MARINA IMPERIALE


KIDO BUTAI

機動部隊

(PRIMA FLOTTA MOBILE)

 
PORTAEREI AKAGI   PORTAEREI KAGA
 
PORTAEREI ZUIKAKU   PORTAEREI SHOKAKU
 
PORTAEREI HIRYU   PORTAEREI SORYU

STORIA

La Kido Butai è la prima flotta portaerei dell'Ammiraglio Nagumo (poi sarà dell'Ammiraglio Ozawa), la massima potenza aereonavale esistente fino all'avvento della task force 58 americana (vedi la Battaglia delle Marianne) che era in grado di annoverare ben 7 portaerei pesanti e 8 portaerei leggere. Fino al 1944 ha rappresentato quindi il top in fatto di forza d'attacco. Essendo in grado di mandare a combattere ben 392 aerei contemporaneamente era in grado di minacciare qualunque base o flotta nemica. Fino alla battaglia delle Midway ha goduto di  fama di invincibilità ed ha scorrazzato impunita per l'Oceano Pacifico e per l'Oceano Indiano.

Punti di forza di questa formazione erano:

  • portaerei veloci ed in grado di trasportare più di 60 aerei a testa;

  • un grande affiatamento di tutto il gruppo frutto di più di 10 anni di attività (per l'Akagi e la Kaga);

  • la presenza dei migliori piloti da Marina del mondo;

  • la grande abilità di manovrare in gruppo delle navi;

  • equipaggi espertissimi e velocissimi nell'armare e far decollare gli aerei;

Punti deboli erano invece:

  • la necessità di navigare in formazione sempre compatta (per evitare di dover usare la radio ed essere intercettati dai nemici) che faceva sì che una volta scoperta una portaerei se ne scoprivano tutte le altre (vedi battaglia di Midway);

  • presenza di portaerei con scarsa corazzatura sui ponti (vedi Akagi, Kaga, Hiryu e Soryu), quindi facilmente affondabili;

  • pericoloso senso di invincibilità ed onnipotenza presente tra gli equipaggi e fra i comandanti (vedi battaglia di Midway);

Dal punto di vista operativo la Kido Butai ha fatto le seguenti azioni aeronavali:

 

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
7/12/1941 ATTACCO A PEARL HARBOR (Ammiraglio Nagumo)

AKAGI

KAGA

ZUIKAKU

SHOKAKU

HIRYU

SORYU

392 Oklahoma (corazzata)

Arizona (corazzata)

Utah (corazzata)

Maryland (corazzata)

Tennessee (corazzata)

Pennsylvania (corazzata)

California (corazzata)

West Virginia (corazzata)

Helena (incrociatore)

Raleigh (incrociatore)

Honolulu (incrociatore)

Cassin (cacciatorpediniere)

Downes (cacciatorpediniere)

Shaw (cacciatorpediniere)

Vestal (cacciatorpediniere)

Curtiss (cacciatorpediniere)

347 20 aerei
DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
18/02/1942 BOMBARDAMENTO DI DARWIN

IN AUSTRALIA

(Ammiraglio Nagumo)

AKAGI

KAGA

HIRYU

SORYU

240 10 navi da trasporto

Peary (cacciatorpediniere)

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
21/02/10942 ATTACCO A RABAUL (Ammiraglio Nagumo)

AKAGI

KAGA

ZUIKAKU

SHOKAKU

260 I bombardamenti aiutarono

lo sbarco giapponese a Rabaul

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
30/03/1942 BATTAGLIA DEL MAR DI 

CEYLON

(Ammiraglio Nagumo)

AKAGI

ZUIKAKU

SHOKAKU

HIRYU

SORYU

322 Tenedos (cacciatorpediniere)

Hector (incrociatore ausiliario)

Dorsetshite (incrociatore pesante)

Cornwall (incrociatore pesante)

Vampire (cacciatorpediniere)

Hermes (portaerei)

135.000 tonnellate di mercantili

NB: le portaerei pesanti

Indomitable e Formidable

scapparono!

150 aerei inglesi

 

30 aerei
DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
08/05/1942 BATTAGLIA DEL MAR

DEI CORALLI

(Vice Ammiraglio Takagi)

ZUIKAKU

SHOKAKU

SOHO

140 Lexington (portaerei)

Neosho (petroliera)

Sims (cacciatorpediniere)

33 SOHO

44 aerei

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
03/06/1942 BATTAGLIA DI MIDWAY (Ammiraglio Nagumo)

AKAGI

KAGA

HIRYU

SORYU

 

332 Yorktown (portaerei)

Hamman (cacciatorpediniere)

147 AKAGI

KAGA

HIRYU

SORYU

332 aerei

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
24/08/1942 BATTAGLIA DELLE SALOMONE

ORIENTALI

(Ammiraglio Nagumo)

ZUIKAKU

SHOKAKU

RYUJO

168 Enterprise (gravemente danneggiata) 30 RYUJO

60 aerei

26/08/1942 BATTAGLIA DI SANTA CRUZ (Ammiraglio Nagumo)

ZUIKAKU

SHOKAKU

ZUIHO

152 Hornet (portaerei)

 

80 121
DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
19/06/1944 BATTAGLIA DELLE MARIANNE (Ammiraglio Ozawa)

ZUIKAKU

SHOKAKU

TAIHO

JUNYO

HIYO

RYUJO

CHITOTSE

CHIYODA

ZUIHO

430 - 123 SHOKAKU

TAIHO

HIYO

400 aerei

DATA BATTAGLIA PORTAEREI PRESENTI AEREI NAVI AFFONDATE AEREI ABBATTUTI PERDITE
23/10/1944 BATTAGLIA DI LEYTE (Ammiraglio Ozawa)

ZUIKAKU

CHITOTSE

CHIYODA

ZUIHO

HYUGA

ISE

116 - - ZUIKAKU

CHITOTSE

CHIYODA

ZUIHO

116 aerei

Come si vede bene dalla tabella Nagumo rimase a capo della Prima Flotta Mobile fino alla Battaglia di Santa Cruz, dopo di che fu addirittura promosso (si vede per la splendida tattica mostrata a Midway!) e fece Karakiri durante la Battaglia delle Marianne (a Saipan) quando si rese conto che la partita era ormai persa.

Dopo Nagumo il comando della Kido Butai passò all'Ammiraglio Ozawa che la condusse egregiamente fino al sacrificio estremo della Battaglia di Leyte, dove, non dimentichiamolo, le portaerei erano state portate senza quasi aerei solo per fungere da esca ad Halsey (e ci riuscirono) ed essere destinate al martirio per la patria.

Dall'analisi della tabella emerge che solo la Zuikaku riuscì ad arrivare indenne fino all'ultima battaglia, le altre portaerei si susseguirono alcune con presenze lunghissime (vedi la Shokaku) altre con fugaci e sfortunate apparizioni (vedi la Taiho alle Marianne).

In ultimo si può dire che la Kido Butai dopo la "scoppola" subita a Midway fu sì riformata e rimpinguata ma Taiho a parte, le portaerei che sostituirono quelle affondate o erano prive di corazzatura o addirittura erano mercantili riadattati (quindi portaerei solo sulla carta!).

Oltretutto queste navi dovevano sempre muoversi col terrore di rimanere senza carburante visto che esso, a causa dell'azione dei sommergibili americani contro le petroliere giapponesi, scarseggiava in tutto il Cipango.

Si pensi, ad esempio, che durante la Battaglia delle Marianne le portaerei giapponesi usarono nafta grezza, anzichè il gasolio, per carenza di combustibile e rovinarono notevolmente i motori, a scapito anche delle prestazioni.

Infine è giusto sottolineare come le perdite della Battaglia di Leyte si riferiscono solo a quelle sofferte dalla Kido Butai e non certo alle enormi sofferte dal resto della flotta (non sono considerate nella tabella).

MARINA IMPERIALE GIAPPONESE

BATTAGLIA DEL MAR DEI CORALLI

BATTAGLIA DELLE MIDWAY

BATTAGLIA DI SANTA CRUZ

BATTAGLIA DELLE MARIANNE

PORTAEREI NELLA STORIA

NAVI DA GUERRA
PORTAREI NELLA STORIA- GIAPPONE -KIDO BUTAI - PRIMA FLOTTA MOBILE -