Prima Lezione

 

Home
Su

Prima lezione


L'alfabeto della lingua Esperanto comprende 28 lettere, di cui:
5 vocali:A, E, I, O, U.
Il suono di queste quello delle corrispondenti italiane facendo attenzione alla E ed alla O che vanno pronunciate con apertura media, n troppo acute, n troppo strette.
2 semivocali: U, J.
Queste si pronunziano come u ed i brevi e formano dittongo colle vocali che stanno loro vicino.
U forma i due dittonghi au ed eu che suonano come i corrispondenti au ed eu italiani:
Fraulino = signorina - Europo = Europa
J forma una sola sillaba colla vocale che precede; quando si trova fra due vocali si unisce a quella che segue:
patr-oj, kra-jo-no, ma-jo, kuire-jo.
(padri, matita, maggio, cucina)
Cos essendo l'accento tonico sempre sulla penultima sillaba, le seguenti parole si leggeranno:
ptroj (padri), ptraj (paterni), kuirjo (cucina), monjo
(portamonete).


A questo punto bisogna fare una importante annotazione::
Purtroppo il codisce ASCII manca di alcuni caratteri che vengono usati nella lingua Esperanto: questi sono la "c", la "g", la "j" e la "s", minuscole o maiuscole, che possono essere scritte con o senza l'accento circonflesso. Si rimedia a questa deficienza associando a queste consonanti la "x" (che in Esperanto non esiste) col valore di accento circonflesso. Mi spiego: la consonante "c" pura e semplice si pronuncia zeta dolce come nell'italiano "pizza", la "cx" (equivalente alla c con l'accento circonflesso), si pronuncia come la c di ciliegia. La "g" si pronuncia dura come in "gara", la "gx" si pronuncia dolce come in "gioia", la "s" si pronuncia aspra come in "seme" mentre la "sx" si pronuncia come in "scena", infine la "j" una semivocale, come ho detto, mentre "jx"si pronuncia alla francese o diciamo come nella parola "strage" alla maniera toscana.
Le altre consonanti suonano come in italiano, salvo ancora la "k" che suona c duro, come...cappa, la "h" che debolmente aspirata mentre la "hx" suona come la ch gutturale aspirata tedesca.
Per finire, la "z" suona esse dolce come in rosa.

La pronuncia tutta qui!


Adesso prova a leggere a voce alta il seguente brano (di cui subito dopo troverai la traduzione), stando bene attento ad applicare le regole sopraddette.
Per facilitarti la lettura ti scrivo in neretto lo sillabe accentate; attento anche alle consonanti accoppiate alla "x"


Esercizio di lettura
La lingvo internacia Esperanto estas facile lernebla ecx de la personoj nemulte instruitaj. Unu horo suficxas gxenerale por lerni la tutan gramatikon; kelkaj tagoj por legi;kelkaj semanoj por scribi; kelkaj monatoj por paroli. Esperanto estas efektive simpla, fleksebla, bonsona kaj internacia en siaj elementoj; kun malgranda kvanto da radikoj oni povas fari tre grandan nombron da vortoj dank'al la praktika sistemo de prefiksoj kaj sufiksoj. Tiu cxi lingvo perfekte taugas por la internaciaj rilatoj, ecx por la literaturo kaj poezio. Esperanto helpos mirinde la sciencojn, la komercon, la vojagxojn.


Traduzione:
La lingua internazionale Esperanto facilmente imparabile anche dalle persone non molto istruite. Un'ora basta generalmente per imparare tutta la grammatica, alcuni giorni per leggere, alcune settimane per scrivere, alcuni mesi per parlare. L'Esperanto effettivamente semplice, flessibile, sonoro e internazionale nei suoi elementi; con una piccola quantit di radici si pu fare un grandissimo numero di parole grazie al sistema pratico dei prefissi e dei suffissi.
Questa lingua serve perfettamente per le relazioni internazionali e persino per la letteratura e per la poesia. L'Esperanto aiuter meravigliosamente le scienze, il commercio, i viaggi.

 

Un altro esercizio potresti farlo leggendo nella zona "Poesie" di questo stesso sito la mia poesia dedicata "Al knabineto" e l'originale italiano "Ad una bimba".
Gi in questi esercizi puoi dedurre alcuni elementi di lessico che le seguenti lezioni ti aiuteranno a meglio definire.
 

Programma Multimadiale ESPERANTO realizzato nell'anno scolastico 2000/2001 dagli studenti:
            Di Fazio Andrea e Maurelli Francesco                      nuvola.bianca@tiscalinet.it - fran.mau@infinito.it 
Per domande o commenti su questo programma fare riferimento a:
                                                   ROMA ESPERANTA JUNULARO
                                                          info_rej@hotmail.com
Aggiornato nel mese di giugno 2001.