Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Mille modi di bere la Tequila

Un po' di storia...

La Tequila viene prodotta dalle foglie di particolare cactus di colore azzurro-verde, chiamato agave blu, che cresce vicino alla città messicana di Tequila, nello stato di Jalisco. Una volta maturata la pianta, ne vengono raccolte le foglie dalle quali si estrae il cuore della pianta che viene cotto, macinato ed infine distillato per ottere la Mezcal. Una successiva distillazione ci fa ottenere finalmente la Tequila, che può essere imbottigliata subito oppure invecchiata fino a sette anni.

Una piantagione di agave blu in messico

Pianta di agave blu

 

 

Tequila Drinks   

Tequila Sunrise   Ingredienti: 3/5 Tequila, 1/5 Succo d'arancia, 1/5 Granatina

Versare gli ingredienti nello shaker, agitare e servire in bicchieri guarniti con una fetta d'arancia e ghiaccio.

Tequila Boom Boom   Ingredienti: 1/2 Tequila, 1/2 Acqua Tonica

Versare gli ingredienti direttamente in un bicchiere di vetro, coprire con un tovagliolo e sbattere il bicchiere sul tavolo (o sul banco) con due colpi decisi (Boom-Boom). Bere tutto d'un fiato.

Tequila Sale e Limone   Ingredienti: Tequila, un pizzico di sale, uno spicchio di limone

Versare la tequila nel bicchiere, poi prendere il sale e stenderlo sul dorso della mano destra. Leccare il sale, bere la tequila tutta d'un fiato e mettere in bocca il limone, che deve essere obbligatoriamente ingoiato.

Tequini Ingredienti: 1/2 Tequila, 1/2 Vermouth Dry

Versare gli ingredienti nello shaker, servire con una ciliegia o un'amarena, a piacimento aggiungere soda.

Mezcal

La Mezcal è la bevanda che si ottiene dopo la prima distillazione dei frutti di agave. Ha un sapore molto particolare e si beve solitamente liscia. Tradizionalmente nella bottiglia di Mezcal giace sul fondo un piccolo verme, vero e proprio marchio di fabbrica.

Tequila & Sangrita

Ricetta molto conosciuta in Messico, meno dalle nostre parti per la difficoltà nel reperire la Sangrita, che è un succo di patate e chili tipico messicano. Si versano i due ingredienti in due bicchierini, si prende prima la Tequila poi subito dopo la Sangrita.

 

Un verme nella bottiglia?   

Per prima cosa una piccola premessa: leggendo quanto qui sotto riportato le persone più impressionabili non solo smetteranno di bere Mezcal, Tequila e derivati per sempre, ma malediranno il giorno in cui hanno messo in bocca queste bevande per la prima volta, se già l'hanno fatto. Detto questo cerchiamo di capire cosa diavolo è passato per la testa ai produttori di Mezcal quando hanno deciso di contrassegnare tutte le loro produzioni con un marchio inconfondibile, un piccolo verme sul fondo della bottiglia. Piccolo ma ben visibile. L'idea è venuta fuori diverse decine di anni fa, dopo che i principali produttori di Mezcal e Tequila si resero conto che nei frutti di agave blu dimoravano abitualmente tantissimi vermi, molti dei quali rimanevano ben nascosti all'interno del frutto fino a che questo non veniva cotto e poi distillato. Ebbene, una perfida leggenda vuole che sia proprio questo il segreto del gusto "particolare" della Mezcal, famoso e ricercato in tutto il mondo. Per questo gli stessi produttori decisero di ringraziare il piccolo verme che tanta fortuna gli aveva portato contrassegnando ogni bottiglia del loro prodotto con la sua immagine. Forse sarebbe bastato un disegno sull'etichetta, ma vollero fare di più, e per questo da allora in tutte le bottiglie di Mezcal un piccolo verme giace sul fondo.

 

ed infine...

A voi uno splendido manifesto pubblicitario di una delle marche di Tequila più famose, fate clic qua!