Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 







BARBIERI FOTOGRAFO

































Olivo Barbieri - Site Specific - CultFrame
Prova di questa affermazione è fornita con grande chiarezza dalla mostra di Olivo Barbieri , ospitata presso i Mercati di Traiano nell’ambito del Festival Internazionale FotoGrafia di Roma 2004..
Barbieri elabora da diversi anni un complesso progetto espressivo nell’ambito del quale intende procedere alla raffigurazione in chiave simbolica, e quindi non realistica, dei luoghi e degli ambienti nei quali vivono gli esseri umani.
Barbieri insegue un difficile distacco poetico, che corrisponde, di fatto, ad un allontanamento fisico dall’oggetto rappresentato, scelta in grado di restituire al fruitore la dimensione irreale del mondo.
In tal senso, compie un percorso inverso, ma parallelo, a quello di un altro grande fotografo contemporaneo: James Casebere .
Barbieri, invece, utilizzando una prospettiva aerea e delle raffinate sfocature fornisce agli elementi della realtà un’atmosfera artificiale, a tratti onirica.
Tale poetica è molto ben riscontrabile nel cortometraggio intitolato site specific_roma 04 film , opera nella quale l’ideologia creativa di Barbieri viene evidenziata in modo netto.
Sembra chiedersi Olivo Barbieri: cosa c’è effettivamente di reale nel nostro sistema di vita? Ed ancora: quanto il nostro sguardo riesce a comprendere di ciò che ci circonda? Sono domande a cui probabilmente non si possono dare risposte precise e che finiscono per mettere in discussione il nesso logico che dovrebbe sussistere tra l’uomo ei suoi comportamenti..

Gianpaolo Barbieri - Innatural - CultFrame
Innatural è il titolo dell’ultima ricerca fotografica di Gianpaolo Barbieri, titolo assolutamente azzeccato.
Il fotografo ritrae, con tagli fortemente ravvicinati, la natura tropicale delle Seychelles, astraendo dettagli e ricreando il mondo della pura forma.
Del resto Gianpaolo Barbieri nasce come fotografo di moda, e si sente.
Non sono solo, infatti, immagini raffinate, e artificiali, sono anche immagini che parlano di eternità poiché il fotografo negando in primo luogo ogni impressione di naturalezza e di spontaneità finisce per negare anche ogni idea di temporalità, spostando ogni immagine in una dimensione al di fuori del tempo.
Barbieri vuole parlare della bellezza e vi riesce; non solo, riesce anche ad eternizzarla.
La fotografia, si sa, blocca i momenti; Barbieri la usa a modo suo… per rendere eterna la bellezza.
Si tratta, insomma, di un estetismo senza mediazioni che investe ogni aspetto del reale sublimandolo e rendendolo altro, innaturale appunto, perché la realtà, in verità, non è né bella né sublime: lo è solo nelle immagini di Barbieri.
Quello del fotografo è un mondo perfetto, in cui ogni singolo dettaglio contribuisce alla perfezione del tutto.

www.informatissimafotografia.it
Barbieri, fotografo attivo fino dai primi anni ’70, fa della macchina fotografica uno strumento di indagine poetica.
L’ indagine di Armin Linke come fotografo e film-maker documenta situazioni in cui tendono ad assottigliarsi i confini, contesti al limite tra finzione realtà.
Fotografo di moda, ritrattista, art director, ha contribuito, negli anni Ottanta, a ridefinire l’immagine dei più importanti periodici dell’epoca, quali Amica, Max, Sette.

Cattolica - Amando Cattolica - Fotografie di Antonio Barbieri - La citta' di Cattolica
Ma quella che Antonio Barbieri nutre verso il suo paese d'origine - lui che è diventato bolognese d'adozione e che da Cattolica si è allontanato da bambino – esplode in tutta la sua sincerità.
Fotografando la 'sua' Cattolica, negli angoli più nascosti, nella luce delle sue mattine, negli aspetti più seducenti e appetibili anche al turista più distratto, Antonio Barbieri si riabbandona al luogo della sua infanzia e con immutato entusiasmo lo documenta in decine e decine di immagini.
Immagini fatte di dettagli e di visioni di insieme dove la spiaggia e la città, la natura e il decoro urbano, la quiete e il piacere della vita balneare, trovano la stessa identica appassionata adesione da parte del fotografo.
Pare che Antonio Barbieri non abbia trascurato proprio nulla dei suoi ricordi e che la sua sensibilità si sia riversata, irrefrenabile, nelle sue osservazioni fotografiche.

Cattolica: La Mostra di Foto Amando Cattolica di Antonio Barbieri
Amando Cattolica nasce da una passione per la ricerca storica sulla marineria cattolichina e un grande affiatamento verso il mondo della fotografia è nata una sentita amicizia e collaborazione dall’incontro tra i fotografi Antonio Barbieri e Dorigo Vanzolini, quest’ultimo responsabile dell’archivio fotografico Centro Culturale Polivalente di Cattolica.
Inizialmente denominata “Fotografando Cattolica”, poi corretta con “Amando Cattolica” per la forte carica emotiva che la collezione racchiude e trasmette, che il fotografo Antonio Barbieri ha saputo catturare ed esprimere in un racconto completo e omogeneo della sua città.
La magia della natura nelle foto di Antonio Barbieri .
“Amando Cattolica” è giunta alla terza performance del suo autore, Antonio Barbieri: la sua prima volta a giugno del 2005 con la mostra fotografica in Comune, la seconda, a dicembre, con il calendario 2006, ora con la mostra di gigantografie plastificate nella piazzetta “della barca d’acqua” del porto, in esposizione per tutta l’estate.
L’inaugurazione di quest’ultimo spazio espositivo è stata quindi anche l’occasione per presentare al pubblico il volume fotografico “Amando Cattolica”, sollecitato da più parti, e che raccoglie una significativa selezione delle migliaia di scatti operate da Barbieri negli ultimi due anni..

Flickr: Discussing Mostra Antologia di Gianpaolo Barbieri e collettiva di fotografi umbri. in Terni Views
Mostra Antologia di Gianpaolo Barbieri e collettiva di fotografi umbri.
E’ inoltre prevista l’inaugurazione della mostra antologica del fotografo di rilievo internazionale Gian Paolo Barbieri (www.gianpaolobarbieri.com).

HF DISTRIBUZIONE
Il volume raccoglie una rigorosa selezione di fotografie di Olivo Barbieri, uno dei più interessanti fotografi italiani contemporanei, dal 1978 ad oggi, molte delle quali inedite.
Barbieri ha lavorato a lungo sul colore, sulla luce artificiale e sulla visione notturna dell'architettura e del paesaggio.
Ricerca tutti i libri con fotografie o riferimenti a Olivo Barbieri .

Guide of BARBIERI FOTOGRAFO



info: BARBIERI FOTOGRAFO


Photo by www.amandocattolica.com
Fotografi per C4 - Olivo Barbieri - Francesco Jodice - Armin Linke - Luca Pancrazzi
Quattro fotografi, quattro artisti, un luogo, una committenza: nascono così le immagini del lavoro compiuto a Caldogno, in tempi e secondo modalità differenti, da quattro protagonisti della ricerca artistica attuale, Olivo Barbieri, Francesco Jodice, Armin Linke e Luca Pancrazzi..

C4 - Fotografi per C4 - Olivo Barbieri
Barbieri elabora da diversi anni un complesso progetto espressivo in cui procede alla raffigurazione in chiave simbolica, e quindi non realistica, dei luoghi e degli ambienti nei quali vivono gli esseri umani..
Barbieri insegue un difficile distacco poetico, che corrisponde, di fatto, ad un allontanamento fisico dall'oggetto rappresentato, scelta in grado di restituire al fruitore la dimensione irreale del mondo.
Da sempre attento alle mutazioni metropolitane e al rapporto tra realtà e virtualità, Barbieri si rifà al concetto di avatar, ovvero rappresentazione fisica di un soggetto all'interno di un mondo virtuale: anche una città intera può essere rappresentazione di se stessa..

micamera ::: fotografie dal XX secolo
Un libro di elegante confezione e ottima qualità di stampa con una selezione di oltre cento immagini di moda realizzate dal fotografo italiano.
La ricerca di Olivo Barbieri si è concentrata negli ultimi anni su due fronti.
Appronfondendo sempre di più il tema del paesaggio notturno, Barbieri ha sviluppato un'importante ricerca sul mondo orientale, in particolare Cina e Giappone, a diretto contatto con gli influssi della cultura europea e americana.
L'Oriente nelle immagini di Barbieri diventa così uno straordinario laboratorio visivo dove poter osservare, accanto alla persistenza di antiche tradizioni, le evoluzioni rapidissime di un paese al suo incontro diretto e senza ritorno con l'economia capitalista.
Anche per questa edizione FotoGrafia ha deciso di commissionare a un grande fotografo contemporaneo un lavoro, pensato e realizzato appositamente per il festival, che avesse Roma per protagonista.
Dopo Teatro del Tempo di Josef Koudelka, protagonista nel 2003, quest'anno la scelta è caduta su Olivo Barbieri.
Il fotografo di Carpi, da sempre attento alle mutazioni metropolitane e al rapporto tra realtà e virtualità, si rifà al concetto di avatar, ovvero rappresentazione fisica di un soggetto all'interno di un mondo virtuale: anche una città intera può essere rappresentazione di se stessa..

micamera ::: fotografie dal XX secolo
Belle fotografie in ambito di alta moda per lo stimato fotografo italiano Gian Paolo Barbieri.
Un libro di elegante confezione e di ottima qualità di stampa con una selezione di oltre cento immagini di moda realizzate dal fotografo italiano.
Uno sguardo al provocatorio ed affascinante lavoro di Guy Bourdin, fotografo che con il proprio surreale ed erotico immaginario ha contribuito ad un cambio di immagine per quel che concerne l'ambito della moda.
Fotografo e designer, Alexey Brodovitch è stato dal 1934 al 1958 l'art director di Harper's Bazaar, l'autorevole rivista americana di moda sulla cui immagine tanto ha inciso il lavoro svolto al fianco di autorevoli nomi quali Man Ray, Richard Avedon e Henri Cartier-Bresson, per citarne solo qualcuno..

uessearte - Olivo Barbieri
Lugano, Galleria Gottardo Viale Stefano Franscini 12 La Galleria Gottardo inaugura un nuovo ciclo di appuntamenti sulla fotografia con una mostra che presenta l'ultima ricerca di Olivo Barbieri.
La mostra, la prima dedicata a un fotografo contemporaneo, e la pubblicazione del libro Olivo Barbieri 'verità virtuali' , permettono di intraprendere un percorso sulla fotografia attuale che, tenuto conto della posizione geografica e culturale della Galleria Gottardo, guarda soprattutto agli autori che operano in Italia.
Negli ultimi anni la ricerca di Olivo Barbieri si sviluppa su due filoni paralleli: il racconto della città contemporanea studiata nei luoghi ad intensa trasformazione e una serie di approfondimenti sugli spazi di grande attualità mediatica quali gli stadi di calcio e i luoghi della giustizia.
Le immagini di Barbieri sono conservate nelle principali istituzioni museali e universitarie in Italia e all'estero.
Per diversi anni Olivo Barbieri ha indagato con frequenza il paesaggio, l'architettura e la luce artificiale.

la Repubblica/cultura_scienze: Gli indimenticabili '60 nei clic di Barbieri
A Milano il fotografo celebrato dalla mostra "History of fashion": moda, top model, stilisti e cultura di quegli anni Gli indimenticabili '60 nei clic di Barbieri di ADRIANA POLVERONI ROMA - Era l'epoca dei pigiama palazzo, delle donne arrampicate su zatteroni e con chiome avvoltolate in fogge mirabolanti.
Uno dei suoi artefici, Gian Paolo Barbieri, è oggi celebrato da una mostra e da un volume fotografico: "A history of fashion" (Milano, Galleria Photology, a cura di Martina Corgnati, fino al 6 aprile).
Ma limitare il lavoro di Barbieri a quello di fotografo di moda, sia pure molto inventivo, vuol dire fargli torto.
Soprattutto Barbieri è stato uno dei primi ad aver capito che l'abito era destinato a prevalere sul corpo.
Un anno prezioso, durante il quale Barbieri fiuta un bel po' di cose.
In "History of fashion" Barbieri ricorda l'effervescenza di quegli anni ma anche particolari doti che hanno contribuito a rendere possibile quella fortunata mutazione genetica.
Un lavoro che trasforma il fotografo in regista, un clima che è quello della sperimentazione più avanzata, in cui ogni particolare è decisivo per creare un gusto e un'immagine nuovi.

Benefits


Photo by www.photographers.it
Cattolica Eventi: Mostra Fotografica Amando Cattolica
L’ esposizione, curata da Antonio Barbieri , è stata allestita presso la Nuova Darsena di Cattolica ..
I turisti che soggiornano in uno degli hotel Cattolica , avranno l’ opportunità di conoscere i lati più intimi della città attraverso le foto di Antonio Barbieri, fotografo professionista originario di Cattolica..
Barbieri è riuscito anche questa volta a cogliere il carattere fortemente innovativo di Cattolica , una città che persegue un progetto di rinnovamento urbanistico continuo attraverso il quale esplicita la sua voglia di accoglienza turistica .
Gli scatti di Antonio Barbieri, infatti, testimoniano la volontà di crescita ed affermazione di una Cattolica che sembra essere costruita intorno al mare..
L’ occhio di Antonio Barbieri svela scorci paesaggistici inediti che hanno come punto di riferimento essenziale il Porto e la Nuova Darsena ..

Antonio Barbieri
Home Page Fotografie Giorgio Martinini Roberto Masi Marco Caldari Saro e Luca Di Bartolo Giuseppe Silvagni Tonino Mosconi Domenico Bucci Claudio Bruschi Antonio Barbieri Cartoline Storiche Virtual Tour Video Antonio Barbieri Appassionato da sempre di fotografia tanto quanto amante delle tradizioni romagnole e del vivere Cattolica e dintorni .
Immagini su gentile concessione del fotografo Antonio Barbieri autore della Collezione fotografica .

MokaWeb - Fotografia
M aurizio Barbieri: "Muri: i segni del tempo" .
Presentiamo il portfolio fotografico di Maurizio Barbieri, fotografo veneziano.
Ecco il muro della vita di tutti i giorni, lontano dai grandi eventi storici, ripreso dal fotografo Maurizio, scavando con l'obiettivo e ricavandone la provvisorietà e l'usura del tempo e della mano dell'uomo.
Che non smorza ne appiattisce, divenendo peraltro amplificatore del senso fotografico By AlisiaArt Maurizio Barbieri barbmau2@tin.it Firma il mio Guest Book .

Foto Barbieri - stampa digitale e macchine fotografiche - Requisiti
Entra nel sito FotoBarbieri &listino=Tutti i prezzi sono da considerarsi iva inclusa..

Federico Motta Editore
Olivo Barbieri : fotografo Paolo Rosselli : fotografo Luca Casonato : fotografo Quarto appuntamento per la rassegna I giovedì della fotografia inside , un ciclo di incontri a cadenza settimanale per conoscere e approfondire i temi legati alla fotografia d’autore e non solo con la partecipazione di relatori d’eccezione.

Federico Motta Editore
ESTATE FOTOGRAFIA MILANO 2005 per il ciclo I GIOVEDÌ DELLA FOTOGRAFIA INSIDE La fotografia di moda Giovedì, 22 settembre, dalle ore 20.00 alle ore 22.00 Palazzo Reale, Milano Ingresso libero Intervengono Gian Paolo Barbieri : fotografo Luigi Salvioli : agente e produttore Martina Corgnati : critico di fotografia Decimo e ultimo appuntamento per la rassegna I giovedì della fotografia inside , un ciclo di incontri a cadenza settimanale per conoscere e approfondire i temi legati alla fotografia d’autore e non solo con la partecipazione di relatori d’eccezione.

BARBIERI FOTOGRAFO ?

ARTE.GO - Antonio Barbieri. Amando Cattolica
Grande inaugurazione, esposizione e presentazione del libro fotografico "La via dell’Amore e delle Immagini” tratto dal progetto “Amando Cattolica" del bravissimo fotografo Antonio Barbieri.
Passione inossidabile quella di Antonio Barbieri per Cattolica, sua città d'origine, indagata e scrutata ancora oggi con lo stupore del neofita scopritore di angoli nascosti e di vedute suggestive.
E' lo stesso paesaggio urbano che Antonio Barbieri sembra voler in qualche modo trattenere ed esaltare con le sue immagini lasciandoci stupefatti di fronte allo status oggettivo della costa e della città cattolichina.
L'area della nuova darsena e del porto sono nel mirino digitale di Barbieri da un po' di tempo a questa parte; il porto è zona di confine tra la terra e il mare, è l'approdo, ma rappresenta anche il volto dell'antica economia di questo paese cui ha dato l'identità originaria, quello della pesca.
Sono le foto di Barbieri 'cartoline' dalla nuova veste.
Tuttavia a questi stereotipi Barbieri innesta intuizioni di forte efficacia e di grande piacevolezza, grazie alla presa diretta con i luoghi e la sollecitudine nel saper cogliere momenti di luce particolari e spesso metereologicamente irripetibili.
Sfilate Moda, Fashion, Stilisti, Modelli, Modelle, Sfilate di Moda
140 fotografie a colori e in bianco e nero che ripercorrono le tappe della carriera artistica di Barbieri, uno dei più raffinati fotografi di moda di tutti i tempi, immagini note ma allo stesso tempo impreviste, originali e squisitamente pittoriche caratterizzano questo affascinante percorso espositivo, che rappresenta una vera e propria antologica dell’artista..
Dai primi scatti, in cui Barbieri ritrae quelli che poi diverranno i suoi soggetti prediletti - personaggi dell’alta società e del mondo della moda – fino alle immagini degli anni più recenti e che appartengono a campagne celebri come Tahiti Tattoos, Madagascar, Equator..
Monica Bellucci, Audrey Hepburn, Sofia Loren, Veruschka, Iman, Jerry Hall: Barbieri immortala con la sua macchina fotografica le più grandi icone di stile di tutti i tempi.
Per Barbieri l’immagine è una sensazione, una seduzione, uno spunto per l’immaginazione e un richiamo per il desiderio.
Sfida che, lungo il suo percorso artistico, Barbieri rinnova continuamente, soprattutto nei lunghi viaggi, che lo portano a rivolgere il suo sguardo all’incantevole mondo della natura, in tutte le sue forme..
Nell’ Oceano Pacifico Barbieri inaugura la sua attività di fotografo d’oltremare e, con l’occhio di chi arriva per la prima volta in territori sconosciuti, cerca e trova nella natura e nelle sue molteplici creature la bellezza e l’autenticità pure..
Anno Dell'Italia in Cina: OLIVO BARBIERI: Site Specific
Olivo Barbieri ha iniziato la serie Site Specific nella primavera del 2004.
Le fotografie di Barbieri, realizzate con la tecnica della messa a fuoco selettiva, ci restituiscono un'immagine totalmente inedita dei luoghi abituali, a prima vista percepiti come dei modellini in scala.
In Site Specific_Roma 2004, prendendo le distanze da tutta una serie di memorie e visioni comuni del luogo, Barbieri definisce lo spazio urbano come un enorme plastico, presentando la bellezza antica di Roma e il suo immaginario visto e consumato, secondo una lettura assolutamente nuova e contemporanea della città.
Scattai diverse foto in bianco e nero e ancora oggi ricordo lo stupore del fotografo, che le sviluppo, nel vedere quanto fosse cambiata l'immagine della piazza principale del paese.
print-pack
Il progetto del calendario 2007 è stato dunque affidato a Gian Paolo Barbieri, fotografo di fama internazionale nel mondo della moda ma anche in quello della fotografia artistica e della fotografia della cosiddetta natura “innaturale”.
Attraverso i dodici scatti alla ricerca dell’inafferrabile senso del tempo, Barbieri ha saputo cogliere e mettere a nudo una dimensione sconosciuta e inattesa della natura, protagonista assoluta delle tavole del calendario.
Svelandone una intimità intensa e quasi inedita, Barbieri ha ritratto una natura formale, messa in posa in un’elegante sinfonia di bianchi e di neri e maestralmente esaltata da decisi inserti di colore, per sottolinearne e reinterpretarne la morbida purezza.
Questo intimistico rigore scelto da Barbieri trova espressione anche nel formato particolare del Calendario Epson 2007, plasmato secondo la regola geometrica del rapporto aureo.
Olivo Barbieri / Dettaglio evento
Forza Motrice vede la collaborazione tra due curatori di notevole prestigio come Marco Delogu, direttore artistico di FotoGrafia - Festival Internazionale di Roma, e Fabio Sargentini, storico gallerista romano, che insieme hanno coordinato questa innovativa operazione culturale- un faccia a faccia sul campo tra pittura e fotografia- selezionando un gruppo di artisti di rinomata valenza internazionale: Stefano Di Stasio, Claudio Palmieri, Paolo Del Giudice per la pittura e Don McCullin, Olivo Barbieri e lo stesso Marco Delogu per la fotografia.
Per coglierlo il fotografo deve anticiparlo, rendendo così queste immagini universali.
Olivo Barbieri invece non usa la profondità di campo ma vede le cose dall'alto, con un'angolatura verticale di una realtà cittadina che ben conosciamo.Roma diventa così quasi irreale, virtuale, un plastico di se stessa.Il suo sguardo ci invita a concentrarci sui dettagli, a passare dal macro al micro, dal generale al particolare.


Home @CallCenter