Storia e filosofia

HOME PAGE  |  SCIENZE SOCIALI  |  FILOSOFIA  I  STORIA  I   EDUCATION VALUTAZIONELICEO VARIA I


HOME PAGE | MENU' | INIZIO PAGINA | FINE PAGINA

 

  Un metodo per prendere appunti e per studiare

Il metodo Cornell (fascicolo pdf; 10 pp.)

Spesso viene consigliato agli studenti americani il cosiddetto "metodo Cornell" di appuntazione. un metodo che si dimostra piuttosto efficiente nell’organizzare gli appunti. Il metodo di apprendimento piuttosto rapido e permette agli studenti di utilizzare comunque le abilita’ gia’ conseguite, con un minimo di aggiustamenti e di esercitazioni. Permette di essere utilizzato per prendere appunti durante le lezioni (seminari, conferenze o simili), oppure per prendere appunti dai libri, durante lo studio.

Occorre usare sempre fogli mobili di grandi dimensioni (meglio se a quadretti, con il quadretto di 0,5, con i fori per il raccoglitore); e' assolutamente necessario scrivere su una sola facciata del foglio (per permettere all'occorrenza di realizzare facilmente il "taglia e incolla" di tipo manuale).

Occorre dividere la pagina in due colonne (proporzione: un terzo e due terzi) e lasciare un consistente spazio in fondo. Nella colonna piu’ ampia vengono stesi gli appunti (vedi illustrazione).

Nella stesura occorre assolutamente evitare di trascrivere integralmente quanto viene detto dal relatore: non ci si riuscira' mai! Occorre selezionare, sintetizzare e appuntare termini, brevi frasi, collegate da segni grafici: in altri termini occorre schematizzare. Lo schema dovra' essere chiaro e comprensibile, anche a distanza di tempo.

E' conveniente usare un procedimento a indentazione: piu’ rilevante l’argomento, piu’ deve essere spostato a sinistra, meno rilevante l’argomento, piu’ deve essere spostato a destra (naturalmente occorre adottare dei criteri di rilevanza: occorre basarsi sulle proprie conoscenze pregresse, oppure essere abili nell’identificare i "segnali di rilevanza" del relatore, o dell’autore del libro che si sta studiando).

 

 

 

Gli spazi restanti vengono usati solo in fase di rielaborazione e di studio.

In fase di rielaborazione, rivedendo gli appunti, occorre distribuire nella colonna piu’ stretta (a sinistra) un indice degli argomenti principali (brevi titolini, magari a colori), evidenziare o trascrivere le parole chiave (concetti, definizioni), sintetizzare molto brevemente il contenuto, formulare brevi domande (la cui risposta si trovi negli appunti gia' presi).

In fase di studio, usando come traccia i contenuti sintetici della colonna di sinistra, dovrebbe essere possibile richiamare a memoria i contenuti degli appunti della parte destra, che andrebbero coperti con un foglio.

Nella striscia in fondo trovano posto le note, i commenti, i collegamenti, le riflessioni, le domande, ecc...

Se si ha pazienza di lavorare in questo modo, in breve tempo si disporra' di un raccoglitore, sempre in progressivo ampliamento, che tiene la memoria di tutte le lezioni ascoltate (o di tutti i testi letti), di tutte le rielaborazioni effettuate, di tutti i percorsi intellettuali sviluppati. In qualsiasi momento sara' possibile fare delle aggiunte (grazie ai fogli mobili) oppure delle ristrutturazioni: una scheda ormai troppo densa puo' essere divisa in due... Nel raccoglitore possono trovare posto anche fotocopie, disegni, schemi, glossari, resoconti di discussioni, ritagli di giornale concernenti l'argomento, ecc...

 

HOME PAGE  MENU'   INIZIO PAGINA

FINE PAGINA

 


(no spam: togliere i numeri nella risposta)