Torna alla Home
 
Fuori dagli schemi.
G-Stadt.
Una scommessa vinta.
Genesi di un poliziotto.
Il fratellino di Schimanski.
Il professionista.
La voce di Max.
Una vita da commissario.
Il professor Pfaff.
Faber in Italia.
Il Catalogo.

Dietrich Mattausch (Rick) è stato definito "lo sconosciuto dalle molte facce" ed è uno degli attori teatrali più impegnati in Germania dove si divide per 365 giorni l'anno tra il teatro e la televisione. Nato il 26 Aprile del 1940 a Leitmeriz (Litomerice) in Boemia, vive e lavora ad Berlino.

Al mestiere di attore, Dietrich Mattausch arriva spinto da una profonda passione, frequentando i corsi di recitazione mentre ancora era impiegato in una compagni di spedizioni. Nel 1975 ha avuto i suoi primi ingaggi teatrali, dapprima alla Schauspielhaus di Amburgo, poi alla Bayerischer Staatsschauspiel di Monaco e quindi ancora a Berlino e Vienna. Nel 1979 debutta in televisione con un primo piccolo ruolo.

L'attore racconta come arrivò a «Der Fahnder»: «Quando ero alla Schauspielhaus di Amburgo facevo anche l'assistente di regia. Un giorno uno di questi registi con cui collaboravo mi disse che sarebbe andato a lavorare a Monaco per la Bavaria Film. Qualche tempo dopo mi contattò: "Dietrich, ti piacerebbe fare una serie televisiva? Si tratta di una produzione in dieci puntate". Si trattava proprio di "Der Fahnder" e io accettai; l'idea era interessante. Il successo di quella serie fu enorme tanto che ARD decise di continuare a girare quella serie che oggi conta più di duecento puntate! Credo che "Der Fahnder" sia un telefilm decisamente innovativo nel suo genere; amo definirla "eine kleine schmützige Fernsehserie" per il suo taglio veloce e un po' sporco».

Dall'esordio della serie «Der Fahnder», Dietrich Mattausch continua ad interpretare il ruolo del burbero commissario Norbert Rick nonostante gli attori protagonisti della serie siano stati tutti sostituiti. «L'Aquarium è una famiglia prima ancora che un commissariato. Tutti i personaggi sono legati tra loro non solo da un rapporto professionale ma anche da un sentimento. Indubbiamente Rick è un po' il "pater familias" in questo inusuale posto di polizia. Ma Rick, anche se sembra un burbero, è in realtà un buon capo, con anche uno spiccato senso dell'umorismo».

Il suo ruolo è quello di un commissario pedante, con uno spiccato senso del dovere e delle formalità, un burocrate.

In «Die Straßen von Berlin» (Pro7) Dietrich Mattausch ha dato corpo, tra il 1995 ed il 2000, al procuratore di stato Dr. Maass.

 

Un particolare ringraziamento a Dietrich Mattausch per la collaborazione offerta in prima persona alla realizzazione di queste pagine.

 

 

Dietrich Mattausch (Foto Gerhard Kassner)
Lavoro e famiglia.

«Dietrich è un marito e padre davvero perfetto». A dirlo è Annette Mattausch, moglie dell'attore.

«Nonostante i suoi numerosi impegni tra teatro e televisione - continua la signora Mattausch - riusciamo a ritagliarci spazi interamente per noi e per i nostri figli. Lui, poi, ha un grande pregio: quello di saper comunicare. Di certo non si può dire che il dialogo manchi all'interno della nostra famiglia».

Dietrich e Annette hanno aderito ad un progetto di aiuto internazionale a favore dei bimbi del Kosovo. Racconta l'attore: «La situazione di quei bambini ha riportato alla mente la mia infanzia. La povertà dopo la guerra. La paura. Per loro è stato anche peggio: hanno visto la morte negli occhi, hanno visto come i lor padri sono stati uccisi. Quando sono tornato in Germania mi sono chiesto come potevo in qualche modo rendermi utile». Annette: «Abbiamo visitato famiglie in cui una madre viveva con i suoi cinque bambini in soli nove metri quadri. I loro mariti erano stati uccisi dai serbi. Ciò che abbiamo visto è stato davvero impressionante, ha lasciato un'impronta indelebile dentro di noi, così abbiamo pensato di unirci a questo progetto internazionale».

Il commissario Rick in azione. (Screenshot ARD)