Associazione Modellistica Kombat Italia
Busto Arsizio .......Italy
 
F2A Speed Models

 
 I modelli F2 2000
 
 
 
The Speed King By Amato Prati W/R 06/06/1954
 
 

 
 
.........Note della Velocità.......
 
La velocita' e' la categoria del volo vincolato circolare dove chi va piu' veloce vince.
E' l'essenza del brivido pensate che chi ha fatto i record nelle diverse categorie ha superato i 300 Km/h.
Questi aeromodelli sempre comandati da due cavi acciaio di diametro variabile a seconda delle cilindrate dei motori, si sono sviluppati ed hanno raggiunto una preparazione a dir poco sorprendente.
Ricordiamo in pochi anni, la velocita' per un 2.5 cc e' passata da 180 Km/h a 315 Km/h!!
I modelli hanno subito trasformazioni nella parte strutturale e si e' passati dal classico modello in legno al ai materiali compositi, fibre di vetro e carbone; le due ali come nei tradizionali aeroplani dapprima si sono rimpicciolite per poi modificarsi ad ala singola, tutto per vincere la resistenza del vento ed andare più veloci.
Ma e' in campo motoristico che si sono verificati a dir poco i prodigi piu' esaltanti, le velocita' si fanno essenzialmente con la potenza del motore: piu' un motore gira forte piu' produce potenza e le velocita' si alzano.
Agli albori del modellismo a motore furono i motori ad auto combustione i cosiddetti "DIESEL" ad essere i piu' diffusi ma con il passare degli anni i "puzzolenti" diesel, di non facile uso e dalle prerstazioni limitate, vennero soppiantati agli inizi degli anni 60', a favore dei piu "puliti" e di facile utilizzo dai motori "GLOW" cioè a combustione tramite una candela a spirale termo stabile.
L'Italia è stata sempre all'avanguardia nel campo motoristico, per citare alcuni nomi di case costruttrici italiane che hanno fatto scuola nel mondo e conquistato primati su primati, possiamo citare Cellini con il Barbini, record nel 1948, con125 Km/h Gnesi, Battistella con 135 Km/h nel 1950 e Prati il con Supertigre a 190.470 Km/h nel 1954 World Record nelle Giornate Ambrosiane.
I motori glow, che sono gli attualmente usati, sono di facile uso ma le sempre elevate prestazioni richieste dai pilotidalla categoria ne fanno un in oggetto estremamente critico, capofila negli anni passati e re incontrastato per diverse stagioni e' stato detenuti dai fratelli Rossi con il motore omonimo R15, che ha dominato sulle scene nazionali ed internazionali per diversi anni con le ragguardevoli velocita' di 230 km/h.
Oggi come allora si parla ovviamente di motori speciali, magari derivati dalla serie, ma quasi sempre preparati esclusivamente dai piloti che alla fine devono gareggiare in pista, dove ogni più piccolo particolare viene controllato e ricontrollato più volte e può essere decisivo per avere quei 300-400 giri in più che che si tradurranno in Km/h.
La categoria FAI prima serie, è la categoria ufficiale con motori di cilindrata non superiore ai 2.5 cc. con le attuali tecnologie questo tipo di motori arrivano in volo a produrre 40.000 giri e le velocità dei modelli superano i 310 Km/h.
I Russi sono i dominatori del mercato attuale le loro produzioni sono di derivazione militare per i materiali impiegati ne fanno oggetto di raffinatissima scuola artigianale.
Ma nella velocità il tipo di motorizzazioni variano e se anche non più riconosciute dalla FAI rimangono molti i cultori delle cosidette cilindrate superiori: 5 cc, 10cc, e pulsogetti.
Il GAB è sempre stato ai vertici della categoria con i suoi piloti dove possiamo uno su tutti annoverare il recorman Manfredi Muzio che nell'estate 88 ha fermato il cronometro sui 11''.165 e che tradotti in velocità fanno la ragguardevole velocità di 314.580Km/h.

 
 
 
Antonio Mocchetti, Genova CI "Coppa SHELL" 1964
Motore ST 35 speed
Velocità 220 Km/h - 3° classificato
SergioTomelleri lancia il mdello speed di Zanin Elio
Pista di malpensa 1999
Max velocità raggiunta 299.87 Km/h
 
 
 
Muzio all'opera estate 1978
..............OOOOPS!!!!!!!!!!!!!
 
  .....
A Treviso; un 10cc che volava ad una velocità superiore ai 300 Km/h si sono tranciati i cavi di pilotaggio.............
 
 
Zanin Elio & Stefano a Pècs E/C 1989
 World Champion Kalmicov at Kiev W/C 1988
 
Muzio presenta OPS 5cc & 10cc
Ita Champion 1978
 
Muzio presenta gli F2 2000