Vito Mancuso - L’anima e il suo destino - commenti

Egr. Professore,

nel leggere sempre pi appassionatamente il suo libro L'anima e il suo destino non ha fatto altro che tirar fuori ci che era latente, ma che non riuscivo ad esprimere anche se ne ero pianamente convinto. Dio luce, lei dice, ed io aggiungo amore. In Lui ritrovo me stesso, la mia pace, la via, la luce, la verit, l'energia. Ma Egli non fuori di me dentro e il suo libro me lo ha fatto vedere meglio. uscito fuori come il pulcino esce dal guscio. Grazie.

Sono ingegnere. Durante il liceo mi appassionava la filosofia. L'educazione che mi hanno inalato i genitori cattolica e alla Chiesa cattolica mi sento di appartenere come lo la mia famiglia. Tutto ci che dice nel libro quello che ho sempre pensato, ma non ero riuscito ad esplicitare pur nel tormento della incertezza, del dubbio di alcuni dogmi che cozzavano con la cultura scientifica: la risurrezione della carne, il peccato originale, l'Inferno...

Mi sento in sintonia con la frase "Agire contro la ragione in contraddizione con la natura di Dio".

Distintamente

Michele Zarrella


HOME    EMAIL