Letteratura dei padri apostolici e testo dei vangeli canonici                               HOME (Papirologia NT)

 

In questa sezione sono stati raccolti alcuni articoli riguardanti possibili paralleli o affinità testuali tra i vangeli canonici e la letteratura del periodo apostolico. Con il termine "padri apostolici" si intende il seguente elenco di autori: Barnaba, Clemente di Roma, Ignazio di Antiochia, Policarpo di Smirne, Papia di Gerapoli e l'autore, ignoto, del trattato noto come Didachè. In sostanza si tratta della letteratura cristiana che segue cronologicamente le epistole di Paolo e fu composta nel periodo che va dalla distruzione di Gerusalemme del 70 d.C. fino alla metà del II secolo. Di particolare interesse è il rapporto tra questo genere di letteratura e lo studio di due temi riguardanti i vangeli canonici: i) il periodo di composizione delle prime versioni dei canonici; ii) il periodo in cui i quattro vangeli canonici furono elevati al rango di testi canonici e iniziarono ad essere considerati Scrittura divinamente ispirata.

Uno studio approfondito della natura delle connessioni letterarie fra il testo degli autori apostolici e quello dei vangeli canonici (sotto forma di citazioni, allusioni, utilizzo di modi di dire simili) può aiutare a stabilire se i padri apostolici conoscevano realmente il testo dei vangeli canonici, almeno nelle versioni più antiche. Inoltre il grado di autorità e di fiducia che essi eventualmente attribuivano ai canonici ed il modo in cui utilizzavano materiale proveniente dai vangeli canonici può rivelare se a quel tempo i vangeli di Mt., Mc., Lc. e Gv. erano ritenuti già canonici o se il problema della loro canonicità si risolse soltanto in seguito, dopo la metà del II secolo. All'analisi sono stati aggiunti anche Giustino ed Ireneo di Lione, due autori che seguono cronologicamente il periodo dei padri apostolici. L'analisi è complicata dal fatto che esistono pochi mss. dei padri apostolici, inoltre il testo di questi autori ha subito varie interpolazioni, l'esempio più eclatante è dato da una certa quantità di epistole totalmente spurie attribuite ad Ignazio di Antiochia e l'esistenza di due diverse recensioni - una delle quali chiaramente interpolata - delle sette lettere di questo autore che vengono generalmente considerate autentiche.

Parte 1 - INTRODUZIONE Parte 2 - Didachè Parte 3 - Epistola di Barnaba
Parte 4 - Ignazio di Antiochia Parte 5 - Clemente di Roma Parte 6 - Policarpo di Smirne
Parte 7 - Papia di Gerapoli Parte 8 - Giustino Martire Parte 9 - Ireneo di Lione
Parte 10 - Epistola a Diogneto Parte 11 - Costituzioni Apostoliche  

 

Collegamenti esterni:

Patrologia e testi in lingua

Documenta Catholica Omnia

Roads of Faith (Patrologia Greca)

e-Catena: Compiled Allusions to the NT in the Ante-Nicene Fathers

Il frammento di Muratori