Esame

Sessione

Materia

Argomento

Anno

Stato

Ordinaria

Topografia

Frazionamento, spianamento, fotogrammetria

2007

Dovendosi realizzare lavori di natura planimetrica (frazionamenti) ed altimetrica (spianamenti) in un terreno ABCDEFGA, i cui vertici si susseguono in senso orario, sono stati misurati tutti i lati, alcuni angoli interni del terreno, in quanto non tutti i vertici risultano reciprocamente visibili, ed alcune quote. I risultati del rilievo sono riportati nella seguente tabella:

LATI

(metri)

ANGOLI

(gon)

QUOTE

(metri)

AB =

527,321

EAB =

92,3258

del vertice A

601,454

BC =

358,396

AED =

58,3215

del vertice E

619,327

CD =

456,321

GFE =

135,2215

del vertice F

605,327

DE =

495,398

BCD =

85,3215

del vertice G

 

EF =

402,528

 

 

 

 

FG =

597,421

 

 

 

 

GA =

728,429

 

 

 

 

Il candidato:

  1. Calcoli le coordinate dei vertici del terreno rispetto ad un sistema di assi cartesiani che ha origine in E e semiasse positivo delle Y passante per il vertice A.
  2. Frazioni il terreno ABCDEA, di eguale valore, in tre parti S1, S2, S3, rispettivamente proporzionali ai numeri m = 1, n = 2, p = 3, con dividenti paralleli al lato AE, sapendo che S1 deve contenere il lato EA ed S3 il vertice C.
  3. Progetti la sistemazione altimetrica del terreno AEFGA, formato dalle falde triangolari AEG ed EFG, con uno spianamento orizzontale di compenso, determinando i relativi volumi di scavo e di riporto.
  4. Nell’ipotesi di voler realizzare del territorio una carta in scala 1:500 e si stabilisca:

calcoli:

1.     La quota media del volo, la velocitÓ massima che potrÓ tenere l’aereo ed il corrispondente intervallo di tempo tra due scatti successivi.

2.     Il numero delle strisciate, quello dei fotogrammi per ciascuna strisciata e quello complessivo.

  1. Alleghi i seguenti disegni in scala opportuna:

 Durata massima della prova: 8 ore.
E' consentito soltanto l'uso di manuali tecnici, attrezzature da disegno e di calcolatrici tascabili non programmabili.
Non Ŕ consentito lanciare l'Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.