MODENA RUGBY-Iranian Loom RUGBY SAN DONA'= 65-10

(Serie A - 2003/04 - Girone B)

TABELLINO


COMMENTI

Modena Rugby: valanga di mete
Un successo fondamentale per i giallobl¨ nel recupero contro il San DonÓ (65-10)
Ben nove le marcature in una partita a senso unico

MODENA RUGBY_____________65
IRANIAN LOOM SAN DONA'____10


MODENA. Dopo la convincente prova di domenica scorsa contro Prato, il Modena sfodera nuovamente una grande gara e seppellisce sotto 65 punti il San DonÓ chiudendo il discorso salvezza, a questo punto il traguardo Ŕ un posto nelle prime 5 del campionato di serie A.
La squadra di Ogier appare rinfrancata ed entra in campo decisa e determinata, dimostrando una notevole superioritÓ nell'organizzazione di gioco e nella tecnica. Dopo due punizioni di Nichitean, i giallobl¨ segnano a ripetizione 5 mete frutto del lavoro puntuale e costante di tutti i reparti.
Maiuscola la prestazione degli avanti che non hanno lasciato campo agli avversari e hanno rubato un gran numero di palloni, ottima la prestazione della linea mediana, con Nichitean in gran spolvero, ed altrettanto buona la partita delle linee arretrate che hanno messo veramente in difficoltÓ gli avversari. Sugli scudi Aldrovandi e Valle, autore di due mete.
La prima frazione chiude il risultato, il 39 a 0 dell'intervallo dice giÓ tutto. Nella ripresa la squadra giallobl¨ molla un po' la presa, ma va comunque a segno altre 4 volte, a dimostrazione di un impianto di gioco davvero ottimo.
Solo negli ultimi minuti il San DonÓ riesce a fare breccia, con due mete che rendono appena un poco meno amaro il risultato finale. E domenica a Piacenza contro la capolista
(p.s.)


Travolto il San DonÓ nel recupero, in evidenza Nichitean ed il giovane Valle
La valanga giallobl¨

65-10


Dopo la convincente prova di domenica scorsa contro Prato, il Modena sfodera nuovamente un'ottima gara casalinga nel recupero contro il San DonÓ.
La squadra di Ogier, che appare psicologicamente rinfrancata dalla precedente vittoria, entra in campo decisa e determinata e fin dalle prime battute dimostra Una notevole superioritÓ nell'organizzazione di gioco e nella tecnica individuale. Dopo due punizioni di Nichitean, i giallobl¨ segnano a ripetizione 5 bellissime mete frutto del lavoro di tutti i reparti. Maiuscola la prestazione degli avanti che non hanno lasciato un centimetro agli avversari ed hanno rubato un gran numero di palloni, ottima la prestazione della linea mediana, con Nichitean in gran spolvero, ed altrettanto buona la partita delle linee arretrate. Da segnalare in particolare la prova di Aldrovandi che con la sua rapiditÓ ha seminato pi¨ volte il panico nella difesa veneta, e del giovane Valle, classe '84, che ha segnato due mete. Il primo tempo si conclude con un secco 39 a 0, nella seconda frazione Ogier dÓ ampio spazio ai giocatori in panchina, il Modena rallenta un po', evidentemente appagato dal risultato, ma nonostante questo mette a segno altre 4 mete continuando a far vedere un gran bel gioco e a divertire il pubblico.


Modena 65
Iranian Loom 10

MODENA (ITALPRESS) - Nell'uovo di Pasqua l'Iranian Loom San Dona' trova una brutta sorpresa, un ko sul campo del Modena che lascia alla squadra di Pivetta molto amaro in bocca. GiÓ battuta di misura nella gara di andata, la squadra di Pivetta Ŕ crollata anche nel ritorno in Emilia, al cospetto di una squadra in grande forma. Dopo due punizioni di Nichitean, i gialloblu segnano a ripetizione 5 bellissime mete frutto del lavoro puntuale e costante di tutti i reparti, mentre i veneti non riescono a reagire, anche a causa delle pesanti assenze. Il primo tempo si conclude con un secco 39-0 che non lascia scampo alla squadra veneta, squadra che Pivetta cerca di modificare con qualche cambio, dando spazio in particolare alla linea verde. Nella ripresa la musica, in parte, cambia. Il San DonÓ entra in campo con maggiore determinazione e cerca di tamponare gli attacchi dei padroni di casa, e riesce in parte nell'intento. Nonostante gli sforzi, per˛, i giovani in campo commettono alcune ingenuita' che consentono a Modena di mettere a segno altre 4 mete per un parziale micidiale di 65-0. Ma e' proprio nel finale che i veneti danno una sterzata d'orgoglio che riesce, in parte, a rendere meno pesante il risultato. Nel giro di un paio di minuti gli sforzi vengono premiati dalle mete di Bincoletto prima e di Giordano poi, la prima confezionata dagli avanti e la seconda da una bella azione dei tre quarti dell'Iranian Loom. Ora per la squadra di Pivetta c'Ŕ un solo imperativo: recuperare i giocatori infortunati e rilanciarsi in graduatoria, la salvezza, infatti, non Ŕ ancora cosa fatta, ma sarÓ tra le mura amiche che la squadra veneta potrÓ conquistarla.

DALLO SPOGLIATOIO

MODENA (Italpress) - A fine gara, nonostante la cocente sconfitta, il tecnico dell'Iranian Loom San DonÓ, Pivetta, non Ŕ abbattuto. Il pesante ko non lascia tracce nell'umore dell'allenatore, convinto di avere a disposizione una quadra che pu˛ conquistare la salvezza: "Siamo stati condizionati dalle assenze, ma dobbiamo fare i complimenti al Modena che ha disputato una grande partita e che ha meritato in pieno la vittoria con i 5 punti. Abbiamo provato una formazione nuova, a causa delle assenze e delle squalifiche, e in campo sono andati molti giovani che hanno fatto vedere buone cose. Quando poi ho perso un paio di elementi importanti nel corso della gara abbiamo un po' mollato, ma alla fin fine la situazione e' meno pesante di come sembri. La gara, tra l'altro, e' stata disputata a gran ritmo, dal primo all'ultimo minuto e le due squadre si sono date battaglia; noi siamo rimasti in campo con la testa fino al termine dell'incontro e la dimostrazione sono le due mete che siamo riusciti a mettere a segno proprio negli ultimi minuti della partita. Conosciamo bene i nostri limiti - conclude Pivetta - sappiamo che in trasferta andiamo peggio che in casa, vorrÓ dire che ci rifaremo tra le mura amiche".


UN MODENA SENZA FRENI TRAVOLGE IL SAN DONA'


Partita senza storia quella giocata sabato al comunale di Modena tra la formazione di casa e l' Iranian Loom San DonÓ, terminata 65 a 10 per i padroni di casa. Dopo l'importante e netta vittoria di una settimana fa contro i Cavalieri Prato il Modena era chiamato a dare una conferma della ritrovata capacitÓ di far gioco e di confermare quanto di buono aveva fatto vedere prima della lunga pausa per il sei nazioni. La conferma c'Ŕ stata, eccome, soprattutto nel primo tempo quando dopo due calci di Nichitean, recuperato ma non ancora al meglio, tutti i reparti hanno lasciato le briglie e ne Ŕ scaturita una partita di rara intensitÓ e velocitÓ, almeno per la serie A, la mischia ha fornito una quantitÓ incredibile di palloni puliti che le linee arretrate hanno giocato con fantasia e precisione infilando una serie di mete spettacolari . Nel secondo tempo Ogier cambia sette uomini e il meccanismo rallenta un po' ma oggi tutti rispondono a dovere e il Modena arrotonda il risultato. Difficile citare qualcuno in particolare anche perchÚ finalmente in campo si Ŕ vista una squadra unita sempre in aiuto al portatore di palla, segno di una condizione che sta ritornando, condizione indispensabile per affrontare domenica la difficile trasferta di Piacenza contro la prima della classe. Con questa vittoria i giallobl¨ si portano a 35 punti, scavalcando Mirano e Lazio & Primavera, a soli 3 punti dal Cus Firenze, quarto.
(www.modenarugby.it)



Torna alla Home Page