I saggi di Valle si sono svolti nei mesi di ottobre e novembre 2000 , finanziati dalla regione Veneto con 41.000.000 per poter presentare successivamente un progetto europeo per la creazione di percorsi turistico-archeologici all'interno del territorio del comune. I risultati sono stati incoraggianti: nel corso del primo saggio emersa una struttura imponente , con i resti di un muro lungo 8 metri che fa angolo e dei resti pavimentali. Nel secondo saggio si riportato in luce uno dei muri di una villa romana scavata dal dottor Enrico de Lotto negli anni Sessanta. Il muro lungo 8 metri e sul lato nord sono emersi i resti di preparazioni pavimentali con molte tessere di mosaico. Lo scavo stato poi interrotto per mancanza di fondi.