CENTRALINA ALFA

































PIEMME - Centraline elettroniche per auto
La centralina determina quali sono i parametri da correggere durante la varie fasi.
La pressione all'interno del Rail, e di conseguenza negli iniettori, viene continuamente controllata dal sensore pressione Rail che invia alla centralina la pressione di esercizio.
La RACEBOXPlus - COMMON RAIL è interposta tra il sensore pressione Rail e la centralina motore, in modo tale da poter modificare la pressione del carburante in base alle mappature programmate.

ALFA ROMEO|Centraline aggiuntive per turbodiesel| moduli aggiuntivi per turbodiesel|ELECTRONIC POWER|centralina aggiuntiva per turbodiesel, modulo aggiuntivo per turbodiesel, multijet, common rail, iniettore
La centralina fornisce incrementi di potenza fino a oltre 30 cv e si installa in pochi minuti grazie al cablaggio fornito con connettori originali per il modello specifico.
La centralina, di tipo digitale a processore, è regolabile con un semplice trimmer ed è fornita con un software testato sul modello specifico per le massime prestazioni in tutta affidabilità e con il minimo consumo di gasolio.
La centralina Electronic Power è inoltre interfacciabile al PC con un kit opzionale per la mappatura di 4 software selezionabili tramite 2 dipswitch posti all'interno del coperchietto della centralina.

Engine For All » Alfa Romeo Paganucci per gare in salita CN3
Questa volta la protagonista del servizio è un prototipo Alfa Romeo per gare in salita nella categoria CN3.
Premettiamo che il propulsore Alfa Romeo da 3.0 litri (con configurazione V6) presente su questa vettura è il risultato dell’avvenuta sostituzione del motore precedente, azione necessaria per ottenere il cambio di categoria da CN2 a CN3.
La centralina motore è stata sostituita con una di produzione francese, in particolare una Sibelle.
Sebbene l’intervento su questa Alfa Romeo prevedeva solo un ricondizionamento dell’impianto elettrico lo stato pietoso in cui versava tutta la parte elettrica e meccanica ho obbligato la Candela Sport ad un intervento drastico compresa la scelta di rimuovere interamente l’impianto elettrico per ripartire da zero con un sistema totalmente nuovo costituito da cavi in argento e protezioni anticalore nei punti critici..
Per meglio controllare la temperatura del motore è stata installata anche una ventola per il radiatore, non presente inizialmente sulla vettura, pilotata con un'uscita ausiliaria della centralina SIBELLE.
Prese queste precauzioni di base ed eseguiti i cablaggi la centralina è stata collegata e impostata per il riconoscimento di alcuni componenti base come il tipo di ruota fonica utilizzata, il tipo di iniettori, i sensori dell’aria, dell’acqua e della pressione, il potenziometro, il sensore per il rilevamento dei giri del motore, il numero dei cilindri e così via.

Alfa Romeo Brera - SICUREZZA SU STRADA - newstreet.it
Anteprima Alfa Romeo Brera La nuova Alfa Brera scalda i muscoli in previsione del Motor Show di Bologna.
Oltre ad un impianto frenante con eccellenti prestazioni, Alfa Brera è dotata del sistema antibloccaggio ABS, uno tra i più avanzati oggi disponibili.
Ha quattro sensori attivi e una centralina idraulica a 12 elettrovalvole..
Il VDC è l'interpretazione di Alfa Romeo dell'ESP (Electronic Stability Program), il sistema che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il pilota a controllare l'auto.
Dispositivo di carattere sportivo, come si addice a una vera Alfa, contraddistinta da un'ottima tenuta di strada, il VDC lascia al guidatore il totale piacere di padroneggiare il mezzo fino a quando le condizioni sono normali e interviene solo poco prima che la situazione diventi critica.
Confronta, poi, questi dati con i parametri elaborati da una centralina elettronica e stabilisce - attraverso un complesso modello matematico - se la vettura sta percorrendo la curva entro i limiti di aderenza, oppure se è in procinto di sbandare di muso o di coda (sottosterzo o sovrasterzo)..

Tenuta di strada Alfa 159: piacere di guida e sicurezza attiva
Tenuta di strada Alfa 159: piacere di guida e sicurezza attiva .
La nuova Alfa 159 dichiara di 'essere Alfa' fino in fondo, per esempio confermando un controllo e un piacere di guida senza compromessi.
Da sempre, infatti, il comfort di marcia e il comportamento dinamico sono caratteristiche peculiari delle automobili Alfa Romeo: nel caso di questa vettura diventano veri e propri punti di forza.
Innanzitutto, Alfa 159 adotta uno schema delle sospensioni di assoluto interesse, frutto di una nuova progettazione tesa a raggiungere i risultati di massima eccellenza: la sospensione anteriore è a quadrilatero 'alto', quella posteriore è di tipo multilink.
Da qui una maggiore capacità di assorbimento delle asperità stradali; massima linearità e precisione nella risposta dello sterzo (il più diretto tra le berline di serie e con un diametro di sterzata contenuto); e una grande tenuta di strada, massima stabilità nelle manovre ad alta velocità e l’agilità di una vera Alfa Romeo nel 'misto stretto'.
Infatti, lo sterzo della nuova Alfa 159 è caratterizzato da un ottimo rapporto (12, 7° sterzo ogni grado di sterzatura della ruota) per una rotazione complessiva di 2 e 1/4 giri del volante, che si traduce per il cliente in una risposta più diretta, un maggiore feeling di guida e un agevole controllo della stabilità.

Nuova Alfa 147: Sicurezza da prima della classe
Nuova Alfa 147: Sicurezza da prima della classe .
Nel campo della sicurezza la Nuova Alfa 147 non teme confronti.
Oltre ad un impianto frenante con eccellenti prestazioni, la Nuova Alfa 147 offre di serie sull’intera gamma il sistema antibloccaggio ABS completo di ripartitore di frenata EBD (Electronic Brake Distributor).
Inoltre, la Nuova Alfa 147 garantisce una padronanza assoluta della vettura in tutte le condizioni, anche quelle estreme, grazie al VDC (Vehicle Dynamic Control) e al sistema ASR (Anti Slip Regulation).
Il primo è l’interpretazione di Alfa Romeo dell’ESP (Electronic Stability Program), il sistema che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il pilota a controllare l’auto.
Dispositivo di carattere sportivo, come si addice a una vera Alfa, contraddistinta da un’ottima tenuta di strada, il VDC lascia al guidatore il totale piacere di padroneggiare il mezzo fino a quando le condizioni sono normali e interviene solo poco prima che la situazione diventi critica.
All’eccellente comportamento su strada della Nuova Alfa 147 contribuiscono anche i pneumatici che realizzano il miglior compromesso tra maneggevolezza e comfort.

Guide of CENTRALINA ALFA



info: CENTRALINA ALFA

Chiptuning - Datenblatt: Chiptuning für Alfa Romeo 145 1.9 JTD
Sia che si tratti di iniezione centrale, simile ad un carburatore, o di iniezione multigetto, senza dubbio più efficace, o ancora di iniezione diretta diesel Common-Rail con regolazione della pressione di alimentazione, non c'è differenza, poichè tutte e tre le varianti vengono comandate per mezzo di un dispositivo Hi-Tech, la centralina di gestione del motore..
Compiti della centralina di gestione del motore .
Funzionamento della centralina di gestione del motore .
La centralina di gestione del motore è responsabile dell'intera gestione del motore e controlla, comanda e regola tutte le principali funzioni del motore, prendendo in considerazione il rispettivo stato di carico relativamente ad ogni parametro d'ambiente come ad es.
La centralina di gestione del motore rielabora così la banca dati, memorizzata in uno speciale chip, insieme con i diagrammi caratteristici e linee caratteristiche tutti preimpostati per iniezione, accensione, pressione di alimentazione e lambda.
Tramite i segnali del sensore delle oscillazioni situato sul blocco motore, la centralina di gestione del motore comanda un'accensione leggermente ritardata..
Questi valori di misurazione vengono trasmessi ininterrottamente alla centralina di gestione del motore la quale include poi suddetti dati di misurazione nei calcoli in corso..

Centraline aggiuntive turbodiesel|centraline aggiuntive per turbodiesel|moduli aggiuntivi turbodiesel|ELECTRONIC POWER|CENTRALINE AGGIUNTIVE|centralina aggiuntiva per turbodiesel, modulo aggiuntivo per
Le CENTRALINE AGGIUNTIVE ELECTRONIC POWER, agiscono in serie con la centralina originale ottimizzando i parametri d’iniezione del gasolio.

.:ELECTRONIC POWER:. CENTRALINE AGGIUNTIVE PER TURBODIESEL MODULI AGGIUNTIVI TURBODIESEL CENTRALINE AGGIUNTIVE PER TURBODIESEL MODULI AGGIUNTIVI PER TURBODIESEL MODULI AGGIUNTIVI PER TURBO DIESEL
Utilizzabile come abbinamento a Centraline Aggiuntive o rimappatura della centralina, per incremento pressione sovralimentazione su sistemi a gestione elettronica della pressione o spostare la soglia di intervento limitazione della centralina EDC su sistemi a turbocompressore con wastegate a controllo meccanico.
Su alcune auto del gruppo VW Audi, si hanno problemi di avviamento a caldo, con la Ns minicentralina Start Power, il problema è risolto.
Se avete problemi sulla centralina della Vs auto, contattateci .

Benefits

Pagina 1
KIT DECODER 59F Caratteristiche tecniche : Possibilita' di programmazione della centralina allo stato vergine Eliminazione code in maniera definitiva o permanente Possibilita' di cambiare le varie configurazioni di centraline es.
DECODER JTD Il modulo decoder jtd e' una centralina la quale viene interfacciata alla linea immobilizer della vettura consentendone l'avviamento .
Il kit Decoder 4 viene fornito di : Interfaccia Decoder 4 File di decodifica centralina con eprom 95p08 File di decodifica centralina con eprom 96160 File di decodifica centralina con eprom 95320 Schema di collegamento per l'installazione .

Black Bird | Blog » Archivio » Alfa 147: la prova
Appena arrivato sembrava che non ci fosse nessuna Alfa 147 disponibile poi, dopo una telefonata del tipo, ne è uscita fuori una.
Bisogna ricordare però che è un’Alfa e sappiamo bene che storia c’è dietro a questa stupenda casa automobilistica italiana.
Il fatto che questa Alfa in particolare abbia fatto breccia anche nei cuori dei tedeschi la dice lunga sulla sua qualità..
ciao voglio comprare la nuova alfa 147 150 cv vorrei sapere se e veramente un mostro ciao.

F-autronica.it - centro diagnosi elettronica dell'auto
La centralina motronic M1.5.5 è stata la prima dotata di hardware completamente a tecnologia micro-ibrida ad equipaggiare un'autovettura italiana.
Montata all'inizio su 156 e poi su tutta la gamma dei motori AlfaRomeo Twin Spark 16v a geometria variabile, (Alfa 145-146, 156, 166 e Gtv-Spider nelle motorizzazioni da 1400 a 2000) è stata oggi rimpiazzata dalla ancor più evoluta ME7.3.1, in grado di assolvere alle funzioni OBDe (normativa europea antinquinamento fase 3 / 4) e montata su molte vetture del gruppo Fiat..
La tecnologia con cui sono realizzate queste centraline (tanto evolute nelle funzioni quanto ridotte nelle dimensioni) non permette alcun tipo di intervento diretto sull'hardware delle stesse, ma ciò va a vantaggio di tutti! La memoria contenuta nella centralina è riprogrammabile unicamente con un sistema via cavo che garantisce la perfetta sicurezza della centralina e la sua affidabilità, nulla infatti viene sostituito se non il programma che risiede nella stessa.
Il software residente nella centralina inoltre può essere identificato e sovrascritto ma ben difficilmente copiato.

::.. Cntech | Moduli aggiuntivi ..::
Per i sistemi di iniezione Common rail , Cntech ha ideato la nuovissima centralina aggiuntiva CR2 con tecnologia Flash .
Si tratta di un nuovo modulo aggiuntivo - centralina aggiuntiva gestito da processore che si collega con soli 4 fili o con connettori originali al cablaggio motore, completamente regolabile e compatibile con l'interfaccia LinkTech, che attraverso i software pcTune e pcFlash consente di 'caricare' sul modulo aggiuntivo - centralina aggiuntiva CR2 le mappe di funzionamento attraverso un PC.
Scarica il PDF con le istruzioni del modulo aggiuntivo - centralina aggiuntiva CR2 .
Scarica il PDF con le istruzioni del cablaggio del modulo aggiuntivo - centralina aggiuntiva CR2 .
Disponibile da subito modulo aggiuntivo - centralina aggiuntiva CR2 per Common Rail con telecomando in 2 differenti versioni: .

Happysound hi-fi car stereo -
Centralina aggiuntiva Cntech per motori turbodiesel PDE con iniettore-pompa Bosch.

CENTRALINA ALFA ?

Come regolare il potenziometro del TPS
By Max Damage Incominciamo con due accenni due di teoria su come funziona la centralina elettronica del V11.
La Magneti Marelli montata sul V11 e' una centralina di tipo alfa/N, dove alfa e' l'angolo di apertura del gas e N e' il numero di giri del motore.
Al variare di N e di alfa la centralina decide ( grazie ad una mappa preimpostata ) quanta benzina iniettare e quanti millisecondi prima del PMS ( punto morto superiore ) far scoccare la scintilla della candela ( regolazione dell'anticipo ).
La centralina conosce il numero di giri del motore N grazie ad un sensore che ad ogni passaggio di un'apposita tacca sul volano conta un giro e riesce a leggere il grado di apertura del gas alfa grazie al potenziometro TPS ( una resistenza variabile ) piazzata sul corpo farfallato destro.
E' consigliabile far controllare al proprio meccanico di fiducia che il potenziometro ( TPS ) sia ben regolato e quindi fornisca alla centralina il giusto valore in tensione corrispondente all'apertura del gas.
Nel caso del V11 il potenziometro deve fornire alla centralina elettronica una tensione di 0.5 Volt ( +- 0.025 Volt ) in condizione di manopola del gas completamente chiusa.
Alfa Romeo Crosswagon - Mondomotori
Il Salone di Ginevra ha segnato per Alfa Romeo il ritorno alla trazione integrale.
Nelle precedenti Alfa a trazione integrale, come la 155 Q4, la ripartizione della coppia era gestita da un giunto viscoso (prima Ferguson, poi Viscomatic).
L'impianto frenante di Alfa Crosswagon è di tipo idraulico servoassistito, costituito da due circuiti indipendenti incrociati.
Alfa Crosswagon è dotata del sistema antibloccaggio ABS BOSCH 5.7, uno tra i più avanzati oggi disponibili.
Ha quattro sensori attivi e una centralina idraulica a 12 elettrovalvole.
In dettaglio, il VDC è l'interpretazione di Alfa Romeo dell'ESP (Electronic Stability Program), il sistema che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il pilota a controllare l'auto.
Dispositivo di carattere sportivo, come si addice a una vera Alfa, contraddistinta da un'ottima tenuta di strada, il VDC lascia al guidatore il totale piacere di padroneggiare il mezzo fino a quando le condizioni sono normali e interviene solo poco prima che la situazione diventi critica.
Confronta, poi, questi dati con i parametri elaborati da una centralina elettronica e stabilisce - attraverso un complesso modello matematico - se la vettura sta percorrendo la curva entro i limiti di aderenza, oppure se è in procinto di sbandare di muso o di coda (sottosterzo o sovrasterzo).
P T P P o w e r T u n i n g Ottimizzazione Centraline elettroniche via seriale
Risulta indispensabile per i sistemi di iniezione micro-ibridi, come Alfa Romeo, Opel, ecc., ed è utilizzabile anche su centraline che adottano le Flash-eprom, come, ad es, Alfa, Audi, Bmw, Mercedes, ecc.
Con questo innovativo sistema non sarà più necessario smontare la centralina di I.E., cancellando così tutti i problemi inerenti lo smontaggio ed il rimontaggio, l'uso di emulatori esterni e di computer per l'utilizzo del software di gestione..
Lo strumento permette la programmazione in via seriale tramite connettore diagnosi, grazie alla comunicazione tra la centralina d’iniezione e il MILLENIUM che si stabilisce ogni qualvolta si chiede l’accesso all’elettronica di bordo.
L'accesso si stabilisce interrogando la centralina d’iniezione tramite un protocollo identificativo diverso per ogni vettura per leggere il contenuto della flash eprom o programmarla..
Perchè riprogrammare la centralina? .
Riprogrammando la centralina si ottiene: ottimizzazione dei consumi, a pari velocità aumento della coppia e della potenza accelerazione più brillante eliminazione di eventuali "vuoti" nella fase di ripresa .
>> Preparazioni Berti <<
L’officina milanese di Giampietro e Danilo Berti questa volta ha deciso di personalizzare i due piccoli gioielli di casa Alfa Romeo: 156 1.8 t.s.
si è cominciato a dare un po’ di brio al propulsore riprogrammando la centralina di iniezione (ibrida) via seriale.
Con questo sistema si opera lavorando sul file della centralina originale che viene modificato per mezzo di un apposito software da pc, il quale permette di intervenire su tutte le mappe della gestione motore: anticipo, iniezione benzina, limitatore di giri o velocità, pressione turbo e tempi di overboost.
Una volta che si sono modificate, le mappe vengono trasferite in un apposito strumento, il Millenium costruito dalla ditta Accinni, il quale permette di scaricare il file modificato a banco direttamente nella centralina della vettura nel tempo che va da 30 secondi a 4 minuti, a seconda della tipologia di vetture e centralina.
Per la versione sportwagon 1.9 jtd si è naturalmente cominciato dalla rimappatura via seriale della centralina che in questo caso ha portato un incremento di 28 cv portando così la vettura a 131 cavalli e guadagnando subito un notevole brio senza compromettere consumi, anzi ottimizzandoli, e senza nessun rischio per la durata del motore.


Home @CallCenter