Galleria fotografica 

|

 Informazioni utili 

|

 Luoghi da visitare 

|

 Appuntamenti 

|

 A Ortona si mangia così 

|

 Un po' di storia 

|

 Link ad altri siti 

 


Ultime Notizie

i flauti di toscanini  - 30 agosto 2015


 

 

inizia la novena  - 28 agosto 2015


 

 

 

Oggi è iniziata la novena per le

Feste di Settembre

 

 

 

la statua della madonna torna a sulla villa  - 23 agosto 2015


 

 

 

Questo pomeriggio, alle ore 17:00, la Statua della Madonna di Sulla Villa è ritornata nel Santuario intitolato al Suo nome.     

La riapertura al culto della chiesa di Sulla Villa, avvenuta ufficialmente lo scorso 12 agosto 2015, ha permesso di ripristinare le nostre tradizioni e così, dopo sei anni di forzata permanenza nella nostra parrocchiale, permanenza certamente gradita ma non “naturale”, la Statua della Madonna, discesa ad Ortona nella sera del 14 agosto 2015, è stata riporta nel Suo Santuario.

 

In molti hanno preso parte alla cerimonia svoltasi in un caldo pomeriggio, sotto un cielo solo a tratti coperto dalla nuvole che, all’arrivo della Statua a Sulla Villa, era diventato completamente azzurro.

 

La Statua è stata collocata nella nicchia che l’ha custodita fino al terremoto del 06 aprile 2009, nicchia opportunamente illuminata grazie ai recenti lavori di ristrutturazione.

Forte è stata l’emozione di tutti i presenti nel vedere, finalmente, la Statua al Suo posto e nel vederLa così illuminata.

 

Al termine della funzione, Sulla Villa ha ospitato una serata in compagnia organizzata dalla Pro Loco di Ortona dei Marsi con panini con la salsiccia, arrosticini e birra.

 

 

Raccolta fotografica...

 

 

festa della birra  - 22 agosto 2015


 

 

 

Nel tardo pomeriggio di oggi in Piazza S. Giovanni Battista si è svolta la “Festa della Birra” organizzata dalla Pro Loco di Ortona dei Marsi in collaborazione con il birrificio Mezzo Passo (birra Italiana) e già da questa mattina la piazza è stata animata dai preparativi: sono stati collocati faretti, tavoli e gazebo in modo che la serata si potesse svolgere al meglio.

 

Intorno alle 19:00 è iniziata la vendita dei biglietti ed i più previdenti ne hanno subito approfittato per evitare, successivamente, una lunga fila e per poter gustare al più presto le pietanze preparate per la serata: pecora al cotturo, zuppa di farro, arrosticini, panini con la salsiccia e cinque qualità di birra artigianale (quattro del birrificio italiano Mezzo Passo e una del birrificio tedesco Eichbaum) hanno riscosso un notevole successo.

 

Le previsioni meteorologiche che, dopo due giorni di tempo incerto con pioggia e diminuzione delle temperature, avevano annunciato un sabato di pieno sole, sono state confermate almeno fino alle ore 20:00 quando, invece, delle nuvole minacciose hanno cominciato a coprire il cielo.

Ed in effetti, alle ore 21:00 circa, mentre in molti comodamente e serenamene seduti intorno ai tavoli stavano gustando le varie pietanze apprezzando, tra l’altro, anche la gradevole temperatura della serata, un’improvvisa pioggia ha disturbato la cena e messo in agitazione gli organizzatori ma....per fortuna.... si è trattato solo di una nuvola passeggera....!

 

Complice anche il cielo, rimasto comunque coperto dalle nuvole, la temperatura della serata si è mantenuta mite ed ha favorito, fino a tarda ora, lunghe e serene chiacchierate intorno ai tavoli imbanditi.

 

Si ringrazia la Pro Loco di Ortona dei Marsi per la bella organizzazione.

 

Raccolta fotografica...

 

 

concerto di musica antica  - 21 agosto 2015


 

 

 

 

 

Raccolta fotografica...

 

 

buon viaggio  - 21 agosto 2015


 

 

 

Oggi pomeriggio, presso la chiesa parrocchiale, è stata celebrata la S. Messa in memoria di don Vincenzo Amendola, parroco di Ortona per circa quarant'anni e recentemente scomparso. Una paesana ha voluto ricordarlo con alcune alcune parole che descrivono l'impronta che ha lasciato dentro molti ortonesi.

 

 

           Caro Don Vincenzo,

 

           Sei stato insegnante, educatore, animatore, un importante punto di riferimento dell’adolescenza e della giovinezza di noi ragazze e ragazzi degli Anni ’70, e su questo credo di poter parlare a nome di tutti quelli che, come me, hanno vissuto in quegli anni una Ortona che provava ad uscire sia dalle ristrettezze economiche, che dalla esiguità  e limitatezza  di  vedute e concetti  che  condizionavano la quotidianità.

Noi vivevamo un ambiente quasi unico, chiuso, ovattato, isolato dal resto del mondo dopo il passaggio della corriera delle 14,30, ma non per questo privo di allegria, fantasia, creatività, inventiva, desiderio di conoscere cose nuove.

Probabilmente tu, prima di ogni altro, hai percepito queste esigenze e ti sei preso cura di noi, aprendo le porte della tua casa per farne un luogo di incontro, di socializzazione e persino discoteca, affinché ognuno di noi potesse esprimersi al meglio nella spensieratezza di quegli anni.

Quando avere un mangianastri era un privilegio di pochi, ci hai messo a disposizione la tua avanzata e sofisticata strumentazione per l’ascolto e la registrazione di musica moderna, cori, canti sacri e ogni altro mezzo tecnologico  pur di trasmetterci le tue passioni e la profonda conoscenza su materie come la teologia e il latino.

Quando possedere un’auto era un sogno lontano, tu ci hai messo a disposizione la Fiat 850 color verde acqua e il tuo tempo per accompagnarci nelle gite domenicali e nelle passeggiate in montagna, assecondando in silenzio le simpatie e i primi amori che cominciavano a sbocciare fra di noi.

Quando comprare libri e andare a scuola era un lusso, tu ci hai regalato la competenza, la tua profonda cultura, sollevandoci da dubbi e perplessità ogni qualvolta ti veniva richiesto e offrendoci l’opportunità di collaborare alla redazione del tuo settimanale “La Valle del Giovenco” concedendoci una pagina intera da riempire con idee, scritti, poesie, spunti di riflessioni e approfondimenti su temi di attualità.

Una delle tue passioni preferite: la musica. La tua voce era roca ma potente e di impareggiabile precisazione armonica.

Sotto la tua inimitabile guida e maestria abbiamo dato vita  alle quattro voci che hanno formato il Coro più fantastico e numeroso che la Parrocchia abbia mai avuto e che tanto ci ha emozionato e gratificato, raggiungendo momenti intensissimi con il coinvolgimento del violino di Osvaldo, del clarino di Enio e del sax di Filippo.

E come non ricordare le tue performance  all’armonium?

Mamma mia che emozione provavo nel vedere le tue dita volare sui tasti bianchi e neri e nell’ascoltare la solennità della melodia che riuscivi a produrre!

Un carattere preciso e, per amor del vero dobbiamo dirlo, anche irascibile, furioso e risentito come quando ci ammonivi a voce alta durante l’esecuzione dello Stabat Mater del venerdì santo, oppure quando hai impedito al Coro l’esibizione di Ferragosto, dopo un’estate di continuo impegno e prove, solo perché alcuni di noi non erano esattamente con i piedi sulla postazione del pavimento che tu avevi stabilito.

Ti perdonavamo presto però, perché avevamo voglia di ricominciare, di stare insieme, di maturare e fare sempre meglio.

 

Caro Don Vincenzo,

il tuo contributo alla nostra crescita e alla nostra formazione mentale è stato determinante e decisivo. Ci hai offerto molto su un piatto d’argento! Molto probabilmente non siamo riusciti a prendere ogni cosa e sicuramente non ti abbiamo contraccambiato pienamente!

Sappi però che il tuo messaggio è ancora molto vivo e ognuno di noi porta in fondo al cuore un pezzettino di te.

 

Buon Viaggio.

                                                                                                           Antonella C.

 

 

 

angolo dello sport  - 20 agosto 2015


 

 

Il divertimento nel giocare a tennis

 

Il tennis non è uno sport come il calcio dove basta una palla e si può giocare in due o più persone in ogni luogo. A tennis si gioca in due o al massimo in quattro, richiede una racchetta per giocatore, delle palline, un campo ed è per questo che, forse, sono  solo pochi i bambini che giocano o sono appassionati del tennis.

Ad Ortona vi è la possibilità per i bambini di giocare a tennis nei due campi da gioco e questa possibilità viene concretizzata grazie al maestro Sandro Sabbatini, che ogni anno dedica il suo tempo ad insegnare ed a far giocare a tennis.

Quest’anno i bambini sono stati più numerosi del solito, forse perché si è giocato di pomeriggio e non come gli altri anni di mattina presto, ed hanno dato vita ad una simpatica cornice fatta di sport, gioco, allegria ed un po’ di sano agonismo.  

Alla fine delle lezioni e del torneo e dopo aver salutato il maestro, un gruppo di bambini è voluto rimanere ai campi poiché durante la lezione ha imparato a giocare meglio e quindi ha trovato maggior divertimento nel giocare a tennis.

Durante la risalita ad Ortona, si è constatato che questa consuetudine di dedicare una giornata al tennis per i bambini è una delle tante dimostrazioni del tempo che passa, poiché ai giardinetti vi erano dei ragazzi ( oramai non più bambini )  che negli anni passati hanno partecipato all’iniziativa mentre ora pensano ad altro…...

 

                                                                                                                                         Maurizietto

 

Raccolta fotografica...

 

 

mostra di ferragosto  - 18-23 agosto 2015


 

 

Scultura e pittura

(Remigio Eramo & Angela Cutolo)

Raccolta fotografica...

  

 

tanti auguri...  - 20 agosto 2015


...alla classe 1965

 

 

Adamaria Sambenedetto
Alberto Eramo
A. Maria Di Cristofaro
Angela Di Cristofaro
Angela Silvagni
Anna Conti
Bruna Del Gizzi
Claudio Di Salvatore
Clementina De Ioris
Damiano Taglieri
Daniele Perrotta
Domenico Albanese
Elisabetta Ferrara
Filomena Di Panfilo
Franca Del Gizzi
Gino Buccella
Giovanna Leopardi
Giuseppe Di Salvatore
Giuseppina Domenicucci
Immacolata Asci
 
Luana Taglieri
Luigi Di Panfilo
Luisa Buccella
Luisa Pecce
Maria Assunta Di Nicola
Mariella Di Nicola
Mario De Ioris
Milena Eramo
Patrizia Di Leonardo
Pietro Di Panfilo
Riccardo Silvagni
Rita Cerone
Rita Di Nicola
Rosanna Pecce
Rosella Candidi
Sandro Taglieri
Silvio Di Salvatore
Tilde Silvagni
Tiziana Ranfi

  

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 

tanti auguri...  - 19 agosto 2015


...alla classe 1955

 

Aldo Buccella

Angelo Di Cicco

Antonella Castrucci

Antonietta Conte

Antonio Sforza

Elvia Asci

Lucia Asci

Luciana Cannas

Marcello Neri

Maria Albanese

Mariella Tiraboschi

Odorisio Perrotta

Tonino Conte

Rosanna Petrangeli

Salvatore Gaudino

Silvio Troiani

  

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 

angolo dello sport  - 12-15 agosto 2015


 

 

La gabbia

 

Quest’anno lo sport ortonese ha avuto un’interessante novità: La gabbia.

Questa coinvolgente ed interessante novità per tutti gli amanti del calcio, è frutto dell’impegno e volontà del comitato feste 2015 Ortona dei Marsi e di Marco Celli ed Andrea che hanno messo a disposizione la struttura ed organizzato i tornei: uno per i più grandi ed uno per i più piccoli.

Nel torneo dei più grandi hanno partecipato, oltre alle squadre di Ortona, anche formazioni di Pescina, Aschi e Cesoli.

Durante la costruzione della struttura, la curiosità e la voglia di giocare a pallone  ha fatto si che in molti hanno voluto avere maggiori informazioni sulle regole del torneo e del gioco.

Il torneo inizia e già dalle prime partite si è visto che le regole, diverse da quelle del calcio e del calcetto, non erano state ben comprese e l’arbitro ha dovuto tralasciare molte irregolarità al fine di dar continuità al gioco.

Le partite dei due gironi si sono susseguite in modo molto veloce (ogni tempo durava 7 minuti ma erano minuti interminabili per i giocatori) ed il pubblico aumentava con il passare del tempo visto l’entusiasmo che si percepiva nell’avvicinarsi al campo.

Arrivato il tramonto, tutte le partite dei due gironi erano terminate definendo le quattro squadre semifinaliste (due di Ortona, una di Cesoli ed una di Pescina).

Viste le condizioni  del tempo imperverse, le semifinali sono state posticipate diverse volte, ma alla fine si è riusciti a giocare sia le semifinali che la finale (quest’ultima giocata tra la squadra di Pescina e quella di Cesoli) proclamando la squadra di Cesoli vincitrice del torneo.

Al termine del torneo i bambini hanno potuto godere del campo mattina, pomeriggio e notte con delle partite divertenti ed improvvisate.

 

                                                                                                                                         Maurizietto

 

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 

ferragosto


 

 

 

14 agosto 2015

Ore 17:00 - Alcuni colpi di sparo danno inizio ai festeggiamenti in onore della Madonna di Sulla Villa.

Il cielo è ancora coperto dalle nuvole ma, l’acquazzone che intorno alle ore 16:00 ha disturbato questa giornata di festa, sembra si stia allontanando definitivamente. Per fortuna!

 

Ortona ha tanti ospiti: sono, infatti, tante le persone che s’incontrano per strada ed innumerevoli sono le macchine parcheggiate ovunque, molte fuori del paese.

 

Ore 18:30 - Le campane a festa invitano i fedeli ad incamminarsi verso il Santuario. Quando ha inizio la recita del Santo Rosario il cielo è parzialmente sereno ed un raggio di sole illumina la facciata della chiesa e la Statua della Madonna collocata all’esterno del Santuario. Qui, tolti finalmente i ponteggi del restauro, è stato allestito l’altare e sono stati predisposti i banchi per permettere, soprattutto alle persone più anziane, di potersi sedere durante la celebrazione.

La banda d’Introdacqua esegue alcuni brani musicali.

In molti, quest’anno, entrano all’interno del luogo di culto per poter ammirare il Santuario “rinnovato”.

Alle ore 20:30 ha inizio la processione e la Statua della Madonna di Sulla Villa viene portata in spalla fino ad Ortona mentre le fiaccole Le illuminano il cammino.

Giunti in località “Tra i Cancelli” il corteo fa una breve sosta per poter ammirare i fuochi di artificio e poi riprende il percorso fino alla parrocchiale.

Come sempre forte è la devozione che accompagna tutta la cerimonia e intensa è l’emozione di tutti i presenti.

 

Ore 22:00 - Il complesso “Incantonapoletano” allieta la serata con brani scelti di autori di musica napoletana.

Intanto lungo Via Roma sono cominciati i preparativi per l’Infiorata. Un trattorino sta trasportando numerosi sacchi pieni di segatura colorata mentre i bambini si radunano in Piazza Marconi in attesa di poter cominciare il lavoro.

Sempre in Piazza Marconi, in molti sfidano la fortuna sperando di poter vincere i premi più belli tra quelli messi in mostra nella pesca di beneficenza organizzata, anche quest’anno, da un gruppo di instancabili volontari.

 

Notte bianca per l'Assunta

Ore 23:30 - Comincia l’Infiorata mentre le ultime macchine ancora in sosta lungo Via Roma stanno andando via.

Per l’ennesimo anno dobbiamo ringraziare i bambini, tanti, il cui contributo è stato indispensabile per la realizzazione dell’Infiorata. Con l’aiuto degli adulti, purtroppo troppo pochi, hanno lavorato alacremente fino a tarda ora realizzando un colorato e bel tappeto mentre, nei giorni precedenti, alcuni volontari, sempre molto pochi relativamente al carico di lavoro, avevano provveduto a preparare la segatura. Speriamo bene per le prossime edizioni!

Nonostante la pioggia del pomeriggio  la notte non è fredda.

Alle ore 04:30 circa l’Infiorata è terminata.

 

 

Ore 08.00 - Alcuni colpi di sparo aprono la giornata in cui si festeggia la Madonna Assunta in cielo venerata in Ortona con il titolo di Madonna di Sulla Villa.

Il cielo è sereno a tratti. Le previsioni del tempo annunciano pioggia per la tarda mattina. Speriamo che non si avverino!

 

Ore 09:00 - Arriva la Banda di Lettomanoppello che fa il tradizionale giro per il paese suonando diversi brani musicali e portando la festa per le ruve del paese.

 

Ore 11:00 - La chiesa di S. Giovanni Battista è piena di fedeli.

La Santa Messa in onore della Madonna Assunta in cielo viene concelebrata da tre sacerdoti e un diacono.

Quando, al termine della funzione, la Statua appare sul sacrato, un lungo applauso La saluta. Quest'anno un nonno centenario è tra i portatori.

Le nuvole, intanto, sono aumentate e l’aria è afosa ma, anche oggi, per fortuna, la pioggia non è arrivata permettendo il regolare svolgimento della processione per le vie del paese.

 

Forte è l’emozione quando la Statua dell’Assunta, portata in spalla da quattro donne, percorre il tappeto colorato.

 

La Madonna fa il Suo rientro in chiesa, il corteo si scioglie e mentre non può mancare il consueto appuntamento a Ca’ d’Alfonso, ricche tavolate attendono altrettanto numerosi commensali.

 

Buon pranzo a tutti!

 

Ore 18:00 - La banda di Lettomanoppello intrattiene le persone che si trovano in piazza S. Giovanni Battista con l’esecuzione di alcuni brani musicali.

Anche lungo Via Roma tanta gente è a passeggio, mentre i bambini si divertono a correre su ciò che resta dell’Infiorata e… sono completamente impolverati!

Buon Ferragosto

Ore 21.30 - L’Orchestra Spettacolo “ Quintino Graziani “ intrattiene la piazza con lisci e balli di gruppo fino a tarda ora.

La serata è più fredda rispetto a quella di ieri ma i residenti e gli ospiti sono abituati al clima ortonese e nessuno si è fatto mancare l’abbigliamento adatto al caso: giacche e felpe di riserva sono d’obbligo!

 

Ringraziamo il Comitato Festa per l’organizzazione di questi due giorni di festa.

 

Raccolta fotografica...

Sequenza fotografica...

 

 

si riaprono le porte del santuario di sulla villa  - 12 agosto 2015


 

 

 

La Madonna di Sulla Villa

rientra nel Suo

Santuario

 

Questa mattina la Statua della Madonna di Sulla Villa è tornata nel Santuario intitolato al Suo Nome.

 

Il terremoto del 06.04.2009, che ha devastato la città di L’Aquila e diversi paesi vicini, colpì allora, anche alcune abitazioni di Ortona e di Sulla Villa e qui, in questa piccola frazione del nostro Comune, rese inagibile anche la chiesa dedicata alla Madonna dell’Assunta.

 

Grazie all’arrivo dei finanziamenti si sono potuti svolgere i necessari lavori di ristrutturazione ed oggi, finalmente, il Santuario, riportato al suo antico splendore, ha riaperto le porte al culto.

 

Alle ore 09:00 i fedeli si sono ritrovati nella parrocchiale e, in processione, hanno accompagnato la Statua a Sulla Villa. Qui, altri fedeli erano in attesa e quando i portatori, prima di entrare, hanno fermato la Statua, per alcuni minuti, sul piazzale antistante il Santuario, grande è stata l’emozione. Era da tanto che aspettavamo questo giorno!

Gli sguardi emozionati e gli occhi colmi di lacrime di tutti i presenti hanno espresso, più di qualunque parola, la forte devozione che lega tutta la Valle alla Madonna di Sulla Villa. E’ stata una mattina di gioia profonda che i fedeli hanno voluto esprimere anche negli abiti: oggi, in molti, hanno indossato l’abito della festa.

 

La Santa Messa, con la benedizione dell’altare, è stata officiata dal Vescovo dei Marsi, Mons. Pietro Santoro, il quale al suo arrivo è stato omaggiato di una copia del "Numero Speciale la valle del Giovenco", relativa al terzo centenario della Madonna di Sulla Villa. La cerimonia è stata sobria ma nello stesso tempo intensa e molto partecipata. Il Vescovo durante la S. Messa ha voluto ricordare i due sacerdoti, scomparsi recentemente, don Luigi Buccella e don Vincenzo Amendola, che hanno guidato spiritualmente e per un lungo periodo la nostra comunità.

 

Al termine della celebrazione tutti i presenti hanno potuto gustare un ricco buffet di dolci e salati offerto dagli abitanti di Sulla Villa.   

 

Raccolta fotografica...

Sequenza fotografica...

 

 

sagra degli gnocchetti  - 10 agosto 2015


 

 

 

Questa sera Piazza S. Giovanni Battista ha raccolto ortonesi e villeggianti che si sono ritrovati,  seduti sulle panchine e sui tavoli posizionati lungo la piazza, per gustare i Ginocchitt’ Bianc e Rusc.

 

Nonostante che delle nuvole minacciose abbiano coperto il cielo già dalla mattinata di oggi portando acqua e fresco, gli organizzatori della manifestazione hanno tenuto duro e hanno allestito tutto quanto necessario per una buona riuscita della serata.

E difatti, anche se la pioggia ha continuato a cadere a momenti  per tutto il pomeriggio, alle ore 20:00 in molti si sono dati appuntamento in piazza ed alle 20:30, sebbene una fastidiosa pioggerellina avesse nuovamente cominciato a cadere, si sono messi in fila per acquistare i biglietti e prenotare gli gnocchi, i panini con la salsiccia e gli arrosticini.

 

Finalmente dalle 21:00 circa in poi  non è più piovuto, anche se  le nuvole hanno continuato a nascondere le stelle che, invece, essendo la notte di S. Lorenzo, si sarebbero dovute vedere!

Gli gnocchetti, preparati con una porzione di farina bianca e una porzione di farina di granoturco (da cui la definizione di “bianchi e rossi”) e arricchiti dai fagioli, sono piaciuti molto così come le altre pietanze.

 

La serata, allietata dalla musica, è trascorsa serenamente grazie anche ad una temperatura che, sebbene si fosse abbassata di molto rispetto a quella dei giorni scorsi, si è mantenuta fresca almeno fino alle 23.30 circa consentendo ai presenti di poter trascorrere delle ore in piacevole compagnia.

 

Ringraziamo la Pro Loco di Ortona dei Marsi per l’organizzazione di questo piacevole momento di incontro.

 

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 

Concerto di musica antica  - 10 agosto 2015


 

 

 

La 17° Stagione di Concerti di Musica Antica “Seicentonovecento”, anche quest’anno ha portato alcuni degli artisti partecipanti ad esibirsi   all’interno della nostra parrocchiale.

Alle ore 18:30 di oggi si è tenuto il primo dei due appuntamenti previsti, l’“Ensamble Labirinto Armonico”, l’altro, “Concerto d’Organo” si avrà il prossimo 21 agosto.

 

Tre eccellenti musicisti, Pierluigi Mencattini – violino barocco, Galileo Di Ilio – violoncello barocco, Stefania Di Giuseppe – organo, hanno allietato i presenti con la fine esecuzione dei seguenti brani musicali:

 

Arcangelo Corelli

Sonata VII op. V per violino e basso

 

Johann Sebastian Bach/Antonio Vivaldi

Concerto n. 7 in Fa magg. BWV 978 per organo

 

Benedetto Marcello

Sonata I in Fa magg. Op. 2 per violoncello e basso

 

Francesco Maria Veracini

Sonata in mi min. op. 2 n.8 per violini e basso

 

Camille Saint-Saens

Il cigno da “Le carnaval des Animaux

 

Johann Sebastian Bach

Aria sulla IV corda per violino, violoncello e organo

 

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 

ortona dei teatri  - 8 agosto 2015


 

 

Folkaravan

Ortona dei teatri

 

Nel tardo pomeriggio di oggi e per l’intera serata la comunità ortonese ha potuto apprezzare la bravura, la simpatia, l’allegria di quaranta artisti provenienti dalla Francia, Inghilterra, Polonia, Ungheria, Lituania e Italia, protagonisti eccellenti del Festival Internazionale “FOLKARAVAN”.

 

Dall’1 agosto scorso una lunga tavolata, coperta da una grande tenda e posizionata sul giardino adiacente il “Centro Verde”, ha raccolto professionalità differenti e di diverse provenienze, creando un luogo di incontro, di scambio e di crescita che ha coinvolto gli artisti e non solo. Questi ultimi infatti, proprio in nome dello spirito di condivisione che li ha riuniti e che è l’obiettivo del Festival, hanno coinvolto nei loro laboratori i bambini ortonesi i quali hanno risposto con entusiasmo ed ampia partecipazione.

 

Dietro la guida magistrale di Andrea Bartolomeo gli artisti (attori, musicisti, danzatori, perfomer), amalgamando la specifica professionalità di ciascuno, hanno dato vita a delle esibizioni belle, intense, divertenti ed Ortona, con i suoi angoli caratteristici, è diventata il loro naturale palcoscenico. Angoli del paese attentamente scelti e sapientemente valorizzati con giochi di luce e raffinate coreografie.

 

Dopo l’esibizione, intorno alle 19:30, di due giovani chitarristi che hanno eseguito brillantemente vari generi musicali, l’esibizione è ripresa intorno alle 21:30 quando gli artisti hanno fatto il loro ingresso trasportati da quattro trattori.

 

Lo spettacolo itinerante, che si è mosso da P.za G. Marconi, si è snodato lungo Via Piano e, dalla chiesa dedicata a S. Pasquale ci ha ricondotti nuovamente nella piazza principale. Tra le varie esibizioni, anche due monologhi dai forti contenuti, recitati sapientemente dall’artista Alberto Santucci, monologhi che hanno espresso e riassunto lo spirito ed il tema della serata: invito alla riscoperta della terra, esaltazione della terra, dell’essenziale, esortazione alla riscoperta del senso genuino delle cose. L’arrivo, pertanto, dei quaranta artisti, sui trattori, macchine notoriamente agricole, probabilmente non è stata una scelta casuale ma una scelta simbolica.

 

Un pubblico numeroso, costituito non solo dai residenti e dai villeggianti, ma anche da molti abitanti dei paesi vicini, ha seguito gli artisti lungo il percorso.

 

Una volta tornati in Piazza, l’attenzione dei presenti è stata attratta da una divertente partita di calcio tra una squadra formata da attori e una squadra formata da bambini ortonesi. I bambini avevano studiato insieme agli attori, difatti, non si è trattato solo di una “semplice” partita, ma di una scena teatrale nel corso della quale anche i bambini hanno recitato insieme ai loro maestri. E’ stato un momento di forte condivisione e scambio di conoscenze che ha reso ancora più tangibile ciò che, già emerso lungo il percorso, è stato scritto nel Comunicato diffuso dagli organizzatori e pubblicato anche su Prima Pagina: “… spettacolo itinerante conclusivo del progetto di scambio europeo “Creativalley” (nato da una settimana di intensa collaborazione delle sei compagnie europee) che animerà strade, vicoli e piazze, invitando gli spettatori a partecipare  a giochi e scene teatrali rivisitate attraverso l’influenza di linguaggi artistici diversi e delle differenti culture e tradizioni di diversi paesi di origine. Personaggi misteriosi uniti da lingue diverse animeranno Ortona attraverso il linguaggio teatrale e della danza con  musica e canti, trampoli e fuoco, danze e grandi pupazzi …”.

 

Il concerto conclusivo della serata, nel corso del quale si sono espressi vari generi musicali di diverse provenienze, è stato preceduto dal ballo di due pupazze.

Realizzate da un “pupazzaro” di professione, nonché con la partecipazione dei nostri bambini,  le “pupe” si sono esibite in Piazza S. Giovanni Battista e hanno colpito per la loro raffinata bellezza.

 

Si ringrazia Andrea di Bartolomeo per l’impeccabile regia.

 

Si ringrazia il Comune di Ortona dei Marsi, le Pro Loco di Ortona, Cesoli e Carrito e tutti gli ortonesi che, con l’ospitalità di sempre, hanno messo a disposizione degli artisti il loro tempo e anche le loro abitazioni affinché tutto si potesse svolgere al meglio.

 

Arriverderci, speriamo…, al prossimo anno!  

 

Raccolta fotografica...

Sequenza fotografica...

 

 

nuovi appuntamenti


 

 

 

 

Cultural collection. Gli organi storici

 

Musica antica

Ensemble

Labirinto armonico

 

10 agosto 2015

ore 18:30

(Chiesa S. G. Battista)

12 agosto 2015

ore 9:00

Riapertura chiesa di

Sulla Villa

 

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la locandina

 

la bacheca di prima pagina  - 4 agosto 2015


 

 

 

dal 7 settembre 2015

nuovo orario

dell'Ufficio Postale

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la locandina

 

festival internazionale 2015  - 1 agosto 2015


 

 

 

 clicca sull'immagine per ingrandire la foto

 


 

La storia di Prima Pagina

 

 Galleria fotografica 

|

 Informazioni utili 

|

 Luoghi da visitare 

|

 Appuntamenti 

|

 A Ortona si mangia così 

|

 Un po' di storia 

|

 Link ad altri siti 


  Copyright © 2000-2007 All Rights Riserved