In particolare, il BPA sembrava essere imputato in numerose malattie dello sviluppo sessuale maschile nel feto, e nel calo di fertilità nell'uomo adulto, secondo una relazione pubblicata del 2010 dalla Food and Drug Administration (FDA)[2] Tuttavia, una valutazione pubblicata dalla stessa FDA nel marzo 2013 ha ridimensionato l'allarme, affermando che il BPA è sicuro ai livelli bassissimi che ricorrono in alcuni cibi[3]. Nel luglio 2014, la FDA ha aggiornato il proprio punto di vista sull'utilizzo del BPA in applicazioni che prevedono il contatto con cibo e alimenti, confermando che "il BPA è sicuro ai livelli correnti rintracciabili nei cibi", un'opinione fondata su vaste ricerche, tra cui due nuovi studi resi noti dall'agenzia federale a inizio 2014[4]. l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (European Food Safety Authority-EFSA) ha effettuato ricorrenti revisioni delle informazioni scientifiche disponibili su BPA nel 2008, 2009, 2010, 2011, e 2015: in ciascuna occasione, gli esperti dell'EFSA hanno concluso l'impossibilità di identificare alcuna nuova evidenza in grado di modificare l'opinione secondo cui i correnti livelli di esposizione a BPA di cui si è a conoscenza siano sicuri; tuttavia, EFSA riconosce l'esistenza di qualche incertezza e ritiene necessario continuare a indagare sull'argomento[5].

Usi

Il bisfenolo A è usato principalmente per la produzione di plastiche ed i suoi derivati sono in commercio da più di 50 anni. È utilizzato nella sintesi del poliestere, dei polisulfonati, dei chetoni polieteri, come antiossidante in alcuni plastificanti e come inibitore della polimerizzazione del PVC. È un monomero chiave nella produzione delle resine epossidiche e nelle più comuni forme di policarbonato. Il policarbonato, che è pressoché infrangibile, è usato per un gran numero di prodotti per bambini, bottiglie, attrezzature sportive, dispositivi medici e odontoiatrici, lenti per gli occhiali, dischi ottici, elettrodomestici, caschi di protezione, otturazioni dentarie, e ovunque siano necessarie caratteristiche di durezza e resistenza. Le resine epossidiche che contengono bisfenolo A sono utilizzate, invece, come rivestimento interno nella maggior parte delle lattine per alimenti e bevande. Il bisfenolo A è anche un precursore per ritardanti di fiamma, il tetrabromobisfenolo A, ed era anche usato come fungicida Anticrittogamico.
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm

PROVA CERTA della sua pericolosità ci viene da questo articolo che ci informa e recita:

Per orientarsi vale la pena ricordare le dichiarazioni rilasciate a settembre a ilfattoalimentare.it da Alberto Mantovani direttore del reparto di tossicologia alimentare e veterinaria dell’Istituto superiore di sanità. “Secondo alcuni studi il BpA produce effetti simil-estrogenici ed alterazioni della risposta endocrina ed immunitaria sull’organismo. La questione è delicata perché quando si valutano i rischi per il bambino, bisogna considerare oltre alla contaminazione dovuta al contatto diretto del biberon con il latte, anche l’apporto derivante dalla contaminazione ambientale dovuta all’uso del bisfenolo A come additivo delle plastiche in moltissimi oggetti. Da qualche anno la comunità scientifica sollecita una regolamentazione più severa per gli interferenti endocrini (Ie) ormai considerati contaminanti ubiquitari. La lista degli Ie purtroppo è lunga e comprende anche, tra gli altri, le famose diossine, i ritardanti di fiamma utilizzati in apparecchiature elettroniche e nelle tappezzerie, diversi pesticidi. Una crescente quantità di dati scientifici ritiene che il feto ed il bambino sono particolarmente a rischio anche in presenza di dosi di interferenti endocrini molto più basse di quelle che causano effetti nell’adulto”.

Per rendersi conto della situazione va però detto che già altri paesi hanno deciso autonomamente di vietare la vendita di questi biberon, ritenendo validi i dati scientifici sui rischi in presenza di dosi molto basse di Bisfenolo A nei biberon. In prima fila troviamo la Francia che il 10 maggio di quest’anno ha vietato la vendita dei biberon contenenti BpA, seguita dall’Inghilterra e dalla Danimarca. Anche in America diversi stati hanno vietato questi biberon il recentemente anche la Food and Drug Administration ha diffuso un comunicato elencando i rischi per la salute correlati alla presenza di (BpA) in alcuni recipienti di plastica per alimenti.

L’Agenzia americana ha infatti modificato il parere espresso in precedenza, sulla base di pubblicazioni dell’Istituto nazionale della salute (Nih) che avanzano riserve sulla presenza del BpA nel cibo. La questione è stata segnalata in agosto 2009 dalla rivista dei consumatori americana Consumer Reports. Il mensile in un test condotto in laboratorio su alcuni alimenti confezionati ha riscontrato tracce della sostanza in quasi tutti i 19 prodotti esaminati (succhi di frutta, verdure in scatola, tonno, carne in scatola, conserve, pelati, zuppe, piatti pronti), compresi i prodotti biologici.

Il paese considerato più “oltranzista“ è però quello del Canada dove il divieto per i biberon in policarbonato è entrato in vigore due anni fa, e fra poche settimane verranno introdotte nuove restrizioni con l’inserimento del BpA nella lista delle sostanze tossiche.

La situazione in Italia è migliorata visto che adesso la maggior parte dei biberon in vendita non contengono BpA. Da noi ci sono marche come Nuk, Mebby, Mam e Avent-Philips che da anni vendono biberon senza BpA e altre come chicco Chicco che hanno ha iniziato solo nei primi mesi del 2010 ad affiancare i vecchi biberon con Bisfenolo A a quelli senza il composto. Proprio in questi giorni il sito Baby Green ha pubblicato l’elenco aggiornato dei biberon senza Bisfenolo A venduti in Italia

La scheda

Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.

Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide.

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://www.ilfattoalimentare.it/vietata-in-europa-la-vendita-di-biberon-con-bisfenolo-a-la-lista-delle-marche-senza-bpa.html

 

                         Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
    http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html