ANONIMO (sec. III)
Rhineland Museum, Trier, Germania.


Anassimandro - ritratto

ANASSIMANDRO DI MILETO

Mosaico pavimentale - sec.III, attualmente al Rhineland Museum, Trier, Germania.


Descrizione: vecchio filosofo seduto con un particolare orologio solare in mano (pelignum o pelecinum).

Il mosaico pavimentale di Trier, mostra un vecchio con orologio solare, generalmente riconosciuto come Anassimandro di Mileto.
Si dice che Anassimandro, figlio di Prassiade, Milesio, filosofo, parente e discepolo e successore di Talete. Per primo trov˛ gli equinozi, i solstizi e gli orologi e che la Terra sta perfettamente al

centro. Introdusse anche lo gnomone e abbozz˛ in generale un'esposizione sommaria di geometria. Scrisse "Intorno alla natura", "Il giro della Terra", "Intorno alle stelle fisse", "La sfera" e alcune altre opere.
Gaio Secondo Plinio, il Vecchio: Nat. His. II, 187(78): "Umbrarum hanc rationem et quam vocant gnomonicem invenit Anaximenis Milesius, Anaximandro - de quo diximus - discipulus, primusque horologium, quod appelant sciothericon, Lacedaemone ostendit".

Ma è anche vero che Erodoto affermò che i Greci impararono l'arte di misurare il tempo e degli orologi solari ( polos e gnomon) e la divisione del giorno in 12 ore, dai Babilonesi, e questi ultimi, sappiamo, lo appresero certamente dagli egizi. Quindi Anassimandro non inventò probabilmente gli orologi solari ma scoprì le leggi dei solstizi e degli equinozi.

 

Si ringrazia Gianni Ferrari per la segnalazione

previous



Pagina Iniziale