Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

"PERDONO E RICONCILIAZIONE"

                LA PRASSI PENITENZIALE NELL'ESPERIENZA ECCLESIALE                          

                                                                a cura di don Andrea Turchini   

               APPROFONDIMENTO DEL"RITO DELLA PENITENZA"                                      

IL MISTERO DELLA RICONCILIAZIONE NELLA STORIA DELLA SALVEZZA

1) ) IL PADRE HA MANIFESTATO LA SUA MISERICORDIA RICONCILIANDO A SE’ IL MONDO PER MEZZO DI CRISTO, ,RISTABILENDO LA PACE CON IL SANGUE DELLA CROCE ,TRA LE COSE DELLA TERRA E QUELLE DEL CIELO.

IL FIGLIO DI DIO FATTO UOMO E’ VISSUTO FRA GLI UOMINI PER LIBERARLI DALLA SCHIAVITU’ DEL PECCATO ,E CHIAMARLI DALLE TENEBRE ALLA SUA LUCE AMMIRABILE .

PER QUESTO HA INIZIATO LA SUA MISSIONE IN TERRA PREDICANDO LA PENITENZA E DICENDO "CONVERTITEVI E CREDETE AL VANGELO " (MC 1,15)

QUESTO INVITO ALLA PENITENZA ,CHE PIU’ VOLTE GIA’ S’ERA FATTO UDIRE PER BOCCA DEI PROFETI, PREPARO'  IL CUORE DEGLI UOMINI ALL’AVVENTO DEL REGNO DI DIO CON LA VOCE DI GIOVANNI BATTISTA , CHE VENNE A " PREDICARE UN BATTESIMO DI CONVERSIONE PER IL PERDONO DEI PECCATI " (MC 1,4).

GESU’ POI NON SOLTANTO ESORTO’ GLI UOMINI ALLA PENITENZA, PERCHE’ ABBANDONASSERO IL PECCATO, E DI TUTTO CUORE SI CONVERTISSERO A DIO , MA ACCOLSE ANCHE I PECCATORI E LI RICONCILIO’ CON IL PADRE.

GUARI’ PURE GLI INFERMI , PER DARE UN SEGNO DEL SUO POTERE DI RIMETTERE I PECCATI.

E INFINE MORI’ EGLI STESSO PER I NOSTRI PECCATI , E RESUSCITO’ PER LA NOSTRA GIUSTIFICAZIONE .

PER QUESTO NELLA NOTTE IN CUI FU TRADITO , E DIEDE INIZIO ALLA PASSIONE SALVATRICE , ISTITUI’ IL SACRIFICIO DELLA NUOVA ALLEANZA NEL SUO SANGUE , PER LA REMISSIONE DEI PECCATI E DOPO LA SUA RESURREZIONE MANDO’ SUGLI APOSTOLI LO SPIRITO SANTO , PERCHE’ AVESSERO IL POTERE DI RIMETTERE I PECCATO O DI RITENERLI . E RICEVESSERO LA MISSIONE DI PREDICARE NEL SUO MOME , A TUTTE LE NAZIONI , LA PENITENZA E LA REMISSIONE DEI PECCATI .

FEDELE AL MANDATO DEL SIGNORE , PIETRO , A CUI IL SIGNORE AVEVA DETTO " TI DARO’ LE CHAVI DEL REGNO DEI CIELI E TUTTO CIO’ CHE LEGHERAI SULLA TERRRA , SARA’ LEGATO NEI CIELI , E TUTTO CIO’ CHE SCIOGLIERAI SULLE TERRA , SARA’ SCIOLTO NEI CIELI " (MT 16-19 ) , NEL GIORNO DELLA PENTECOSTE PREDICO’ IL PERDONO DEI PECCATI PER MEZZO DEL BATTESIMO : " PENTITEVI E CIASCUNO DI VOI SI FACCIA BATTEZZARE NEL NOME DI GESU’ CRISTO ,PER LA REMISSIONE DEI VOSTRI PECCATI " (AT , 2-38).

DA ALLORA MAI LA CHIESA TRALASCIO’ DI CHIAMARE GLI UOMINI DAL PECCATO ALLA CONVERSIONE ,E DI MANIFESTARE, CON LA CELEBRAZIONE DELLA PENITENZA , LA VITTORIA DI CRISTO SUL PECCATO.

2) QUESTA VITTORIA RISPLENDE ANZITUTTO NEL BATTESIMO .

IN ESSO , IL VECCHIO UOMO VIENE CROCEFISSO CON CRISTO , PERCHE’ SIA DISTRUTTO IL CORPO DEL PECCATO E PERCHE’ NOI NON SIAMO PIU’ SCHIAVI DEL PECCATO, E RISORGENDO CON CRISTO ,VIVIAMO ORMAI PER IDDIO.

PER QUESTO LA CHIESA PROFESSA LA SUA FEDE IN " UN SOLO BATTESIMO, PER IL PERDONO DEI PECCATI ".

NEL SACRIFICIO DELLA MESSA VIENE RIPRESENTATA LA PASSIONE DI CRISTO; IL SUO CORPO DATO PER NOI E IL SUO SANGUE PER NOI SPARSO IN REMISSIONE DEI PECCATI , NUOVAMENTE VENGONO OFFERTI DALLA CHIESA A DIO PER LA SALVEZZA DEL MONDO INTERO.

NELL’ EUCARESTIA INFATTI CRISTO E’ PRESENTE E VIENE OFFERTO COME " SACRIFICIO DI RICONCILIAZIONE " E PERCHE ‘ IL SUO SANTO SPIRITO " CI RIUNISCA IN UN SOLO CORPO ".

PIU’ ANCORA IL NOSTRO SALVATORE GESU’ CRISTO , QUANDO CONFERI’ AI SUOI APOSTOLI E AI LORO SUCCESSORI IL POTERE DI RIMETTERE I PECCATI , ISTITUI’ NELLA SUA CHIESA IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA , PERCHE’ I FEDELI CADUTI IN PECCATO DOPO IL BATTESIMO RIAVESSERO LA GRAZIA E SI RICONCILIASSERO CON DIO .

"ACQUA E LACRIME NON MANCANO ALLA CHIESA : L’ACQUA DEL BATTESIMO , LE LACRIME DELLA PENITENZA .

                         IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA E LE SUE PARTI

IL DISCEPOLO DI CRISTO CHE , MOSSO DALLO SPIRITO SANTO , DOPO IL PECCATO SI ACCOSTA AL SACRAMENTO DELLA PENITENZA ,DEVE INNANZITUTTO CONVERTIRSI DI TUTTO CUORE A DIO.

QUESTA INTIMA CONVERSIONE DEL CUORE CHE COMPRENDE LA CONTRIZIONE DEL PECCATO E IL PROPOSITO DI UNA VITA NUOVA ,IL PECCATORE LA ESPRIME MEDIANTE LA CONFESSIONE FATTA ALLA CHIESA, LA DEBITA SODDISFAZIONE , E L’ EMENDAMENTO DI VITA .

E DIO ACCORDA LA REMISSIONE DEI PECCATI PER MEZZO DELLA CHIESA CHE AGISCE ATTRAVERSO IL MINISTERO DEI SACERDOTI .

  1. CONTRIZIONE

TRA GLI ATTI DEL PENITENTE OCCUPA IL PRIMO POSTO LA CONTRIZIONE CHE E " IL DOLORE E LA DETESTAZIONE DEL PECCATO COMMESSO , CON IL PROPOSITO DI NON PIU’ PECCARE "

E INFATTI AL REGNO DI CRISTO NOI POSSIAMO GIUNGERE SOLTANTO CON LA METANOIA , CIOE’ CON QUEL CAMBIAMENTO INTIMO RE RADICALE PER EFFETTO DEL QUALE L’UOMO COMINCIA A PENSARE, A GIUDICARE , E A RIORDINARE LA SUA VITA , MOSSO DALLA SANTITA’ E DALLA BONTA’ DI DIO , COME SI E’ MANIFESTATA ED E’ STATA A NOI DATA IN PIENEZZA NEL FIGLIO SUO ( EB 1,2; COL 1,19 E PASSIM: EF 1, 23 E PASSIM ).

DIPENDE DA QUESTA CONTRIZIONE DEL CUORE LA VERITA’ DELLA PENITENZA .

LA CONVERSIONE INFATTI DEVE COINVOLGERE L’UOMO NEL SUO INTIMO , COSI’ DA RISCHIARARE SEMPRE PIU’ IL SUO SPIRITO E RENDERLO OGNI GIORNO PIU’ CONFORME AL CRISTO.

  B.  CONFESSIONE

FA PARTE DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA LA CONFESSIONE DELLE COLPE , CHE PROVIENE DALLA VERA CONOSCENZA DI SE STESSO E DALLA CONTRIZIONE PER I PECCATI COMMESSI . PERO’ SIA L’ESAME ACCURATO DELLA PROPRIA COSCIENZA ,CHE L’ACCUSA ESTERNA, SI DEVONO FARE ALLA LUCE DELLA MISERICORDIA DI DIO.

LA CONFESSIONE POI ESIGE NEL PENITENTE LA VOLONTA’ DI APRIRE IL CUORE AL MINISTRO DI DIO , E NEL MINISTRO DI DIO LA FORMULAZIONE DI UN GIUDIZIO SPIRITUALE ,CON IL QUALE , IN FORZA DEL POTERE DELLE CHIAVI DI RIMETTERE O DI RITENERE I PECCATI , EGLI PRONUNZIA , IN PERSONA CRISTI , LA SENTENZA .

  1. SODDISFAZIONE

LA VERA CONVERSIONE DIVENTA PIENA E COMPLETA CON LA SODDISFAZIONE PER LE COLPE COMMESSE , L’EMENDAMENTO DELLA VITA E LA RIPARAZIONE DEI DANNI ARRECATI.

IL GENERE E LA PORTATA DELLA SODDISFAZIONE SI DEVONO COMMISURARE AD OGNI SINGOLO PENITENTE ,IN MODO CHE OGNUNO RIPARI NEL SETTORE IN CUI HA MANCATO, E CURI IL SUO MALE CON UNA MEDICINA EFFICACE .

E’ QUINDI NECESSARIO CHE LA PENA SIA DAVVERO UN RIMEDIO DEL PECCATO E TRASFORMI IN QUALCHE MODO LA VITA.

COSI’ IL PENITENTE " DIMENTICO DEL PASSATO " , SI INSERISCE CON UN NUOVO IMPEGNO NEL MISTERO DELLA SALVEZZA E SI PREDISPONE AL FUTURO CHE LO ATTENDE.

  D.  ASSOLUZIONE

AL PECCATORE , CHE NELLA CONFESSIONE SACRAMENTALE MANIFESTA AL MINISTRO DELLA CHIESA LA SUA CONVERSIONE,DIO CONCEDE IL SUO PERDONO ,CON IL SEGNO DELL’ASSOLUZIONE ; IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA RISULTA COSI’ COMPLETO IN TUTTE LE SUE PARTI.

DIO INFATTI VUOLE SERVIRSI DI SEGNI SENSIBILI PER CONFERIRCI LA SALVEZZA , E RINNOVARE L’ALLEANZA INFRANTA:TUTTO RIENTRA IN QUELL’ ECONOMIA DIVINA CHE HA PORTATO ALLA MANIFESTAZIONE VISIBILE DELLA BONTA’ DI DIO, NOSTRO SALVATORE E DEL SUO AMORE PER NOI.

QUINDI PER MEZZO DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA IL PADRE ACCOGLIE IL FIGLIO PENTITO CHE FA RITORNO A LUI, CRISTO SI PONE SULLE SPALLE LA PECORA SMARRITA PER RIPORTARLA ALL’ OVILE , E LO SPIRITO SANTO SANTIFICA NUOVAMENTE IL SUO TEMPIO O INTENSIFICA IN ESSO LA SUA PRESENZA ;NE E’ SEGNO LA RINNOVATA E PIU’ FERVENTE PARTECIPAZIONE ALLA MENSA DEL SIGNORE .NELLA GIOIA GRANDE DEL CONVITO CHE LA CHIESA DI DIO IMBANDISCE PER FESTEGGIARE IL RITORNO DEL FIGLIO LONTANO .

 

                                            NECESSITA’ E UTILITA’ DI QUESTO SACRAMENTO

COME DIVERSA E MOLTEPLICE E’ LA FERITA CAUSATA DAL PECCATO NEI SINGOLI E DELLA COMUNITA’,COSI’ E ‘ DIVERSO E’ IL RIMEDIO CHE LA PENITENZA ARRECA.

COLORO CHE COMMETTENDO UN PECCATO GRAVE , HANNO INTERROTTO LA COMUNIONE DI AMORE CON DIO , CON IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA RIOTTENGONO LA VITA PERDUTA .

E COLORO CHE COMMETTONO PECCATI VENIALI E FANNO COSI’ LA QUOTIDIANA ESPERIENZA DELLA LORO DEBOLEZZA ,CON LA RIPETUTA CELEBRAZIONE DELLA PENITENZA RIPRENDONO FORZA E VIGORE PER PROSEGUIRE IL CAMMINO VERSO LA PIENA LIBERTA’ DEI FIGLI DI DIO ,

  1. PER BENEFICIARE DEL RIMEDIO SALUTARE DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA IL FEDELE DEVE CONFESSARE AL SACERDOTE , SECONDO LA DISPOSIZIONE DI DIO MISERICORDIOSO , TUTTI E SINGOLI I PECCATI GRAVI CHE , CON L’ESAME DI COSCIENZA , HA PRESENTI ALLA MEMORIA .
  2. MA ANCHE PER I PECCATI VENIALI E’ MOLTO UTILE IL RICORSO ASSIDUO E FREQUENTE A QUESTO SACRAMENTO .

NON SI TRATTA INFATTI DI UNA SEMPLICE RIPETIZIONE RITUALE NE’ DI UNA SORTA DI ESERCIZIO PSICOLOGICO; E’ INVECE UN COSTANTE E RINNOVATO IMPEGNO DI AFFINARE LA GRAZIA DEL BATTESIMO , PERCHE’ MENTRE PORTIAMO NEL NOSTRO CORPO LA MORTIFICAZIONE DI CRISTO GESU’ SEMPRE PIU’ SI MANIFESTI IN NOI LA SUA VITA.

IN QUESTE CONFESSIONI L’ACCUSA DEI PECCATI VENIALI DEVE ESSERE PER I PENITENTI OCCASIONE E STIMOLO A CONFORMARSI PIU’ INTIMAMENTE A CRISTO , E A RENDERSI SEMPRE PIU’ DOCILI ALLA VOCE DELLO SPIRITO .

E CON TANTA MAGGIOR VERITA’ QUESTO SACRAMENTO DI SALVEZZA INFLUIRA’ EFFICACEMENTE SUI FEDELI , QUANTO PIU’ ALLARGHERA’ LA SUA AZIONE A TUTTA LA LORO VITA , E LI SPINGERA’ AD ESSERE SEMPRE PIU’ GENEROSI NEL SERVIZIO DI DIO E DEI FRATELLI.

E QUINDI SEMPRE UN ATTO DELLA CHIESA LA CELEBRAZIONE DI QUESTO SACRAMENTO ;CON ESSO ,LA CHIESA PROCLAMA LA SUA FEDE ,RENDE GRAZIE A DIO PER LA LIBERTA’ CON CUI CRISTO CI HA LIBERATI ,OFFRE LA SUA VITA COME SACRIFICIO SPIRITUALE A LODE DELLA GLORIA DI DIO E INTANTO AFFRETTA IL PASSO INCONTRO A CRISTO SIGNORE.

 

               CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA

IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA SI CELEBRA DI NORMA, SALVO UN GIUSTO MOTIVO, NELLA CHIESA O NELL’ORATORIO.

RELATIVAMENTE ALLA SEDE PER LE CONFESSIONI ,VENGONO STABILITE DALLA CONFERENZA DEI VESCOVI DELLE NORME , GARANTENDO TUTTAVIA CHE SEMPRE CI SIANO ,IN LUOGO PATENTE ,DEI CONFESSIONALI PROVVISTI DI GRATA FISSA FRA IL PENITENTE E IL CONFESSORE ,IN MODO CHE I CHE LO DESIDERANO FEDELI CHE LO DESIDERANO POSSANO LIBERAMENTE SERVIRSENE.

NON SI RICEVONO DELLE CONFESSIONI FUORI DELLA SEDE PER LE CONFESSIONI SE NON PER GIUSTA CAUSA.

 

                                                     TEMPO DELLA CELEBRAZIONE

LA RICONCILIAZIONE DEI PENITENTI SI PUO’ CELEBRARE IN QUALSIASI GIORNO E TEMPO .CONVIENE PERO’ CHE I FEDELI SAPPIANO IL GIORNO E L’ORA IN CUI IL SACERDOTE E’ DISPONIBILE PER L’ESERCIZIO DI QUESTO MINISTERO . S’INCULCHI COMUNQUE NEI FEDELI L’ABITUDINE DI ACCOSTARSI AL SACRAMENTO DELLA PENITENZA FUORI DALLA CELEBRAZIONE DELLA MESSA , E PREFERIBILMENTE IN ORE STABILITE.

LA QUARESIMA E’ IL TEMPO PIU’ ADATTO PER LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA ,PERCHE’ FIN DAL GIORNO DELLE CENERI RISUONA SOLENNE L’INVITO RIVOLTO AL POPOLO DI DIO : " CONVERTITEVI E CREDETE AL VANGELO" .

E’ BENE ORGANIZZARE A PIU’ RIPRESE , IN QUARESIMA , VARIE CELEBRAZIONI PENITENZIALI , IN MODO CHE TUTTI I FEDELI ABBIANO MODO DI RICONCILIARSI CON DIO E CON I FRATELLI E DI CELEBRARE POI ,RINNOVATI NELLO SPIRITO ,IL TRIDUO PASQUALE DEL SIGNORE MORTO E RISORTO.

 

                                                     RITO DELLA PENITENZA

RICONCILIAZIONE DEI SINGOLI PENITENTI scheda per il penitente

 

  1. Il penitente:

NEL NOME DEL PADRE DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN

Il sacerdote si rivolge al penitente con queste parole o altre simili ;

IL SIGNORE ,CHE ILLUMINA CON LA FEDE I NOSTRI CUORI ,TI DIA UNA VERA CONOSCENZA DEI TUOI PECCATI E DELLA SUA MISERICORDIA

Il penitente; AMEN

2) Il sacerdote ricorda al penitente qualche testo della sacra scrittura, in cui si parla della misericordia di Dio e viene rivolto all’uomo l’invito di convertirsi.

3) Il penitente confessa i propri peccati ; ascolta le parole del Sacerdote ; accetta l’esercizio penitenziale che gli viene proposto e, invitato dal Sacerdote , manifesta la sua contrizione recitando l’atto di dolore o qualche altra formula simile , per esempio :

1) formula

MIO DIO , MI PENTO E MI DOLGO CON TUTTO IL CUORE DEI MIEI PECCATI,

PERCHE’ PECCANDO HO MERITATO I TUOI CASTIGHI ,E MOLTO PIU’ PERCHE’ HO OFFESO TE ,

INFINITAMENTE BUONO E DEGNO DI ESSERE AMATO SOPRA OGNI COSA.

PROPONGO CON IL TUO SANTO AIUTO DI NON OFFENDERTI MAI PIU’ E DI FUGGIRE LE OCCASIONI PROSSIME DI PECCATO .

SIGNORE , MISERICORDIA , PERDONATEMI.

2) formula

RICORDATI, SIGNORE , DEL TUO AMORE , DELLA TUA FEDELTA’ CHE E’ DA SEMPRE .

NON RICORDARE I MIEI PECCATI :

RICORDATI DI ME NELLA TUA MISERICORDIA , PER LA TUA BONTA’ , SIGNORE .

3 ) formula

LAVAMI . SIGNORE , DA TUTTE LE MIE COLPE , MONDAMI DAL MIO PECCATO.

RICONOSCO LA MIA COLPA , IL MIO PECCATO MI STA SEMPRE DINANZI .

4) formula

PADRE , HO PECCATO CONTRO DI TE , NON SONO PIU’ DEGNO DI ESSERE CHIAMATO TUO FIGLIO

ABBI PIETA’ DI ME PECCATORE .

5) formula

PADRE SANTO , COME IL FIGLIUOL PRODIGO MI RIVOLGO ALLA TUA MISERICORDIA :" HO PECCATO CONTRO DI TE , NON SONO PIU’ DEGNO DI ESSERE CHIAMATO TUO FIGLIO ".

CRISTO GESU’ , SALVATORE DEL MONDO , CHE HAI APERTO AL BUON LADRONE LE PORTE DEL PARADISO , RICORDATI DI ME NEL TUO REGNO .

SPIRITO SANTO SORGENTE DI PACE E DI AMORE , FA’ CHE PURIFICATO DA OGNI COLPA E RICONCILIATO CON IL PADRE IO CAMMINI SEMPRE COME FIGLIO DELLA LUCE .

6) formula

SIGNORE GESU’ , CHE SANAVI GLI INFERMI E APRIVI GLI OCCHI AI CIECHI , TU CHE ASSOLVESTI LA DONNA PECCATRICE E CONFERMASTI PIETRO NEL TUO AMORE , PERDONA TUTTI I MIEI PECCATI , E CREA IN ME UN CUORE NUOVO , PERCHE’ IO POSSA VIVERE IN PERFETTA UNIONE CON I FRATELLI E ANNUNZIARE A TUTTI LA SALVEZZA .

7) formula

SIGNORE GESU’ CHE VOLESTI ESSERE CHIAMATO AMICO DEI PECCATORI , PER IL MISTERO DELLA TUA MORTE E RESURREZIONE LIBERAMI DAI MIEI PECCATI E DONAMI LA TUA PACE , PERCHE’ IO PORTI FRUTTI DI CARITA’ , DI GIUSTIZIA E DI VERITA’

8) formula

SIGNORE GESU’ CRISTO , AGNELLO DI DIO , CHE TOGLI I PECCATI DEL MONDO , RICONCILIAMI CON IL PADRE NELLA GRAZIA DELLO SPIRITO SANTO , LAVAMI NEL TUO SANGUE DA OGNI PECCATO E FA’ DI ME UN UOMO NUOVO PER LA LODE DELLA TUA GLORIA.

9) formula

PIETA’ DI ME , O SIGNORE , SECONDO LA TUA MISERICORDIA , NON GUARDARE AI MIEI PECCATI E CANCELLA TUTTE LE MIE COLPE ;CREA IN ME UN CUORE PURO E RINNOVA IN ME UNO SPIRITO DI FORTEZZA E DI SANTITA’

Oppure:

SIGNORE GESU' , FIGLIO DI DIO , ABBI PIETA’ DI ME PECCATORE . 

ritorno a pagina eugeno marcella