Cinema - il sito di zon@ venerdė

Un film di Marco Tullio Giordana. Italia/UK 2005

Con Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola, Ester Hazan, Vlad Alexandru Toma, Marcello Prayer, Giovanni Martorana, Simonetta Solder, Andrea Tidona e Adriana Asti.

Sandro č un dodicenne che vive a Brescia con i genitori. Durante una vacanza in barca a vela con il padre e un suo amico cade di notte in mare. Viene raccolto da una barca di clandestini e li conosce Radu e Alina, due fratelli. Inizia cosė il suo ritorno verso l'Italia e quando gli scafisti sono scappati e la capitaneria di porto li ha presi in consegna lui riesce a mettersi in contatto con i genitori e farsi venire a prendere. Ma non sarā pių la stessa vita per lui dopo quell'esperienza diviso fra la sua infanzia finita e la voglia di dare una condizione migliore ai suoi due nuovi amici. Il film parla di immigrazione, ma non prende una posizione. Peccato, le cinque stelle sarebbero state a portata di mano!

Frase chiave. Squilla il cellulare. Alina: "Devi venire a Milano, Corsico. Periferia di Milano, Corea, Corsico. Non posso parlare."  Sandro: "Chi è? Alina!" Alina: "Corea, periferia di Milano" Sandro: "Ma Milano dove?" Alina: "Corea grande casa". Sandro: "Pronto ... pronto". Sandro richiama Alina. Operatore: "Il cliente da lei chiamato non è al momento raggiungibile".

Per commentare fatelo qui