Le fotografie illustrano i diversi luoghi attraversati da Biscetti Pietro, prima come allievo ufficiale a Fano, quindi, come sottotenente a Perugia. Da allora le sue vicende si unirono a quelle del III battaglione del 51° reggimento della "Cacciatori delle alpi", al quale egli apparteneva, e le fotografie documentano l'arco di tempo che va dal giugno 1940 all'ottobre 1943, fino cioè all'infausta data che vide lo scioglimento del reggimento stesso.

(documentazione fotografica gentilmente concessa dalla famiglia Biscetti Renato)

 

 

1)   Fano. Aula di studio del corso allievi ufficiali. Gennaio 1940.

 

2)   Fabriano. Esercitazione del campo invernale. Febbraio 1940. (Corso allievi ufficiali).

 

3)   Perugia. Aprile 1940. Sottotenenti di prima nomina al 51° reggimento "Cacciatori delle Alpi di stanza  a Perugia.

 

4)   Bordighera. Giugno 1940. Rivista in occasione dell'armistizio francese. Rapporto ufficiali III 51°. (Generale Lorenzelli)

 

5)   Zona di Calizzano (Savona). Rapp. ufficiali III/51° durante la manovra div. al colle del Melogno. Luglio 1940:

 

6)   Camporosso (Ventimiglia). Rivista del Duce e del Principe di Piemonte, in occasione armistizio sul fronte francese. Giugno 1940.

 

7)   II. pl. - 12a cp. - III/51° 

 

8)   Sosta durante la manovra divisionale al colle del Melogno. Luglio 1940.

 

9)   Brindisi. Imbarco per l'Albania. 17 gennaio 1941.

 

10) Albania. Zona di Paraboar (Berat). Fronte del Bregu Gliulei. Cimiterino campale provvisorio del 51° ftr.

 

11) Albania. Coriza: 12a cp. - 51° ftr. Giugno 1941.

 

12) Salmerie. Giugno 1941

 

13) Coriza. Spettacolo di "varietè". Giugno 1941.

 

14) Coriza. Ingresso dell'accampamento del III/51°. Giugno 1941.

 

15) Coriza. giugno-luglio 1941. (Il comandante di battaglione con gli ufficiali: il quinto da sinistra, in piedi, è il S. Ten. Biscetti Pietro).

 

16) Coriza. Distribuzione oggetti di corredo. Luglio 1941.

 

17) Montenegro. Danilovgrad. Rivista per il genetliaco della Regina. Agosto 1941.

 

18) Montenegro. Lastva. In attesa del treno. Settembre 1941.

 

19) Jugoslavia. Komolac (Ragusa). Distribuzione del rancio. 1-15 settembre 1941.

 

20) Jugoslavia. Hum (Ragusa). Partenza del III btg. - 51° rgt. f. - per l'azione su Neverinje-Gcko-Berkavici. Aprile 1942.

 

21) Jugoslavia. Hum (Ragusa). Un fortino della cintura difensiva del Presidio. Primavera 1942.

 

22) Jugoslavia. Hum (Ragusa). Un fortino della difesa (vedi foto n. 21) visto da tergo. Primavera 1942.

 

23) Jugoslavia. Stolac. Giugno 1942

 

24) Postumia. 15-30 settembre 1943.(Sulla via del rientro in Italia dopo l'8 settembre, data nella quale il 51° si trovava a Lubjana quando fu disciolto. Biscetti Pietro, ed un altro tenente, riuscirono a tornare in Italia, con alcuni loro soldati, rimanendo tutti uniti ed  armati, senza           esser fatti prigionieri dai tedeschi o, peggio, catturati dalle bande titine).

 

25) Partenza da Postumia per Trieste. Ottobre 1943.(L'ultima immagine di un reparto del 51° in armi?).

 

 

 

 

 

 

 

Il 51° Reggimento Fanteria “ALPI”

 

Indice

 

Home Page