Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

www.odonto-net.it - Il dentista informawww.odonto-net.it - Il dentista informawww.odonto-net.it - Il dentista informa

Home Page - Chi siamo - Appuntamenti online - Cerca nel sito - Glossario - Indice degli argomenti - Mappe - Casi clinici

                                

SOMMARIO
Prevenzione odontoiatrica
Parodontopatia
Placca batterica
Tartaro
Spazzolamento dei denti
Filo interdentale
Gomme senza zucchero
Sigillanti dentali
Fluoroprofilassi
Alitosi

                        PARODONTOPATIA 

                             diagramma di parodontopatia

                  Per parodontopatia (anche detta malattia parodontale o parodontite) s'intende l'infiammazione acuta o cronica del parodonto, cioè del complesso degli elementi che fissano il dente nella sua sede: osso alveolare, gengiva, legamento alveolo-dentale e cemento radicolare.

Tale malattia comporta la distruzione progressiva dell'apparato di sostegno dei denti, ed è la causa più comune della perdita dei denti nell'adulto.

Nel passato era chiamata "piorrea" in quanto si identificava con un sintomo (piorrea = pus dalle gengive) che, tra l'altro, non è sempre presente.

La parodontopatia, generalmente, è conseguenza di una infiammazione trascurata delle gengive (gengivite), mentre gli elementi che ne favoriscono la comparsa e l'aggravamento possono essere una scarsa igiene della bocca, una malocclusione (denti di un'arcata che non combaciano in modo corretto con quelli corrispondenti dell'altra), un'otturazione usurata, una protesi malfatta.

La gengiva infiammata appare tumefatta, arrossata e sanguina facilmente. Poi, peggiorando le sue condizioni, comincia a staccarsi dai denti. Germi e particelle di cibo si raccolgono negli spazi che di conseguenza si formano attorno ai denti (tasche parodontali), provocando l'insorgenza di sacche di pus. Gradualmente, i denti cominciano a dondolare e alla fine cadono [foto]. Se la malattia non è tenuta sotto controllo i germi possono entrare nella corrente sanguigna e portare l'infezione in altre parti del corpo.

Vacillamento e spostamento dei denti negli adulti sono sempre segno di uno stadio avanzato della malattia e perciò della necessità urgente di cure.

La cura può non essere semplice in caso di parodontopatia trascurata. Il primo passo, indispensabile, è la rimozione del tartaro che irrita le gengive. Devono essere curate le sacche di pus e ciò può richiedere la somministrazione di antibiotici, in qualche caso un piccolo intervento chirurgico sulla gengiva o, se l'intervento e tardivo, l'estrazione di parecchi denti. La malocclusione dovrebbe essere corretta. Il paziente deve pulire i denti regolarmente per asportare la placca dentale, una delle cause più importanti della parodontopatia, e massaggiare le gengive per ripristinare una normale circolazione.

Torna all'inizio^

 

Articolo a cura del dott. Umberto Molini

Dott. Umberto Molini

Home Page - Chi siamo - Appuntamenti online - Cerca nel sito - Glossario - Indice degli argomenti - Mappe - Casi clinici

Copyrhigt 2002 di Umberto Molini - Tutti i diritti sono riservati
Studio Odontoiatrico Dott Umberto Molini
- Via Ernesto Monaci n.5 - 00161 Roma - Tel 0644245508
Le informazioni contenute in questo sito non sostituiscono il parere diretto del medico dentista.