Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

19696

 

Telefono AzzurroNato l'8 giugno 1987

Il Telefono Azzurro si pone l'obiettivo di costruire una società civile che rispetti i diritti dei bambini. Nel 1990, per Decreto del Presidente della Repubblica, il Telefono Azzurro e stato riconosciuto Ente Morale in virtù dei suoi grandi meriti. Il Telefono Azzurro non riceve finanziamenti pubblici e si finanzia esclusivamente con contributi volontari.

I diritti dei bambini e la convenzione ONU

Il 20 novembre del 1989 con la convenzione sui diritti dell'infanzia, adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, i bambini di tutto il mondo sono stati finalmente riconosciuti soggetti di diritto. Vengono poste cosi le basi di una vera e propria cultura dell'infanzia che porto tutti gli Stati che hanno ratificato la Convenzione, a rivedere leggi, programmi e politiche in funzione dei diritti dei bambini. In Italia la Convenzione diventa legge di Stato il 27 maggio del 1991. Purtroppo in tutti i Paesi che hanno ratificato la Convenzione, Italia compresa, i diritti dei bambini continuano a essere disattesi. Per questo il Telefono Azzurro continua la sua vigile e concreta opera per la difesa dei diritti dei minori.

La linea gratuita 19696: un ponte azzurro verso i bambini

Questa linea del Telefono Azzurro e a disposizione di tutti i bambini e gli adolescenti fino a 14 anni di età che vogliono denunciare maltrattamenti e abusi o che desiderano parlare con un operatore per esporre problemi e difficoltà. L'19696 e attivo in tutta Italia 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Per i ragazzi sopra i 14 anni e gli adulti che vogliono esporre casi che coinvolgano dei minori, sono attivi i numeri: 199.15.15.15 per chiamate da rete fissa e 02-55027304 per chiamate da cellulari e telefoni pubblici.

L'opera del telefono azzurro in cifre:

Ogni giorno: 12.000 tentativi di chiamata all'19696, 2.800 chiamate prese in carico, 25 consulenze di cui 5 che hanno richiesto l'attivazione dei servizi del territorio (1.600 all'anno).

L'opera dei volontari per il telefono azzurro.

Sono oltre 1000 i volontari del Telefono Azzurro attivi su tutto il territorio nazionale e coordinati dal Comitato per il Telefono Azzurro. Grazie al loro aiuto si realizzano progetti specifici a diretto contatto con l'infanzia, nelle scuole e nelle carceri, campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica sui diritti dei bambini e iniziative di raccolta fondi. I volontari inoltre svolgono un ruolo attivo nella diffusione del numero breve 19696.

I progetti.

In tredici anni di attività in difesa dei diritti dei bambini e degli adolescenti, il Telefono Azzurro e diventato un punto di riferimento nella società italiana, e un modello per l'Europa. Ecco alcuni dei progetti primari che il Telefono Azzurro vuole portare avanti con l'aiuto decisivo dei suoi sostenitori.

Il nuovo Centro Nazionale d'Ascolto Telefonico

Il nuovo Centro Nazionale d'Ascolto Telefonico, cuore dell'attività del Telefono Azzurro, e stato attivato a Milano nel giugno 1999, con lo scopo di far fronte agli oltre 12.000 tentativi di chiamata al giorno che giungono da ogni parte d'Italia. Il Centro, potenziato con nuove linee e sofisticate tecnologie informatiche e telematiche, e con l'inserimento di nuovi operatori, deve essere ulteriormente ingrandito. L'obiettivo del Telefono Azzurro e di dare una risposta a tutti i bambini che chiamano. Il nuovo Centro Nazionale d'Ascolto Telefonico si prefigge inoltre di attivare linee specializzate dedicate ai bambini stranieri in difficoltà, al mondo della sanità e della scuola.

Il Tetto Azzurro

Il Tetto Azzurro e un centro di accoglienza per bambini gravemente abusati, che la Provincia di Roma ha affidato in gestione al Telefono Azzurro per la sua esperienza sulle problematiche del disagio minorile e per la sua capacita organizzativa. Telefono Azzurro fornisce servizi qualificati che vanno dall'accoglienza al bambino, alla terapia psicologica individuale e familiare, dai corsi di formazione per operatori specializzati all'organizzazione di cicli di studi.

Team D'Emergenza

Il progetto, nato in collaborazione con il Ministero dell'Interno e sperimentato inizialmente a Treviso, si avvale della presenza di professionisti appositamente formati che intervengono, 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, a fianco delle Agenzie del territorio nelle situazioni in cui i minori siano vittime o testimoni di violenze.

Nascita di "Centri Satellitari d'Intervento"

Sono il "braccio operativo" del Telefono Azzurro. Attraverso di essi il Telefono Azzurro si prefigge di gestire in collaborazione con i servizi pubblici e privati del territorio i casi di abusi e maltrattamento denunciati sulle linee telefoniche. Per l'anno 2000 Telefono Azzurro si pone come obiettivo l'attivazione dei centri satellitari d'intervento nelle città di Bologna, Roma, Avellino, Palermo. In fasi successive verranno aperti altri centri per arrivare a coprire l'intero territorio nazionale. L'avvio della prima fase del progetto richiede oltre un miliardo per assicurare l'intervento di personale specializzato da impegnare nelle sedi e per acquistare il materiale tecnico, i supporti informatici e gli automezzi necessari.

Le cose da fare sono tante: aiutiamo il Telefono Azzurro

Oltre agli ingenti costi per finanziare la linea gratuita 19696, dobbiamo affrontare spese enormi per sostenere tutti i progetti in cantiere, e non solo quelli qui descritti. Anche un piccolo contributo e di grande importanza per consentirci di proseguire con la stessa efficienza nella nostra missione.

Indirizzi e Numeri:

S.O.S. Il Telefono Azzurro - Via Massena, 8 - 20145 Milano - www.azzurro.it

Per contribuire:

C/C n. 550400 intestato a: Il Telefono Azzurro - Via Montebello, 2/2 - 40121 Bologna

Oppure per contribuire con la carta di credito: telefonare al Numero Verde 800-410410

Ultima modifica: martedì 01 ottobre 2002

Indietro