Casella di testo: ESCURSIONANDO

 

 

 

 

 


HOME

 

Come arrivarci

 

Sommario

 

Collabora con noi

 

METEO

 

Il libro degli ospiti.

 

Consigli utili

 

Link montagna

 

bed and breakfast

 

ESCURSIONANDO (Bacheca virtuale degli escursionisti)

 

FORUM

 

LE MIE POESIE

 

La storia di questo sito

 

VENDO/COMPRO

 

INTERESCURSIONANDO

 

Escursioni in diretta

 

BLOG DI MONTAGNA

 

Il METEO IN ITALIA

 

 

ZECCHE ,VACCINO AGEVOLATO PER CHI VA IN MONTAGNA.

(Meglio prevenire che reprimere!!)

(19 maggio 2007)

 

La Giunta Regionale ha deciso di estendere a tutti i residenti del Friuli Venezia Giulia, la riduzione del 75% del prezzo del vaccino anti TBE (12.50 euro anziché 50, 9 euro per i bambini).

 

Le prescrizioni vanno fatte dall’Ass.

Saranno le Aziende sanitarie a decidere sull’opportunità di prescrivere il vaccino o meno, valutando le singole motivazioni di ogni soggetto, così da evitare inutili “corse alla profilassi”.

 

Nel frattempo elenchiamo alcuni buoni consigli su come prevenire il morso di una zecca:

 

Usare un abbigliamento che sopra la maggior parte del corpo;

 

Portare indumenti di colore chiaro per individuare facilmente le zecche;

 

Usare repellenti per insetti;

 

Evitare di sedersi e di appoggiare indumenti o zaini sull’erba;

 

camminare al centro dei sentieri per evitare il contatto con i cespugli;

 

Falciare regolarmente l’erba attorno alla casa;

 

Controllarsi scrupolosamente al ritorno da un’escursione.

 

 

 

Cosa fare in caso di Punture di zecca.

 

Arriva la bella stagione ed arrivano anche loro. Il nostro incubo! Le zecche.

Di seguito alcuni link su cosa fare se si è punti dalla zecca e altre importanti notizie utili su questo parassita.

 

http://www.amicopediatra.it/genitori/Curiosando_Cosa_fare_se/Puntura_di_zecca.htm

http://www.cda.it/salute.htm#zecche

http://www.ulssfeltre.veneto.it/Piani/Zecche/scheda1.html

http://www.ti.ch/dss/temi/gos-a/temi/zecche/default.asp

http://batiquercoi.sunrise.it/caminar/zecche.htm

http://www.sportmedicina.com/emergenze.htm

http://www.farmasalute.it/percorsi/Pronto_Soccorso/morso_di_zecca.asp

http://web.uniud.it/entomoinfo/zecche/zecche.html

 

 

Proteggersi dalle zecche

 

Avvertenze generali:

Far particolare attenzione nei periodi critici:primavera, fine estate, inizio autunno.

Far particolare attenzione negli ambienti “pericolosi”:boschi e prati incolti;

 

Durante un’escursione:

Indossare pantaloni lunghi
portare indumenti di colore chiaro per individuare con maggior facilità le zecche;

Tenere i pantaloni infilati nei calzetti e indossare calzettoni di colore chiaro;

Camminare al centro dei sentieri evitando di sfiorare la vegetazione che cresce ai bordi;

Usare repellenti sulla pelle e sugli indumenti (quelli per insetti funzionano bene);

Controllare più volte se stessi e i compagni di escursione per individuare eventuali zecche prima che si attacchino alla pelle;

Evitare di sedersi per terra;

Di ritorno da una escursione controllarsi scrupolosamente e si trova una zecca, rimuoverla con una pinzetta afferrandola il più vicino possibile al punto di inserzione nella cute, poi disinfettarsi e parlarne con il proprio medico.

Importante:

le zecche non si attaccano subito alla pelle, ma passano un po’ di tempo camminando in cerca di un buon posto per infliggere il proprio ipostoma nella pelle; un controllo molto frequente,pertanto, abbassa la probabilità di essere morsi

 

LA MIA MONTAGNA.

 

La mia montagna è la montagna “dei più”.Lontana dalle grandi imprese “alla moda”  di richiamo mediatico e consumistico.La mia montagna è quella che appare sempre più dimenticata dal giornalismo del settore. La montagna fatta di sentieri disegnati tra i boschi e le rocce . La montagna che è ancora capace di regalare orizzonti carichi di emozioni. La montagna impregnata di fatica e umiltà, lontano dal chiasso. Quella fatta di piccoli passi scanditi dal ritmo del silenzio che diventa tesoro. E’ questa la mia montagna! Una montagna sempre più dimenticata ed è proprio questo il motivo che mi lega a lei , in questo modo quasi estremo. La montagna che ti stringe forte quasi a farti male. La montagna che ti fa soffrire se gli stai troppo lontano. E’ questa la montagna che deve vivere, quella che tutti dovrebbero conoscere! L’unica vera montagna, quella “dei più”, di tutte quelle persone che la amano per queste sue umili caratteristiche, ricordando sempre, che i punti più alti tra il cielo e la terra, quei punti magici che ci fanno vivere sensazioni indescrivibili, li possiamo raggiungere solamente grazie a lei!

Questa è la mia Grande Montagna! La montagna del Friuli Venezia Giulia, fatta di quadri della natura, capaci con le loro tinte di abbracciarti forte, regalando un calore insostituibile, quasi magico. Una montagna colma di incantevoli ed affascinanti sentieri che si immergono in ambienti da favola, ricchi di storia,cultura e tradizioni. Itinerari capaci di accarezzare dolcemente con i suoi paesaggi le nostre anime, imprimendo emozioni forti e preziose nella nostra mente, capaci di creare un legame insostituibile tra uomo e montagna.

Dorino Bon.

 

 

 

Grazie per aver visitato questo umile sito sulla nostra montagna.

Questo non è un sito costruito con “mega” effetti speciali o fantastiche grafiche, ma è creato con tanta umiltà, passione e cuore. Il mio sogno è quello di pubblicare tutte le descrizioni e immagini delle escursioni della nostra Montagna, descrivendo tutti i sentieri che l’ attraversano.

Dorino Bon.

 

 

 

OFFICIAL SPONSOR

FuarceXtremE

EXTREME TESTERS FOR THE MOUNTAIN

ALTO FRIULI - ITALY

PATAGONIA

 

 

COGLIANS

Solo 100 in tutto il mondo.

99/100

Abbigliamento da montagna in serie limitata.

 

 

Il cuore del sito

Indice itinerari