quanto segue, si rif al nostro primo incontro,

il 15 settembre 2001, il 1 Piegari-day

dedicato ai Piegari assenti:

sappiate che potevate trascorrere un giorno indimenticabile insieme a noi:
il 15 settembre 2001 è stato il primo ed irripetibile  Piegari-day.

 Vi spiacerà molto - assenti ingiustificati quali voi siete stati -
sapere quel che non avete provato o goduto o sofferto
e che nessuno scritto, filmato o foto vi potrà minimamente proporre:
la forte emozione di rivedersi e di abbracciarsi in tanti,
 la commozione profonda di rivisitare un luogo pur tanto stravolto,
il caldo piacere di sedersi accanto a chi possiede il nostro cognome
apprendendo che l' hanno portato in alto negli Atenei e nel Lavoro,
il respirare l' aria che è però tanto diversa da quella dei nostri parentes ...
... orbene l' ospitalità di Marina, l' affabilità di Giuliana,
la simpatia di Piergiuseppe sono riusciti a rendere quell' aria profumata,
permettendo anche al palato di ritrovare la ricchezza di gusti
non dimenticati (ma poi persi nel quotidiano)  durante un pranzo
iniziato intorno all' una e terminato oltre le otto
  con le percoche gregoriane affogate in un tal vino rosso di Alfonso
che ci ha consentito di tornare a Salerno
in soli ventidue minuti  (saluti compresi) !?!

A noi presenti al 1° Piegari-day rimane invece un solo ripianto:
non essere riusciti ad ascoltare la divina 'mosica'
del grande Maestro Pisapia, rimasto incredibilmente imbottigliato
nel traffico della tangenziale di Novi Velia  ?!?

Rinnovo il mio grazie a Marina, Giuliana e Piergiuseppe
 perché hanno compattato (a tavola) il group.
Io, semipensionato, ho fatto solo il lavativo fingendo di
suonare* e sbagliando clamorosamente l'esposizione delle foto.

                                                   attilio@piegari.it

      2 Piegari-day  2002

Ultimo  aggiornamento:  18  settembre 2005