Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Guide of MODELLI CURRICULUM

Curriculum vitae di Stefania Costantini
Stefania Costantini ha esplorato l'importante problematica della semantica dei modelli stabili, o answer sets (Answer Set Semantics) della negazione per fallimento finito utilizzata nei linguaggi a clausole di Horn.
Stefania Costantini ha definito recentemente le prime caratterizzazioni esplicite della semantica dei modelli stabili mai apparse nell'ambito della Programmazione Logica (ne esistevano alcune nel contesto di altri formalismi).
Recentemente, ha mostrato (con Orravio D'Antona e Alessandro Provetti) come i modelli stabili si possano caratterizzare come Colorazioni Ammissibili di una particolare classe di grafi (Grafi delle Dipendenze Estesi, o EDG) corrispondenti ai programmi logici con negazione.
Si e' inoltre occupata anche di programmazione logica disgiuntiva: ha contribuito a mostrare come il problema della complessita' semantica dei programmi logici disgiuntivi possa essere affrontato riformulando la caratterizzazione semantica in modo da prevedere una fase di trasformazione della teoria data (di elevata complessita'), ed una fase costruttiva simile a quella dei modelli ben fondati (di complessita' assai piu' ragionevole).

Pepe Mazzanti Fernanda - Staff - Facoltà di Scienze Politiche
Brissot: dal modello inglese al modello americano , in Modelli nella storia del pensiero politico (a cura di V.I.Comparato), vol.II, Firenze, Olschki, 1989, pp.75‑92.
F.M.Pagano dai Saggi politici al progetto costituzionale del 1799: modelli culturali e costituzionali in “Il Pensiero politico”, XXIV, 2001, n.2, pp.226-37.


MODELLI CURRICULUM

Curriculum
Incontro INDAM 'Modelli Matematici e Problemi Analitici per Materiali Speciali' – Sessione su 'Problemi di buona posizione e stabilità per materiali con memoria', Cortona (PG), 25-29 giugno 2001.
Giornate di Studio su 'Materiali speciali e memorie: problemi modellistici ed analitici', Salò (BS), 4-6 luglio 2002.
Termomeccanica dei continui: fondamenti primo e del secondo principio della termodinamica con applicazione ai materiali semplici [N11, N12]; restrizioni termodinamiche per modelli lineari di solidi e fluidi viscoelastici [I4, P1]; modelli lineari di solidi e fluidi viscoelastici : formulazione variazionale per mediante principi di minimo e di mini-max [N14, I1, I2, I3, A2]; modelli di piastre termoviscoelastiche con memoria termica [I13.I26]; determinazione dell'espres­sione delle energie libere per solidi viscoelastici lineari [I6, I7, A3, P3] e problemi di stabilità ad essi connessi, [I8, I21, I22, I23]; equazioni costitutive e determinazione dell'espres­sione delle energie libere per mezzi elasto-plastici [N5, N9] e problemi di stabilità ad essi connessi [N13]; approccio termodinamico alle transizioni di fase non isoterme [P8] e con memoria termica [P4, P9].

Curriculum vitae
Curriculum Vitae e Canditature: Il curriculum vitae è il biglietto da visita di chi cerca un nuovo lavoro o il suo primo lavoro.
Innanzitutto, si deve tener presente che esistono sostanzialmente due tipi di curriculum , quello cosiddetto tradizionale e quello europeo che è rintracciabile al sito cedefop.eu.int unitamente alle istruzioni per una sua corretta compilazione.
I due modelli, anche se non sembra, sono completamente diversi: è vero che entrambi raccolgono informazioni sull'esperienza professionale e formativa e, naturalmente, sulla propria situazione anagrafica, ma a ben vedere il modello europeo esprime un qualcosa in più..
A proposito, il modello europeo si chiama così perché è stato elaborato dall'Unione Europea al fine di standardizzare in un unico documento le varie tipologie di curriculum nazionali.
Inoltre, un aspetto qualificante del modello europeo è che le competenze possedute e quindi da indicare nel curriculum non devono necessariamente derivare unicamente da un percorso professionale e/o formativo, bensì da tutte le esperienze di vita (hobby, sport, volontariato, famiglia, ecc.).
.

info: MODELLI CURRICULUM


Photo by www.giubileos.it

Luisa Bisaglia - Curriculum Vitae
Venezia nell’ambito del progetto: “Stima di modelli completi di domanda con variabili.
• Convegno nazionale “Modelli complessi e metodi computazionali intensivi per la stima e.
• Convegno nazionale “Modelli stocastici e metodi di simulazione per l’analisi di dati.
• Convegno nazionale “Modelli complessi e metodi computazionali intensivi per la stima e.
• Convegno nazionale “Modelli complessi e metodi computazionali intensivi per la stima e.
• 2000, “Modelli dinamici non lineari per la previsione e applicazioni”, progetto MURST.
• 2001, “Modelli dinamici non lineari, deterministici e stocastici, per la previsione di serie.

Polaris: Curriculum vitae
la determinazione delle condizioni al contorno di modelli dello strato limite atmosferico, .
Una parte rilevante della ricerca riguarda anche l' analisi teorica dei modelli afflussi e deflussi condotta nell'ambito delle teorie geomorfologiche che ha portato alla cosidetta teoria della dispersione geomorfologica (si veda PeakFlow )..
Alle tesi di laurea (breve) di solito richiedo un contributo nella raccolta dati e/o nell'utilizzo (piuttosto che implementazione) dei modelli sviluppati da me e dai miei collaboratori..
Nell'ambito del progetto TIDE il gruppo di lavoro di Trento, da me coordinato, si occupa della modellazione di uno del bacino scolante della laguna di Venezia mediante l'uso del modello GEOtop e di altri modelli del ciclo idrologico.
Un mio curriculum corto che definisce anche i miei compiti nel progetto si trova nel WHO IS WHO di AQUATERRA..
Tratta di verificare gli effetti nelle previsioni idrologiche indotte dalla mancata conoscenza o dalla variabilità dei parametri che caratterizzano i modelli.

Polaris: Curriculum vitae
Erzegovesi comincia ad interessarsi di quello che sarà il principale campo di indagine nell'attività di ricerca degli anni successivi, vale a dire i modelli di gestione finanziaria degli intermediari creditizi e mobiliari..
In essa, accanto agli aspetti istituzionali e di mercato tipici del comparto del credito industriale, vengono illustrati i modelli di gestione del rischio di interesse basati sull'analisi della durata media finanziaria delle attività e delle passività.
In tale studio vengono fatti emergere una serie di problemi da risolvere al fine di rendere applicabili tali modelli nel contesto italiano, che saranno ripresi nei lavori successivi..
Negli anni 1985-1989 tale filone di ricerca viene approfondito con una serie di lavori sugli strumenti di analisi finanziaria e sulle tecniche e strategie impiegati nell'attività di gestione di portafogli mobiliari (L'attività di consulenza finanziaria e di gestione individuale di patrimoni, Modelli di selezione degli investimenti azionari, Strategie e tecniche di gestione dei portafogli obbligazionari).
In tali studi vengono analizzati sistematicamente i modelli proposti dall'economia finanziaria e dalla prassi dei mercati mobiliari anglosassoni per misurare e gestire i rischi e i risultati dei portafogli mobiliari.

Benefits



Il curriculum vitae europeo
Per facilitare la comunicazione tra domanda ed offerta di lavoro e per dare uniformità alla selva di modelli che girano attualmente in Europa, la Commissione Europea ha proposto un modello europeo del curriculum vitae, che sia d'aiuto a ciascun cittadino comunitario per esibire le proprie qualifiche.
Il modello, non è imposto ma soltanto raccomandato, è già disponibile in versione elettronica sul sito www.cedefop.eu.int/transparency ; alcuni esempi di curriculum vitae già compilati si possono trovare all'indirizzo www.trainingvillage.gr/ .
La Commissione europea ha quindi proposto l'istituzione di un curriculum vitae europeo: adattabile e riconoscibile in tutti i paesi della Unione; questo permetterebbe di uniformare in un unico modello le diverse esperienze formative, di studio e di lavoro, facilitando il passaggio dei lavoratori da un Paese all'altro..
Il curriculum vitae europeo presta anche attenzione alla conoscenza di lingue e informatica, alle competenze artistiche, relazionali ed organizzative; permette inoltre di inserire quelle notizie personali che potrebbero valorizzarci, compresa la possibilità di allargare referenze o altro..

MODELLI CURRICULUM:

Curriculum Accademico
Aree di ricerca e pubblicazioni fanno riferimento principalmente ai seguenti temi: -modelli macroeconomici dell'economia italiana, -sviluppo economico in Italia, -evoluzione delle teorie economiche, -analisi di economia regionale.
- ' Aspetti strutturali dei modelli, dell¿economia italiana ' (nota sul 'Modello Giolitti') in Giornale degli economisti e Annali di economia , marzo-giugno 1973.
- ' Strumenti ed obiettivi di analisi congiunturale; una riflessione sulla esperienza dei modelli econometrici italiani ' in Economia Italiana , 1981 n.
Pettenati) ' Modelli locali di sviluppo ' relazione presentata alla XXV Riunione Scientifica della Società Italiana degli Economisti, novembre 1984.
Pettenati) ' Modelli locali di sviluppo ' in G.

Lorenzo Castelli -
2004/05) Esercitazioni del Corso di Metodi e Modelli per la Logistica Corso di Laurea Ing.
Studio dell'efficienza di reti metaboliche mediante modelli e metodologie di programmazione matematica.
In particolare, in [P2] vengono sviluppati modelli (e se ne presentano le proprietà) per valutare l’efficienza di unità decisionali composte da insiemi consecutivi di sottounità decisionali in parallelo.
La possibilità invece di estendere i modelli DEA al caso in cui, all’interno di un’unica unità decisionale, si vogliano valutare le sottostrutture le cui efficienze relative non siano né omogenee (nel senso che non hanno tutte gli stessi flussi) né indipendenti (nel senso che costituiscono una rete in cui si scambiano i flussi) viene affrontata in [P1].
Per tale situazione, vengono proposti dei modelli di tipo DEA di cui vengono analizzate caratteristiche e proprietà.
Trasporto Passeggeri Modelli di schedulazione per reti di trasporto pubblico multimodale a domanda variabile.
Modelli per la determinazione dell'elasticità rispetto alla tariffa dei biglietti della domanda dei passeggeri di una compagnia aerea.

Curriculum Vitae - Come Scrivere un Curriculum Vitae
Il Curriculum vitae (o, semplicemente, curriculum), che tradotto dal latino significa corso della vita, è un documento redatto al fine di presentare la situazione personale, scolastica e lavorativa di una persona..
Un curriculum vitae (si abbrevia talvolta in CV) viene di solito compilato quando si cerca un nuovo impiego lavorativo.
Spesso il curriculum vitae è infatti la prima fonte informativa in base a cui un datore di lavoro decide se è interessato all'esame per eventuale assunzione di un candidato, ed è per questo che viene data tanta importanza a questo documento.
Se tu fossi una rivista il Curriculum Vitae sarebbe la tua copertina.
Uno sguardo al Curriculum Vitae deve far venir voglia all'azienda di sfogliarti ancora un po' e non di passare subito alla rivista successiva..
Bisognerebbe dedicare molte ore alla preparazione del proprio Curriculum Vitae: una volta inviato noi non saremo presenti durante la lettura e sarà lui a dover convincere l'azienda a telefonare per un colloquio di lavoro.
Quindi, se vuoi che il cellulare squilli, devi preparare bene il tuo Curriculum Vitae in modo che, dopo i classici 20-30 secondi di lettura, non venga cestinato..

Corriere della Sera - Cosa tenere presente per scrivere un buon curriculum
CURRICULUM Cosa tenere presente per scrivere un buon curriculum .
Il curriculum è il documento con cui ci si propone al mercato del lavoro con l'obiettivo di promuovere la propria candidatura.
Per scrivere un buon curriculum, cioè un curriculum che possa davvero interessare chi lo legge, non bisogna commettere l'errore ( davvero comune) di descrivere una storia piatta e generica valida per un pò per tutte le occasioni.
Questi devono essere individuati, anche se in prima approssimazione, già durante l'impostazione del curriculum.
A questo proposito, vi rimandiamo anche alla scheda '9' dell'ultimo capitolo del libro 'E adesso tocca a te: domande per impostare il tuo curriculum ideale'.
Per ogni interlocutore un curriculum diverso .
Un curriculum scritto bene non è sufficiente per trovare l'occupazione che ci interessa (che è invece il risultato della coincidenza fra la nostra preparazione e il mestiere ), ma è il miglior modo per valorizzare la propria preparazione..
Ma, se un curriculum ben scritto non può trasformare una storia poco interessante in una di successo è vero che spesso esperienze e competenze interessanti vengono mortificate con una cattiva presentazione impedendo al selezionatore di cogliere l'effettivo valore della candidatura.