Il Gruppo Archeologico di Bruscoli (G.A.B) nato nel 1989 con l'intento di censire e studiare, da un punto di vista storico-archeologico, il territorio montano e le alte vallate circostanti il Passo della Futa.

Nel corso dei primi anni ’80, alcuni soci, poi fondatori del G.A.B., hanno portato alla luce una interessante via di comunicazione, da molti studiosi considerata di epoca romana, e in alcuni tratti molto ben conservata, fra Firenze e Bologna, che valicava l’Appennino proprio nei pressi del millenario Passo della Futa.

Questa notevole e suggestiva scoperta ad opera di Cesare Agostini e Franco Santi stata la spinta fondamentale, alla nascita e costituzione legittimata del nostro gruppo, il quale, successivamente ha cercato di approfondire le ricerche, in modo da creare un archivio di notizie e testimonianze a disposizione degli studiosi.

Con l’importante collaborazione del Comune di Firenzuola , di cui Bruscoli , sede del G.A.B., frazione, ci stato possibile realizzare una mostra didattica permanente, inaugurata nell’agosto del 1994, nei locali della ex Scuola Elementare di Bruscoli, che il Comune capoluogo ci ha gentilmente concesso.