Agosta, 14 gennaio.

La festa di Sant' Emidio è molto recente. Essa infatti è stata istituita nel 1915. Infatti il 13 gennaio 1915 una scossa di terremoto colpì Agosta senza provocare molti danni. Da quel giorno gli agostani pregano sant' Emidio che ci risparmi dal terremoto. Dal 2004 la festa è stata spostata al 5 agosto.

Sant'Emidio

Agosta, 21 gennaio.

Si celebra la domenica successiva alla festa di Sant' Emidio, ed è molto più sentita. Infatti è rimasta la tradizione di cedere all'asta la statuetta del Santo al miglior offerente, che organizza un rinfresco la domenica sera, e in cambio riceverà salute per il proprio bestiame. Tradizionale la benedizione delle bestie la domenica mattina in piazza San Nicola, dove viene consegnato anche il pane benedetto.

Agosta, il venerdì Santo

E' una tristissima processione seguita dalla banda che intona marce funebri. La processione è formata dal Cristo Morto, posizionato su una barella e portato a mano, seguito dalla Madonna addolorata, che prima dell'acquisto della nuova statua in gesso, era la statua lignea della Madonna del Passo vestita appositamente a lutto. In questi ultimi anni è stata ripresa quest'ultima tradizione.

Agosta, ultima domenica di maggio

È una bellissima processione ma è ancor più bella la leggenda che ne racconta la nascita: Era ormai maggio inoltrato e da molti giorni pioveva a dirotto e questo faceva scendere la minaccia di una piena dell'Aniene, ciò avrebbe compromesso il raccolto. Allora gli agostani chiesero aiuto alla Vergine del Passo e ancora una volta furono esauditi. Da quel giorno gli agostani fecero un voto solenne e perpetuo: in tutte le domeniche di Maggio sarebbero andati in pellegrinaggio al Santuario, recando in processione fiori di ogni specie. Ben presto i fiori singoli vennero sostituiti da croci e stendardi fatti con gli stessi. Poi però la processione con i fiori fu spostata solo all'ultima domenica mentre ogni giovedì si assiste al caratteristico Fioretto ogni volta in un diverso rione.

Agosta, in occasione del Corpus Domini

Si svolge da pochi anni e quindi è una festa molto recente: I fiori usati per la composizione (che viene allestita interamente a Piazza San Nicola) vengono raccolti nei giorni precedenti all'infiorata nei boschi intorno al paese. Molto usata è la ginestra, così come rose di molti colori, dal rosso, al rosa, al bianco.

Corpus Domini

Agosta, 14 e 15 agosto

È una delle feste più amate dagli agostani, che vi partecipano con grande devozione. Davvero spettacolare la processione del 14, in cui le due compagnie si dividono, una passa per via San Martino, quella con il Salvatore, e una transita in via Magenta, naturalmente quella con la Madonna, per poi incontrarsi a Piazza San Nicola in cui ha luogo la tradizionale Inchinata. Il 15 invece i due quadri si seguono ed a San Nicola ripetono l' Inchinata.

Salvatore ---- Santa Maria Assunta

Madonna Della Pace, domenica successiva a ferragosto

È la festa della frazione, Madonna della Pace appunto, che si svolge la domenica successiva a ferragosto. Si svolgono per l'occasione due processioni, una la vigilia e una la domenica a mezzogiorno, con fuochi d'artificio, spettacoli vari, giochi popolari e la "Sagra del Tozzetto" uno squisito dolce di produzione locale fatto con nocciole e pasta dolce.

Agosta, 27 e 28 Agosto

Agosta, 7 e 8 settembre

Agosta, 12 settembre

È la festività che per molti sancisce la fine dell'estate. Infatti in questo giorno si svolge l'ultima processione prima della "Reposizione". La processione è identica a quella del 7 e dell'8 e si svolge la mattina dopo la Messa delle 11. In questo giorno, ormai da anni si svolge un concerto bandistico della Banda del paese, e alla fine del concerto, si dà addio all'estate con "tarallucci e vino".

Agosta, 15 Settembre

È l'ultima festa dell'estate e la gente ancora rimasta ad Agosta partecipa con devozione. Da poco è stata acquistata la statua in gesso della Madonna Addolorata, mentre prima dell'acquisto veniva portata in processione, come in occasione del venerdì santo, la nostra Vergine del Passo vestita a Lutto.

Agosta, ultima domenica di ottobre

In questo giorno si ripete la stessa processione dell'8 settembre, con l'eccezione che la processione dopo l'Arco del Cardinale va verso Scipione e non verso San Nicola. Questo permetterà alla Santa Vergine di girare per tutto il paese. La festa si chiude con fuochi d'artificio, manifestazioni folkloristiche e concerti bandistici. 

Agosta, 31 ottobre

È una festa civile, celebrata per la prima volta nell'ottobre del 2001. E' davvero un ottima idea, che col tempo dovrà crescere e diventare una festa importante nell'annuario di un agostano.