Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Carpfishing in fiume by Mauri


Vai ai contenuti

Menu principale:


Le mie pasture

Boilie, farine e esche > Pasturazione

Le mie pasture

Dopo i primi anni di carpfishing, dove la pasturazione avveniva quasi esclusivamente a base di boilie, ho riscoperto l'utilizzo della pastura da fondo, che per molti anni ho utilizzato durante le mie sessioni di pesca al colpo. Ovviamente ho variato i mix delle pasture, utilizzando solo gli ingredienti che ho ritenuto piu' idonei per il tipo di pesca in questione.

Principalmente sono due i tipi di pastura che utilizzo con fiducia:

Pastura (primavera e autunno)
Pastura per periodi e luoghi di pesca, in cui i pesci di piccola taglia non sono in attivita' o sono quasi assenti, e al contrario le carpe si alimentano con continuita'(primavera e autunno). Contiene ingredienti nutrienti, appetibili con l'aggiunta di attrattori naturali. La macinazione avviene con il molino e ridotta a granulometria grossolana.

Pastura (estate e inverno)
Pastura da usare in periodi di scarsa attivita' da parte delle carpe (estate e inverno), formulata con il criterio di attirare sopratutto la loro curiosita' e stimolarle a mangiare senza saziarle. Contiene ingredienti ugualmente nutrienti e appettibili come l'altra, ma micronizzata e con l'aggiunta di una maggior percentuale di farina di crisalide. Essendo le carpe pesci molto curiosi, la pastura ridotta molto fine dalla macinazione, ha lo scopo di creare in acqua un effetto di richiamo, non tanto per il buon sapore, ma per la nuvola di polvere di pastura che si dissolve dopo qualche istante che l'abbiamo lanciata in acqua. Per questo tipo di pastura, trovo molto significativo continuare a lanciare palle di pastura a intervalli regolari (ogni mezz'ora almeno due o tre palle di pastura impastata). Anche se le carpe dovessero essere disposte a mangiare in quantita', non riuscirebbero mai a saziarsi, in quanto la pastura si scioglie quasi istantaneamente, creando solamente una sorta di stimolo alimentere.

Ecco le ricette delle due pasture che uso abitualmente per la pasturazione momentanea:


A granulometria grossolana


A granulometria fininissima

     
     
     
     

Per la preparazione, aggiungo acqua aromatizzata con piccole dosi di aromi, fino ad ottenere un pastone che mi consente di formare delle palle di pastura, oppure da inserire nelle apposite retine metalliche.


Torna ai contenuti | Torna al menu