GIAPPONE - MARINA - FORZA DI AUTODIFESA MARITTIMA

(JAPANEESE NAVY - 海上自衛隊 -Kaijō Jieita)

PORTAEREI DI CLASSE IZUMO

- HELICOPTER CARRIER IZUMO'S CLASS -

PORTAEREI IZUMO DDH 183

PORTAEREI KAGA DDH 184

La classe Izumo Ŕ una classe di cacciatorpediniere portaelicotteri (Helicopter Destroyers o DDH) della Forza di autodifesa marittima del Giappone (Kaijo Jieitai) .
Dopo la precedente classe Hyuga, la marina giapponese ne ha progettato una versione pi¨ grande, che ne ricalcasse i requisiti e di conseguenza la nave somiglia molto ad una portaerei, cosa che ha provocato anche le proteste della Cina. In realtÓ il ponte della nave non presenta un trampolino (o sky-jump) che permetta il decollo corto, nÚ catapulte; inoltre la struttura del ponte (falso il ponte Ŕ costruito con acciaio speciale capace di sopportare le alte temperature la nave pu˛ ricevere sino a 30 'F-35B[1]. . Per il ministero della difesa giapponese la nave Ŕ concepita primariamente per la lotta antisommergibile, e come ruolo secondario in supporto ai soccorsi umanitari a disastri naturali
Il Giappone si sente circondato da nemici agguerriti, Cina e Corea del Nord in testa, e sta rafforzando le sue difese militari.
L'ultimo gioiello della marina nipponica si chiama Izumo ed Ŕ un sofisticato cacciatorpediniere (o, meglio, una portaerei) lungo 248 metri da 19.500 tonnellate.
╚ la pi¨ grande nave mai realizzata dal paese del Sol Levante dalla fine della seconda guerra mondiale.
I suoi sistemi di sicurezza, le armi a bordo e il gigantesco ponte ne fanno un mezzo bellico all'avanguardia che, in caso di necessitÓ, Ŕ in grado di accogliere aerei da combattimento.
Eppure Tokyo ha fatto passare Izumo per una semplice portaelicotteri, cercando di ridimensionarne la capacitÓ bellica.
Infatti la Costituzione proibisce di entrare in guerra e di avere mezzi offensivi e limita gli interventi militari alla risposta contro gli attacchi diretti verso la nazione. Dalla seconda metÓ del secolo scorso il Giappone Ŕ diventato un paese pacifico, che si Ŕ affidato alla protezione militare degli Stati Uniti, suo solido alleato.

La messa in servizio di queste due nuove portaerei (Izumo e Kaga) potrebbe rivelarsi fondamentale per difendere il Giappone dalla crescente minaccia navale cinese, in un periodo in cui gli USA, sotto la Presidenza Trump, potrebbero ridurre gli aiuti ai vecchi alleati e quindi diminuire lo schermo difensivo costruito dai tempi della Guerra Fredda contro l'influenza comunista cinese (Shinano).


CARATTERISTICHE TECNICHE

Nav JS Izumo DDH 183, JS Kaga DDH 184
Tipo Incrociatore portaelicotteri
Lunghezza m 248,00
Larghezza m 38,00
Immersione m 7,50
Dislocamento standard t 19.800
Dislocamento a pieno carico t 27..000
Apparato motore 4 gruppi turbine, 2 caldaie
VelocitÓ nodi 30 (56 Km/h)
Armamento 3 x Phalanx CIWS, 2 x SeaRAM CIWS
Aerei 28
Elicotteri 7 ASW e 2 SAR
Equipaggio 470

SCHEMA COSTRUTTIVO

ASSONOMETRIA

GIAPPONE

PORTAEREI NELLA STORIA

NAVI DA GUERRA

NAVI DA GUERRA - PORTAEREI NELLA STORIA - GIAPPONE - PORTAEREI DI CLASSE IZUMO