MARINA IMPERIALE


KIDO BUTAI


 

PORTAEREI DI CLASSE SOHO

PORTAEREI SOHO

PORTAEREI ZUIHO

La Soho e la Zuiho erano due oneste porterei leggere della marina giapponese. Dotate di una discreta quantità di aerei potevano essere di aiuto alle squadre dotate di portaerei pesanti o a quelle di invasione. Il loro maggior difetto era costituito dalla corazzatura nulla che le rendeva facilmente vulnerabili agli attacchi degli aerei. Difatti affondarono entrambe al primo serio attacco che subirono.  Debolucce. (Shinano)


CARATTERISTICHE TECNICHE

Nave Soho - Zuiho
Tipo CVL
Cantiere Arsenale di Yokosuka
Lunghezza m 217,0
Larghezza m 18,0
Lunghezza ponte di volo m 180,0
Larghezza ponte di volo m 23,0
Immersione m. 6,60
Dislocamento t 13.950
Apparato motore 2 gruppi turbine; 2 eliche; 12 caldaie
Potenza cav. 52.000
Velocità nodi 28
Combustibile t. 2.600
Autonomia miglia 7.800
Armamento 8 cannoni da 127 mm a.a.; 15 mitragliere da 25 mm. a.a.;2 elevatori
Aerei 29
Protezione verticale nessuna
Protezione orizzontale nessuna
Equipaggio 785

Soho e Zuiho appartengono alla classe delle portaerei leggere, così come le due Soryu e Hiryu del 1937-1939. Il loro dislocamento di sole 11.262 tonnellate standard e di 13.950 a pieno carico, era superiore a quello della Ryujo originale, che aveva solo 7.500 tonnellate standard, ma era circa uguale a quello della stessa unità dopo le modifiche; però avendo un solo ponte aviorimessa, la loro capacità di aerei era molto inferiore: solo 29 contro i 48 dell'altra unità.

Furono "rimediate" nel periodo immediatamente precedente la guerra, quando per la Marina si fece sentire nella maniera più grave e urgente la necessità di disporre di navi portaerei. Furono ambedue costruite in base al secondo programma navale supplementare dell'anno 1934 e previste come navi petroliere, dotate di notevole velocità che dovevano servire per i rifornimenti della flotta e anche come navi appoggio sommergibili.

Nei lavori di trasformazione furono demolite le sovrastrutture fino a livello del ponte di coperta e costruite al loro posto le strutture del ponte di volo, il quale nelle zone estreme di prora e di poppa era sostenuto da montanti. Fra i montanti poppieri erano ricavati i posti di sgombro delle imbarcazioni.

Il ponte di volo, lungo 180 metri e largo, nella sua parte centrale, 23 metri, a prua e a poppa si restringeva notevolmente seguendo le linee dello scafo; sul ponte non vi era isola, i due elevatori erano ambedue sull'asse di simmetria e abbastanza ravvicinati a centro nave, nella zona cioè sopra l'aviorimessa che si estendeva per circa i 3/4 della lunghezza della nave.

I due elevatori non avevano forma rettangolare ma erano quasi ottagonali.

L'apparato motore originale, costituito da 8 motori diesel, fu sbarcato e sostiuito con un apparato propulsore costiuito da 2 gruppi di turbine a vapore di potenza leggermente inferiore, 52.000 cavalli invece che 56.000, anch'esso su due eliche e le cui caldaie scaricavano attraverso un solo fumaiolo in posizione centrale, sul lato destro, inclinato verso il basso e verso l'esterno come su tutte le portaerei giapponesi.

Sul lato destro del ponte di volo, a poppa estrema, vi era un piccolo fumaiolo abbattibile per la caldaia ausiliaria del servizio di porto. Non essendovi isola, la plancia era sistemata nella sovrastruttura prodiera sotto il ponte di volo.


SCHEMA COSTRUTTIVO

Fai clik per ingrandire l'immagine

Dall'analisi attenta dello schema costruttivo delle portaerei della classe Soho emergono caratteristiche tipiche delle portaerei giapponesi che ben le distinguono da quelle americane. Tra di esse la mancanza di isola, il ponte di volo sostenuto da piloni sul ponte inferiore che serve da hangar degli aerei, gli elevatori posti in posizione centrata con l'asse della nave ed il fumaiolo inclinato verso l'esterno e verso il basso che non emerge dal ponte di volo. Data la mancanza di isola le postazioni antiaeree erano quasi in posizione simmetrica. Il ponte di volo non arrivava fino all'estremità della prua ma lasciava spazio alla postazione di comando.


SCHEMA COSTRUTTIVO


STORIA E CARATTERISTICHE TECNICHE


FOTOGRAFIE


GIAPPONE


PORTAEREI NELLA STORIA


NAVI DA GUERRA

PORTAEREI NELLA STORIA - GIAPPONE - CLASSE SOHO