Associazione Modellistica Kombat Italia
Busto Arsizio .......Italy
 
 
Sezione F2D Combat
 
 
 
Logo ufficiale dell'F2 nei Campionati Mondiali disputatesi a Shanghai,China nel 1994
Design by Adriano Molteni 1978
 
 
 
Adriano Molteni 1972
Il Team Combat GAB, 1976
 
In Battaglia
 
Un motore dopo violento un Crash.......

 L'F2D Combat a Buto Arsizio

La sezione F2D è nata verso la fine degli anni 60, con l'avvento delle prime manifestazioni aeree ad effetto dove si tentava di simulare un combattimento aereo tra due velivoli.
Il gruppo di Busto Arsizio è sempre stato all'avanguardia nella categoria, e i suoi rappresentanti oltre che collezionare risultati in campo Nazionale hanno preso parte a svariati Campionati e Europei Mondiali disputatesi i ogni angolo del globo collezionando risultati ragguardevoli.
Nelle nostre file possiamo ricordare i fratelli Mauro ed Angelo Crespi che sono strati i precursori con Antonio Mochetti del "combat" a Busto Arsizio.
Alessandro Bossi il primo bustocco che ha partecipato ad un Campionato Mondiale nel1988 a Kiev.
Molteni Adriano e Pachetti Andrea che insieme hanno dato lo slancio per il "nuovo corso" del combattimento in Italia.
Nel 1990 la coppia "Bustocco-Livornese" per prima ha importato e usato i materiali di fabbricazione Sovietica URSS, conquistando diversi campionati Italiani ed ha partecipando ad alti livello nei Campionati Mondiali di: Francia nel 1990, Rep. Ceca nel 1992, China 1994 , Svezia 1996 , Rep. Ucraina 1998, e ai diversi Campionati Europei quali: 1991 in Polonia, 1993 in Ungheria, 1995 ancora Rep. Ceca, e Spagna nel 1997.
Il risultato più prestigioso è arrivato con la Nazionale azzurra nel '96 in Svezia dove è stato conquistato il titolo mondiale a squadre.
Tuttora Molteni Adriano e Pachetti Andrea sono ai vertici della categoria, sempre alla ricerca di materiali e nuove soluzioni in campo motoristico lavorando a stretto contatto per lo sviluppo e la diffusione di questa categoria.
Ma nelle file del GAB comunque apettiamo che giovani si affacino per provare il volo in coppia che resta uno dei più entisiasmanti della categoria F2.
 
 
Logo ufficiale dell'F2 nei
Campionati Mondiali
disputatesi a Norkopping, Swezia nel 1996
Design by Elisa Molteni & Ivo Pirazzoli 1996
 
-
Combat Girls

..............Ma....

cos'è il "COMBAT".............

 
Il Combat è come un duello di zanzare. Due persone volano contemporaneamente con i loro modelli telecontrollati e tentano di tagliaresi una lunga coda in carta crespata attaccata ai rispettivi modelli.
I piloti ( Noi!) controlliamo i modelli e ci divertiamo un sacco!
iI un cerchio di 40 Mt. diametro tracciato su di un prato due piloti controllano i rispettivi modelli ai quali sono attaccate delle code di differente colore (una per ciascun modello) attaccate tramite uno spago nella parte posteriore del modello.
L'obbiettivo è tagliare la coda all'avverario con l'elica del motore e mantenere in volo il proprio aereo.
100 punti sono accreditati per ogni taglio fatto all'avversario più il punteggio per ogni secondo di volo effettuato.
I modelli, come vedrete nelle foto qui sotto, sono ridotti al minimo indispensabile per volare: un'ala con il supporto motore nella parte anteriore ed un elevatore mobile nella parte posteriore.
I modelli così detti Europei sono costruiti in legno di balsa con un bordo di attacco frontale in polistirolo rivestiti in carta molto rigido.
Molti dei modelli americani invece, sono costruiti interamente in polistirolo e ricoperti in film plastico con la parte terminale in fifbra di carbonio al quale è fissato l'elevatore.
La caratteristica principale di questi modelli è la manovrabilità che unita alle doti di robustezza e velocità diventano vere e proprie macchina da combattimento volante.
La robustezza fa si che in caso di collisione aerea o crash a terra, questi devono essere al piu' presto riparati per poter riprendere il volo nel più breve tempo possibile.
Generalmente per una competizione importante ti devi portare una dozzina di modelli e qualche motore.
L'alto numero di modelli distrutti porta ad un altro aspetto del Combat.
I piloti attivi sono molti e sono forzatamente una massa dei consumatori e/o produttori.
Molte persono infatti acquistano direttamente modelli già cosrtuiti e pronti al volo ma nel contempo atrettanti preferiscono costruirsi le proprie macchine volanti.
Dietro la tecnica usata per un'efficente produzione, c'è un interessante studio di preparazione maturata in anni di competizioni per adattarsi al meglio al proprio stile di pilotaggio.
 
.......But what's ..............."COMBAT".................
 

Combat for model planes is like a aerial dogfighting. Two people fly their control line planes at the same time, each attempting to cut a long crepe-paper streamer which is attached to each plane.

The pilots (us!) control the planes, which

makes it a lot more fun.
In a circle of 40 meters diameter laid out over grass, two pilots fly models that have strings with different colour paper streamers attached to the tail by a 3 meter piece of string. The objective is to cut the opponent's streamer with your propeller, while keeping your own plane in the air. 100 points are awarded for each cut of the opponents streamer, with additional points for time in the air.
The models,as you can see in the below pictures, are usually a bare minimum: a wing, with the motor pod on the front and a tail attached to a boom. European models are usually made of balsa with a lightweight rigid-foam leading edge, and covered with strong thin mylar. A moveable elevator is attached directly to the rear of the wing. Most American models have the wing made entirely from foam (usually covered also), with a very strong yet ultra light carbon-fiber tail boom which holds the elevator. They are at the extreme in simplicity, manoeuvrability and durability. Although they are strong enough to often survive ground hits at full speed, there is considerable carnage in mid-air collisions during a competition. To get through a contest, you typically have to bring about half a dozen planes and a few engines.
The high rate of plane destruction leads to another interesting aspect of combat. Active flyers are pretty much forced to become mass consumers or mass producers. Some people simply buy many of their models ready to fly, while others prefer to build their own planes. Back of this techniques used for efficient production of their planes comes from of experience in years of competitions for the better adjust to the proper flying stile.

 

 

 


ARMAGEDDON
....I modelli.....
SEA WIND 2
The models....
 

 

ZIG ZAG
 
1996-2000
AA Engine 2.5cc 30.000 RPM
NEW 2002 CS Engine
"The SILK WAY of Power"
2.5cc 28.000 RPM
New AA 2003
"The dark side of power"
KASEOL 2.5 cc 30.000 RPM

....ed i Motori.....

 

...And the Engines....

 
Year 2001
AA Engine 2.5cc 32.000 RPM

Australia 1986
Australian friends in Sidney 1986
Foto Adriano Molteni GAB
E/C Valladolid 1987
Il mondo del combattaroItaliano, Modelli Motori e ....belle donne!
History Bit
 
 
Combat mdel 2,5cc - 1969-
Pato Nadig 15 years old F2d Pilort
from Argentina
 
Mike Wilcox World Champion 2002
2004-2006 World Champion
 
IGOR TRIFONOV
 Sardegna World Cup 2000
 
Andrea" HOLLYWOOD" Pachetti vs Ortu
Narchievitch 1° RUS, Trifonof 2° RUS
Paolicchi 3° ITA
 Ciriè, Finale di campionato 2000
 
La foto di gruppo
 
Il gruppo e i campioni,
I°Adriano Molteni GAB,
II° Andrea "HOLLYWOOD" Pachetti Pisa,
III° Piero Incani
 
The Italian Champion of new Millenium & wife
Adriano Molteni GAB
Siracusa 2000,
Campionato Italiano
 
I° Adriano Molteni GAB,
II°Andrea " HOLLIWOOD" Pachetti ,
Orazio Motta III°
 
La foto di gruppo   
Sardegna World Cup Series 2001
Sardegna 29-30 Aprile2001
I° Italian Championchip
World CUP Series
Pisa 2001
Molteni, Pachetti "HOLLIWOOD", Astolfi
 
Pachetti va al Lancio
Siracusa 2001
Parterre
All
The winner
Molteni Adriano
Ciriè: Italian Champions 2002
Antonello Cantatore, 3° Adriano Molteni,
4°Andrea "HOLLYWOOD "Pachetti
2°Ettore Mancini ,
Barcellona F2D W/Cup 2004
 
1° Adriano Molteni
Ciriè F2D W/Cup 2003
 
Barcellona F2D W/Cup 2005
 
 Memorial A. BOSSI 2005
 
Lithuania 2004..F2D W/Cup
 
  Lithuania F2D W/Cup 2005
 
EKATERINBURG 2006
Italian world cup 2006
MAY 1st
 BARCELLONA 2006
 
IN MEMORY of a FRIEND
 
 
WORLD CHAMP 2006
 
2007 04 Busto Arsizio
12° Memorial A. Bossi
AMKI Cup
2007 04 Barcellona World Cup Series
Alex, Adriano, Sivio, Ettore, Antonello
ITA/Ch 2007 Siracusa
 
Adry & @LEX
 
Open de Paris 2008
 
     
 
 
 
Back tlo the Home Page