Supermono (1993-1995)

E' il 1993 e la Ducati stupisce il mondo con un autentico capolavoro. Ecco la Supermono. In una ciclistica leggerissima e autorevole viene incastonato un motore formidabile.

Ducati Supermono

L'ingegno di Massimo Bordi partorisce l'idea di togliere il pistone posteriore al suo Desmoquattro che in quegli anni fa faville in Superbike. Ma non del tutto. Per mantenere il motore il pi equilibrato possibile viene mantenuto l'imbiellaggio del cilindro posteriore collegato ad una bielletta ausiliaria.

Spaccato Supermono

Il pistone con la pi grande cilindrata unitaria mai montato su una Ducati (550cc - 100x70mm) si trova a spingere una moto che a vuoto pesa appena 118 kg. Il motore eroga 75 cv a 10.000 giri, la coppia massima di 5,8 kgm a 8.000 giri! In pista per gli altri mono non c' storia, la moto si guida come una 125 e le sospensioni hlins all'anteriore e al posteriore la tengono come sui binari. I 400 metri si percorrono in 11" e 28 con uscita a 197,8 km/h. Nel 1995 il motore pass a 572cc - 102x70mm, arrivarono una nuova Eprom, differenti scarichi e sospensioni.

la Supermono in azione!!

Il compito di disegnare questa originale e stupenda moto viene affidato per la prima volta a Pierre Terblanche (attuale direttore del centro design Ducati) che la veste con una linea nuova e fantastica.
Purtroppo la moto non venne mai prodotta in grande serie (solo 66 esemplari, 1 nel 1992, il prototipo, 30 nel 1993, 10 nel 1994 e 25 nel 1995), un vero peccato..
Queste foto le ho scattate al Museo Ducati che merita una visita solo per ammirare da vicino un tale capolavoro. Basta parlare ora ammirate la Supermono in tutto il suo splendore...

Ducati Supermono (54777 byte) Ducati Supermono (45511 byte) Ducati Supermono (63133 byte) Ducati Supermono (65403 byte) Ducati Supermono (38510 byte)

Ecco due foto dell'originale motore. Nella prima compare Massimo Bordi e lo spaccato del motore visto dal lato sinistro, quello del pignone. Il condotto verniciato in azzurro quello di alimentazione, a partire dall'iniettore (dove poggiata la mano del progettista) fino alle valvole di aspirazione. Quello verniciato di rosso quello di scarico. La seconda un dettaglio della bielletta ausiliaria (quella orizzontale) a cui collegata la biella del secondo pistone (prodotta dalla pankl).

Ducati Supermono Motore (35735 byte) Ducati Supermono Motore (30453 byte)

Questi sono alcuni links interessanti dedicati a questo progetto

http://www.sigmaperformance.com/racer_road_1.htm