SPORT TEAM JUDO UDINE

sport1.jpg (56532 bytes)

 Per info scrivimi

Per info contattare il webmaster Alessio Mattiussi

amattiussi@libero.it

 


                                                                        CENNI STORICI

 

La pi¨ famosa, conosciuta e praticata delle arti marziali giapponesi Ŕ il JUDO. Deriva dal jujitisu, un genere di lotta senza esclusione di colpi, basato su tecniche di attacco e di difesa senza armi praticato dai Samurai ben 2000 anni fa.Il jujitisu ebbe il suo periodo di massima diffusione tra il secolo XVI e il XIX quando inizi˛ il suo declino. F¨ Jigoro Kano, professore universitario vissuto fra il 1860 e il 1939 che si propose di riesumarlo e al tempo stesso di trasformarlo, operando una sintesi tra le diverse tecniche e i diversi stili secondo i quali era praticato e creando quindi il judo. Kano fond˛ nel 1882 la prima scuola di judo, il Kadokan, compilando un primo cidice di questa disciplina; ma soprattutto egli si propose di trasformare on arte originariamente di autodifesa in pratica sportiva, conferendole un senso di vera e propria scuola   religiosa e morale. Obiettivi essenziali del judo sono la massiama valorizzazione dell' energia umana in ogni suo aspetto (sia fisico, sia spirituale) e il raggiungimento da parte dell' individuo di una condizione di armonia nei rapporti con i suoi simili. Poggiando su queste basi il judo si propone come disciplina sportiva non violenta. Nella pratica il judo richiede una estrema abilitÓ nei movimenti e una capacitÓ di studio psicologico dell' avversario per costringerlo a perdere l' equilibrio e quindi   immobilizzarlo. E' pertanto necessario una piena conoscenza delle leggi dell' equilibrio e dei punti vulnerabili del corpo umano, al fine di neutralizare, o addirittura utilizzare a proprio vantaggio l' eventuale superioritÓ fisica dell' avversario. La singolaritÓ e, in parte, il fascino del judo derivano da una certa estetica che specialmente i maestri pi¨ quotati riescono a esprimere nella lotta e da alcune forme del rituale, per esempio il saluto obbligatorio all' inizio e alla fine di ogni combattimento. In Italia il judo si diffuse in Europa e quindi in Italia verso il 1910. La federazione internazionale si Ŕ costituita nel 1951 e il judoŔ stato inserito nel programma olimpico ai giochi di Tokyo del 1964.

 

CONSIDERAZIONE PERSONALE:

SI DICE CHE SIANO DISCIPLINE VIOLENTE E AGGRESSIVE

INVECE EDUCANO AL RISPETTO DELL' ALTRO ED ALL' AUTOCONTROLLO

Home Page  Vai al men¨