Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Riministoria© Antonio Montanari

Storia de "Il Ponte" 1987-1996 di Antonio Montanari

All'indice della Storia de "Il Ponte" 1987-1996

1993.3.Cultura

 

Teatro, "ultimo crimine"

Federico Zeri, intervenuto alla presentazione del libro di Pier Giorgio Pasini su Piero della Francesca [1], dichiara al Ponte che Rimini "è stata rovinata dalla ricostruzione, perché da luogo di villeggiatura di élite è stata trasformata in un luogo di villeggiatura di massa. Non si ricostruisce così una città". La spina nel fianco dei nostri tempi, aggiunge, è la ricostruzione del teatro.

Zeri lo vuole come era: "Non si può realizzare il progetto vincitore del concorso, che distruggerebbe i fossati del castello. Sarebbe l’ultimo crimine". Fossati che, aggiunge Zeri con voce indignata, "sono da riportare alla luce. Non dimentichiamo che la Rocca malatestiana è uno dei grandi monumenti italiani, nonostante le manomissioni subite al suo interno". [2]

 

 

Turismo, 1843-1993

Per i 150 anni della nascita del primo stabilimento balneare riminese, si organizzano manifestazioni culturali e popolari: tra queste ultime, passerà alla storia "la grande tavolata senza grande abbuffata", svoltasi lungo tutta la nostra costa. Sergio Zavoli su Epoca esprime disappunto (è stata una cosa "innaturale") e tristezza perché mancava Federico Fellini. Ne segue, ovviamente, un intenso dibattito cittadino che il Ponte riferisce in una pagina speciale. Esso riguarda lo sviluppo storico della nostra economia: il turismo ha reso brutta Rimini? Come dichiara Dasi, la città è quella che "abbiamo voluta noi".

Fellini muore dopo breve malattia all’ospedale di Rimini il 31 ottobre. Lo seguirà nella tomba Giulietta Masina il 23 marzo 1994: anche per lei, ci sarà un funerale riminese con tanta folla e sincera commozione. [3]

Manlio Masini racconta il "150°" con alcune pagine speciali [4], mentre Gianfranco Fravisini illustra una sua scoperta: la prima cartolina spedita da Rimini ha 100 anni, essendo stata spedita il 12 agosto 1893 per Prato, dove giunse il giorno dopo [5].

 

 

Libri

Il prof. Angelo Turchini illustra il volume di Antonio Montanari, Lumi di Romagna in un’affollata conferenza alla sala degli Archi in piazza Cavour, con l’intervento del prof. Massimiliano Filippini, assessore alla Cultura. Montanari ha curato anche la biografia di don Giovanni Montali che, sabato 3 aprile, è presentata ufficialmente con l’intervento di mons. De Nicolò a San Lorenzino di Riccione, nel corso di un convegno che ha come relatori il prof. Piergiorgio Grassi e il dott. Maurizio Casadei. [6]

Del savignanese Gino Urbini esce un testo dedicato a don Stefano Montanari, il prete-pittore di Gatteo, che fu anche apprezzato predicatore ed uomo di cultura. [7]

Oreste Delucca pubblica in "romagna arte e storia" un importate studio sul pittore Neri da Rimini, riuscendo a stabilire in base ad antichi documenti d’archivio che un codice di Neri (rintracciato nel 1969), appartenne all’antico ospedale di San Lazzaro del Terzo. [8]

""Risorge" il Vitali!", cioè viene ristampata la storia di Montefiore Conca apparsa nel 1828 e compilata dal canonico Gaetano Vitali nel corso di quattro anni di faticosa ricerca e di elaborazione dei documenti a sua disposizione. [9]

Il Ponte ripropone l’edizione anastatica della Filosofia alleata della Religione, celebre testo settecentesco dell’abate Giancristofano Amaduzzi, originario di Savignano e docente alla Sapienza di Roma. [10]

Fiocco azzurro al Ponte per Riminilibri, supplemento mensile in distribuzione gratuita di editoria e cultura. [11] Esso nasce poco dopo il convegno sull’editoria locale intitolato "Specchi di carta" ed organizzato dal Quartiere n. 1 e dalla Libreria "Pagina" il 26 maggio al Museo della Città, per sottolineare il ruolo di quanti si preoccupano di far conoscere gli aspetti più belli e più veri di Rimini: in questo campo, "l’editoria ha un suo ruolo specifico ed insostituibile". [12]

 

 

BREVI

Alla sala delle Colonne Elio Morri viene ricordato con una mostra di cento sue sculture "di tutti i periodi e di tutti i generi: molte, eppure pochissime rispetto alla sua produzione". [13]

A Cattolica si parla di "Conca, città "profondata" in un’esposizione di grande successo di pubblico. [14] Il 23 maggio con un concerto al Novelli si festeggiano i settant’anni di attività musicale di Laura Benizzi. [15] A San Marino nasce il Quotidiano, diretto da Angela Venturini, mentre Sergio Zavoli va a presiedere la locale emittente tivù di Stato. [16]. Al posto della Gazzetta di Rimini, esce ora il Corriere di Romagna. [17]

A Riccione scompare il preside Geo Cenci, ricordato da tutti con rimpianto: era impegnato in molte attività religiose e laiche. Qualcuno, scrive Il Ponte, ha riassunto la sua personalità definendolo giustamente "un signore". [18]

 

 

I nostri servizi

Grazia Bravetti parla delle antiche tradizioni locali, suddividendo il suo racconto con una scansione mensile, e racconta delle donne di Romagna. [19]

Per San Giuseppe, Enzo Fiorentini narra una fogheraccia d’altri tempi al ghetto della Zinganeina: non è soltanto folklore, ma una pagina di storia sociale ben raccontata e spiegata con l’immancabile sorriso che spunta come sempre dalla sua penna. [20]

I trecento anni dalla nascita di Iano Planco (Giovanni Bianchi) sono celebrati dal Ponte con una serie di articoli che contengono notizie inedite sulla famiglia del celebre medico e scienziato, ed un’analisi della sua formazione culturale e filosofica a Rimini e a Bologna. [21]

Stefano Zazzaroni parla dei "Nostri santuari" mariani. [22] In occasione di San Gaudenzio viene inaugurata la nuova Sala ottagonale a fianco della Cattedrale, con le splendide opere del tesoro del Tempio malatestiano. [23]

 

[1] Sul libro di Pasini, si veda nella "Cultura" 1992.

[2] Cfr. A. Montanari, Zeri: "Rimini punto e a capo", n. 1, 3/1/93.

[3] Vedi gli ampi servizi di cronaca e la nota critica di P. Pagliarani nel n. 40, 7/11/93, e altre pagine di "Memorie" nel n. 41, 14/11. Su G. Masina, cfr. nei nn. 13 e 14 (27/3/94 e Pasqua 1994).

[3] Cfr. i nn. 30, 8/8/93; e 31, 29/8.

[5] Cfr. l’articolo dello stesso Fravisini nel n. 30, 8/8/93.

[6] Cfr. i servizi apparsi nei nn. 13, 28/3/93; 14, 4/4; 15, 11/4. Alcune pagine del libro sono pubblicate dal Ponte il 17/1/93, 14/3, 28/3 e 25/4: esse riguardano il periodo che precede l’avvento del fascismo nel Riminese

[7] Cfr. G. Mosconi, Il prete-pittore di Gatteo, n. 5, 31/1/93.

[8] Cfr. in SegnaLibri, n. 6, 7/2/93.

[9] Cfr. P. Terenzi, "Risorge" il Vitali!, n. 21, 30/5/93.

[10] Cfr. L. Mari, Amaduzzi, la politica delle riforme, n. 28, 25/7/93.

[11] Cfr. nel n. 41, 14/11/93. Direttore editoriale di Riminilibri è Antonio Montanari, a cui si devono l’idea ed il progetto tecnico del foglio.

[12] Cfr. Specchi di carta, n. 20, 23/5/93.

 

[13] Cfr. Le sculture di Morri, n. 15, 11/4/93; e M. P. Luzi, E. Morri spirito ingenuo e libero, n. 19, 16/5.

[14] Cfr. il servizio di M. Casadei, n. 33, 12/9/93

[15] Cfr. G. Vannoni, Una vita per la musica, n. 20, 23/5/93.

[16] Si veda il servizio nel n. 10, 7/3/93.

[17] Cfr. M. Forcellini, Un Corriere per Rimini, n. 33, 12/9/93.

[18] Cfr. nel n. 35, 3/10/93.

[19] Cfr. i nn. 4, 24/1/93; 14, 4/4; 21, 30/5; e n. 7, 14/2.

[20] Cfr. E. Fiorentini, E San Giuseppe portò latarol e andrugolo, n. 12, 21/3/93.

[21] Cfr. i sette ‘capitoli’ di A. Montanari nei nn. 23, 13/6/93; 26, 4/7; 31, 9/9; 32, 12/9; 38, 24/10; 42, 6/10; 45, 12/12. Questo materiale confluisce nel volumetto edito da Raffaelli nel 1994, ed intitolato La Spetiaria del Sole.

[22] Cfr. le sei puntate nei nn. 17, 2/5/93; 18, 9/5; 19, 16/5; 20, 23/5; 21, 30/5, 22, 6/6.

[23] Cfr. il servizio di E. Brigliadori nel n. 36, 10/10/93.

 

All'indice della Storia de "Il Ponte" 1987-1996 

All'indice del sito * Posta * Libri * Saggi * il Rimino * Tam Tama * Riminilibri * Novità * Motori * Guida * Recensioni da Internet * Altre recensioni * Schede librarie * Memorie * Webcamera * Ultime notizie *

Storia dell'Accademia dei Filopatridi, notizie sull'Accademia. Centro amaduzziano. Archivio Amaduzzi.

© riministoria - il rimino - riminilibri - antonio montanari nozzoli - rimini

0465codicemonari0105codicemonariponte10.07.3.html