ECONOMIA POLITICA DELLE CRISI

di Gianpiero Magnani

 

La cosiddetta economia delle crisi sta dimostrando di essere la parte più importante della disciplina economica; i suoi teorici sono spesso economisti borderline, talvolta poco conosciuti, quasi sempre “fuori dal coro” delle voci dell’economia politica ortodossa. Alcuni teorici di questa economia delle crisi sono nomi assai noti, da John Maynard Keynes e John Kenneth Galbraith fino a Paul Krugman e Nouriel Roubini; altri, meno noti, hanno sviluppato teorie fondamentali che sono oggi al centro dell’attenzione di molti studiosi: da Hyman Minsky a Charles P.Kindleberger, questi autori ci hanno spiegato in primo luogo come la storia dell’economia sia spesso più importante dei modelli matematici della scienza economica, come l’analisi approfondita delle diverse crisi accadute nel tempo sia più importante dell’economia matematica e delle sue posizioni di equilibrio razionale. Perché l’economia delle crisi è, soprattutto, economia politica, ed è proprio l’aspetto politico quello che più incide sull’evoluzione delle crisi economiche, sulla loro risoluzione piuttosto che sulla loro trasformazione in lunghe fasi di depressione. La mancanza di iniziativa politica fu all’origine delle crisi dei primi decenni del XX secolo, culminate nella Grande Depressione degli anni Trenta che a sua volta produsse gravissime conseguenze politiche, dal nazismo alla seconda guerra mondiale; la mancanza di iniziativa politica ha determinato, in tempi più recenti, la crisi dei debiti sovrani dell’eurozona, mentre iniziative politiche sbagliate sono state all’origine della crisi attuale, a partire dalla deregolamentazione finanziaria americana. E’ una lunga storia, quella dell’economia delle crisi, una storia che vale la pena conoscere ed approfondire; perché, come scriveva Edward H. Carr, la lettura del passato può aiutarci a capire meglio il presente (e ad intervenire nel modo giusto). L’economia produce effetti politici, la politica ha a sua volta conseguenze economiche: politica ed economia sono strettamente correlate. Ed entrambe, oggi, sono nuovamente entrate in crisi.

Alcuni degli articoli sotto riportati sono stati pubblicati sulla rivista Mondoperaio, altri sul sito internet della rivista Valori. Gli articoli su Mondoperaio fanno parte di dossier che comprendono interventi di diversi Autori; gli articoli sul sito di Valori sono multimediali: le frasi sottolineate e le immagini permettono di accedere ad altri siti che offrono approfondimenti sui temi trattati o schede bibliografiche dei libri citati. In ordine di data:

 


Menù principale