Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 
     
 

Gli dei Esistono

 

 

 

 

TEORIE SUGLI DEI

Fratelli, spesso sento fantasticare sull’esistenza di Dei Antichi e di angeli ribelli quali progenitori di dei. Sento anche dire che gli dei dell’antico Egitto erano i figli di un gruppo di angeli che ribellatisi a Dio fecero degli esperimenti di genetica e crearono degli ibridi tra gli uomini e gli angeli affinché potessero, gli angeli, vivere sulla terra come gli uomini.  Sento anche altre teorie che affermano che esseri alieni extraterrestri molto più evoluti di noi, hanno popolato la terra ponendovi degli ibridi che sono miscuglio di esseri di vari pianeti e ibridi che sono miscuglio tra esseri di altri mondi molto spirituali. Sento parlare che questi esseri molto più evoluti degli uomini hanno ricevuto da Dio l’ordine di creare il nostro universo e tutti gli esseri viventi in esso contenuti.   Questi super esseri sono talmente evoluti che, in confronto, noi siamo ancora oggi all’età evolutiva o età della pietra.  Tutte queste “notizie” non sono contenuti in nessuna scrittura definibile Sacra ne in libri scientifici. Sono solo teorie fantastiche elaborate da chi non conosce ne Dio ne il vero Amore ne la scienza. 

Ora io, ho inteso fare questo scritto dedotto dalla Sacra Bibbia per chiarire, in parte, tale problematica e per non lasciarvi nell’ignoranza affinché non venite trascinati da queste teorie blasfeme e diaboliche.  Intanto ricordiamo che ogni cosa è stata creata dall’Unico Vero Dio e che non esistono ne mai sono esistiti dei al pari di LUI.

GLI DEI ANTICHI

     Ora fratelli, per chi legge e per chi ascolta, chiediamo a Dio stesso la verità che può rivelarci nelle scritture per mezzo dello Spirito Santo e con una preghiera che viene dal profondo dell’anima , Preghiamo.

Restiamo in silenzio per qualche istante e con il cuore diciamo:

<< Dio Benedetto, apri i nostri cuori e il nostro intelletto e donaci la Sapienza,  Fa Signore che i passi biblici che leggeremo siano chiari nella verità e nel Tuo intento.  Donaci la capacità di capire il vero messaggio della salvezza.>> 

Ora Padre noi leggiamo nella Genesi.      << In principio Dio creò il cielo e la terra. >>     Vediamo che dal nulla Il Creatore creò il cielo e la terra ove viviamo.  La terra era priva di vita e governata dal buio. Dio creò ogni cosa infatti: << Ora la terra era informe……Dio disse: “ Sia la luce”… Dio disse:” Sia il firmamento Dio fece il firmamento….Dio disse: “Le acque…….si raccolgano in un solo luogo Dio disse:”La terra produca germogli…. Dio disse:”Ci siano luci nel firmamento…  Dio disse: “Le acque brulichino di esseri viventi…  Dio disse:”La terra produca esseri viventi… >>      O Signore, come può l’uomo affermare che altri hanno creato le cose? Sono dunque ciechi e bugiardi.    Fratelli, se notate e controllate la Sacra Scrittura vedrete sempre la parola: <Dio Disse:> , quindi Dio ha creato ogni essere e ogni cosa. Dio ha creato l’uomo a Sua immagine e somiglianza. Quindi l’uomo a somiglianza di Dio è capace di pensare, di amare, di procreare. L’alta spiritualità ottenuta da Dio per Grazia gli permette ogni cosa desideri. Pone poi l’uomo in questo luogo meraviglioso ove tutto è a sua disposizione. << Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden….>>

Dopo aver notato che ogni creatura vivente era di gradimento dell’uomo, gli dette potere su ogni cosa ma si accorse che niente gli era simile e così gli creò una compagna. E l’uomo riconosce se stesso e vede nella donna un suo simile con la quale poter dialogare e un simile da amare come se stesso.

Fratelli, vediamo dai passi Biblici precedenti che Dio creò  un giardino e vi pose l’uomo e la donna. Nel giardino c’era ogni cosa e c’era anche l’albero della vita.  L’uomo poteva mangiarne e vivere per sempre.  La sua somiglianza con Dio lo poneva quale  creatura molto speciale,  felice, serena e simile agli angeli e con una vita molto lunga e forse eterna perché erano Figli di Dio.  Ma lucifero non era contento di tali creature e ne era geloso e voleva rompere l’armonia di tra Dio e l’uomo. L’unico albero proibito fu la causa dello scandalo. Lucifero tentò l’uomo facendogli credere che mangiando del frutto dell’albero l’uomo sarebbe diventato come Dio. L’uomo ingenuo e sconoscente dell’esistenza del male cadde nella trappola del diavolo. Disobbedì a Suo Padre e si lasciò imbrogliare dal perfido lucifero. Il primo peccato dell’uomo – il peccato originale- originale perché l’origine del male dell’uomo. Ecco che l’amorevole Padre deve punire i suoi figli per il peccato di superbia.  << All’uomo disse: ……….. maledetto sia il suolo per causa tua!  Con dolore ne trarrai il cibo per tutti i giorni della tua vita. >>  1   Ecco che l’uomo perse il paradiso e fu lasciato alle sue sole forze per sostenersi e per vivere con il sudore della su fronte.

Ma l’uomo ha ancora la grande capacità che Dio gli ha donato quale Figlio di Dio, cioè la grande spiritualità e una grande forza vitale, solo che gli toglie l’eternità. Vediamo quindi che l’uomo è ancora figlio e che ancora ama e rispetta Dio anche se ha commesso un grave peccato.  Fratelli stiamo ancora parlando di figli di Dio e a Lui simili e come Lui puri anche se disobbedienti. Anche se in un luogo impervio l’uomo vive tranquillo e a lungo. Ma obbedisce al Padre e cresce e si moltiplica. Ogni prodotto del suolo lo offre con amore al proprio Padre.   Ma lucifero non è contento perché non ha ottenuto in pieno il suo scopo di allontanare per sempre l’uomo dal suo Dio.   Fratelli, fin qui tutto è ancora nell’amore Divino e quindi Caino e Abele erano figli di Dio.  Ecco che insinua la gelosia nel cuore di Caino e la discordia tra i fratelli infatti:  << …….Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise. >>     Ecco che triste Dio è costretto  a  Maledire chi ha sparso sangue del    proprio   fratello  e  ha   fatto   conoscere il male alla sua creazione. Fratelli, come possiamo notare solo ora Dio maledice l’uomo, ma non tutti, maledice Caino e la sua discendenza.  Mentre Adamo non è stato mai maledetto. Possiamo notare che Adamo ed Eva erano ancora i figli di Dio prediletti.  Caino e la sua discendenza erano maledetti e non più figli di Dio, quindi uomini e solo uomini.  Quindi noi di chi siamo figli? Siamo figli di Dio o no?  Infatti se Abele il Giusto è morto e Caino il maledetto è vivo, noi siamo figli di Caino?  No certo!   << Adamo si unì di nuovo alla moglie che partorì un figlio e lo chiamò SET.  “ perché -- disse – Dio mi ha concesso un’altra discendenza al posto di Abele…>>     Da questo passo biblico possiamo chiaramente notare che Dio donò una discendenza ai figli di Dio e  lo fece tramite Set.    Possiamo con chiarezza quindi dire che i figli di Set sono i figli di Dio.   Mentre i figli di Caino sono solo gli uomini che si moltiplicarono sulla terra.  A quei tempi il Cristo non era ancora morto per noi per donare a tutti la discendenza divina e quindi è ovvio che esistevano due categorie:

1)  I figli di Dio , con grandi poteri simili a quelli di Dio.

2)  I figli dell’uomo, con nessuna capacità Divina e abbruttiti dalla loro stessa esistenza.

A questo punto possiamo vedere il 6° Capitolo della Genesi.

<< Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero loro figlie, i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero per mogli quante ne vollero. >>   Fratelli questa disobbedienza fa irritare Dio che decide di limitare la vita anche ai figli di Dio.  << Allora il Signore disse: “ Il mio Spirito non resterà sempre nell’uomo perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni. >>

Fratelli, vediamo che il Signore limita la nostra  esistenza a soli 120 anni.    << C’erano sulla terra i giganti a quei tempi – e anche dopo – quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: Sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi. >>      Fratelli da una analisi corretta notiamo, in questo passo, che c’erano i giganti ma non dice che erano figli dell’incrocio tra figli di Dio e figlie degli uomini.   Però dopo dice chiaramente che nacquero figli dall’accoppiamento dei figli di Dio e delle figlie degli uomini. Aggiunge che “ sono questi gli eroi dell’antichità.”  Perché eroi? Se valutiamo che i figli di Dio avevano grandi poteri Divini, parte di questi poteri potevano essere trasmessi ai figli ottenuti con le figlie degli uomini. Quindi questi nuovi figli erano un miscuglio dei due esseri e quindi in relazione all’ignoranza e alle incapacità degli uomini, questi figli potevano usare poteri intellettivi, culturali, e spirituali di gran lunga superiori ai discendenti di Caino. Quindi erano esseri superiori che l’ignoranza  umana li additava quali Divinità  senza  che  fossero dei.   Questi strani esseri avevano quindi le capacità  per  poter   dominare gli esseri umani di Caino.

         Ora vediamo il passo successivo, molto importante per questo trattato.

<< Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra…, E il Signore si pentì… Il Signore disse: “ Sterminerò dalla terra l’uomo che ho creato…>> 1     Dio decide la fine dell’uomo.  << Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore. >>  2 E il Padre salvò i suoi figli e alcuni animali accoppiati a due a due; però tra i malvagi  << Perì ogni essere vivente….. e tutti gli uomini.>> 3    Quindi restarono solo i figli di Dio della discendenza di Noè che perpetuò nel suo popolo l’amore verso il Dio Padre.  Fratelli a questo punto dopo il diluvio universale vediamo chiaramente che i giganti sono morti; gli uomini sono morti, i figli di Dio, per colpa di essersi accoppiati con le figlie degli uomini, sono morti; gli eroi antichi sono morti; restano solo Noè e la sua  discendenza quali nuovi figli dell’Altissimo e dal quale tutti noi discendiamo.     Ora gli Dei Egizi erano falsi dei perché non possono esistere come non possono esistere tutte le teorie che abbiamo scritto all’inizio del trattato.   Oggi quindi esistono solo i discendenti di Noè e l’Unico Signore Dio Unico Creatore di tutto ciò che esiste sia visibile che invisibile.  Dopo aver visto che gli dei antichi in effetti sono esistiti ma erano non Dei ma uomini superiori in  forza,   intelletto e  cultura.   Ora avendo sentito parlare di Dei Egiziani e valutando che tali Dei non esistevano nei tempi post-diluviani, si può supporre che siano creati dalle leggende tramandate da padre in figlio ma riferite ai tempi prima del diluvio. Mi sorge una domanda, cosa c’entrano gli Egiziani con gli Dei antichi?  Perché gli dei erano predominio della discendenza Egizia ?

Bene torniamo un po’ indietro nella lettura della Sacra Bibbia e leggiamo altre parti della Genesi.       << Un fiume usciva da Eden per irrigare il giardino, poi di lì si divideva e formava quattro corsi.  Il primo fiume si chiama PISON: Esso scorre intorno a tutto il paese di AVILA…… .  Il secondo fiume si chiama GRICON: Esso scorre intorno  a tutto il paese di ETIOPIA.  Il terzo fiume si chiama TIGRI: Esso scorre ad oriente di ASSUR. Il quarto fiume è l’EUFRATE. >>      Il Paradiso di Eden vediamo intanto che era ad oriente. Il giardino veniva irrigato da un fiume dal quale uscivano quattro fiumi PISON, GRICON, TIGRI, EUFRATE. I fiumi si trovano in Mesopotamia, vicino all’Egitto. Quindi il Giardino di Eden si trovava tra la Mesopotamia e l’Egitto.  Ora come era uso a quei tempi la storia si tramandava da padre in figlio e quindi anche l’esistenza degli dei e dei giganti viene trasmessa a tutti i discendenti.    Cam ebbe dei figli e tra questi Etiopia, EGITTO, Put, Canaan, che sono diventate delle nazioni.     …  Quindi è quasi certo che la Nazione Egitto abbia deciso di ricordare e di onorare i vecchi dei, cioè gli uomini famosi figli  dei figli di Dio e delle figlie degli uomini, immolandone le gesta.  Ovviamente essendo figli di Dio avevano anche delle proprie capacità. Ma l’Egitto comportandosi male agli occhi di Dio, subisce la perdita dei poteri divini e possiamo quindi definirli SEMIDEI. Con il tempo da generazione a generazione questi Egiziani diventano sempre più “Uomini” e non più Figli di Dio.

… Dio conoscendo la natura dell’uomo avvisa il popolo eletto della inesistenza degli dei creati dagli egiziani.  Ma noi possiamo vedere che successivamente lo stesso popolo eletto si costruisce un dio con dell’oro. Perché?  Perché Dio non passeggiando più tra gli uomini e dialogando solo con i suoi eletti, si pone come un dio invisibile. L’uomo ormai distante dalla divinità della origine crea Dei che può vedere anche se sono inesistenti.  

 

GLI DEI MODERNI

Sin dalle origini dell’uomo, l’uomo si è sempre posto la domanda : da dove vengo, chi sono, esiste un essere superiore a me? Quindi ha sempre avuto la necessità psicologica di creare e di credere in qualcosa che fosse per lui inspiegabile ma al tempo stesso protettrice. Questo dilemma permane ancora oggi solo che l’uomo moderno ha trovato i suoi nuovi dei. Ma gli dei intesi come nell’antico Egitto, nell’Impero romano, nella mitologia ellenica sono diversi dai figli di Dio. I primi sono vendicativi, i secondi sanno solo amare e agire per amore consci che il loro “potere” o la loro deità proviene solo da Dio l’Onnipotente.

Gli dei Greci avevano un capo che li dirigeva, Zeus, mentre loro assumevano il controllo di una parte degli eventi umani. Così gli dei romani avevano a capo Giove, poi c’era il dio del mare, la dea della bellezza, il dio della guerra, il messaggero degli dei, il dio dei vizi ecc… Inoltre vediamo che gli dei si combattono tra loro per il potere. Insomma sono dei dai desideri umani e avvezzi al piacere della carne. I veri figli di Dio rinnegano se stessi, amano incondizionatamente, non sono orgogliosi, sono umili e aiutano il prossimo nella giustizia e nell’amore. Oggi esistono nuovamente gli Dei come quelli antichi? La cultura ha fatto capire che gli dei egizi, Greci, Romani, Germanici ecc.. erano solo l’invenzione dell’uomo per dominare le masse. Quindi potremmo dire che gli dei oggi non esistono più. Certo non dei falsi, ma oggi l’uomo ha costruito altri dei. Purtroppo non tutti hanno capito e molti ancora si costruiscono i falsi dei.

             

 

Gli dei moderni però non sono di pietra ma sono desideri perversi di alcuni sfortunati fratelli. Questi dei moderni infatti sono: Il Potere, La Ricchezza smisurata, La falsità voluta, L’egocentrismo, La Superbia, L’Avidità, il sesso, la droga, il furto, la rapina, l’omicidio  e tanti altri Dei che contrastano con l’Amore che Dio ci ha donato e con l’Amore che dovremmo donare disinteressatamente a tutti i nostri fratelli terreni senza giudicare ed amando tutti per primi. 

NB: Il trattato completo in tutte le sue parti e la bibliografia lo trovi a:

http://stores.lulu.com/uniteofilo

06/09/2008

Diritti riservati e registrati