à

COME INTERPRETARE I VOSTRI SOGNI

 

"Un sogno non interpretato è come una lettera mai aperta". Questo saggio suggerimento deriva dal Talmud, un antico libro sacro del popolo ebraico che, è risaputo, di sogni e di numeri se ne intendeva molto.

Ecco le regole per imparare a smontare e interpretare un sogno:

 

innanzitutto occorre stabilire se si tratta di un sogno con un banale contenuto onirico o con un messaggio pregnante. Ve lo diranno le vostre impressioni al risveglio e il tono emotivo che lo accompagna. Se sentite che è un sogno vero, un sogno-sogno, non lasciatevelo scappare! Annotatene subito gli elementi del sogno o, ancora meglio, registrateli, prima che la coscienza, al risveglio, abbia il tempo di cancellarli o di modificarli;

 

cominciate a smontare il sogno pezzo per pezzo, cercando di capire se si tratta di un messaggio speculare, ovvero che riflette perfettamente la vostra situazione o se invece parla con un linguaggio simbolico, in cui un elemento significa un altro;

 

frugate fra tutto il materiale onirico, alla ricerca di quello che vi ha colpito di più ( le parole chiave );

 

cercate nella listadelle parole chiave , la/le parole chiave del vostro sogno e ciccate su di essa. Se nella lista non trovate nulla, associate alla vostra parola chiave non trovata nella lista, qualsiasi parola, ricordo, immagine, vi venga in mente,col metodo della libera associazione ( pronunciare la parola chiave e, senza pensarci troppo, dire quello che vi viene in mente in relazione ad essa ) ; Verificare ora se la libra associazione vi ha portato ad un elemento della lista delle parole chiave. Se non fosse così, non forzatevi…attendete sogni più chiari;

tenete presente che, per complicarvi la chiara comprensione delle cose, l'inconscio si diverte spesso a giocarvi dei tiri mancini, mascherando i punti più sensibili del costrutto onirico con dettagli insignificanti o addirittura capovolgendone il senso di centottanta gradi;

 

UN SUGGERIMENTO :

 

scrivete in modo sintetico se una questione vi tormenta o se cercate una soluzione a un problema, rifletteteci un po' e dormiteci sopra. Appena svegli, controllando accuratamente il materiale onirico, potreste ritrovarvi tra le mani la soluzione vincente, a cui il pensiero razionale non avrebbe mai potuto condurvi. Puntare la sveglia ogni ora e mezza, in modo da svegliarvi da tutti i sogni della notte e non solo dall'ultimo, vi offrirà molto materiale supplementare su cui riflettere; fantasticare durante il giorno aiuta a mettere a fuoco con più dettagli i sogni notturni. E non dimenticate che, se dormire bene riequilibra il corpo e la mente, sognare bene e molto, regala buonumore, giovinezza e longevità.