Torna alla Home
 
Prologo di un successo.
Nome in codice: Das Revier.
Inverted Novel.
La storia di Derrick.
La scelta del nome.
Il supervisore.
Cronaca di un successo.
Il cartoon.
Il mio nome è Derrick.
Assalto al treno.
Un ispettore in carriera.
Il cardinale.
Un eroe in quattro terzi.
Il segreto di Derrick.
La sindrome di Tappert.
Il secondo uomo.
La carriera di Fritz.
La carriera di Harry.
Orme di piccoli piedi.
Due amanti per Harry.
La seconda vita di Fritz.
L'autore di Derrick.
Bundesfilmpreise.
Il dottor Traut.
Il produttore di Derrick.
Una famiglia in giallo.
Atmosfere musicali.
Sonata di morte.
Il suono dell'orchestra.
Direttori a confronto.
Le tracce di Derrick in Italia.
Illustri fans.
Celebri detrattori.
Italiani veri e finti.
Il testimone oculare.
La voce di Derrick.
Il restauro di Derrick.
L'ufficio di Derrick.
Qui Squadra Omicidi.
Fedeltà nei dettagli.
Dove abita, ispettore?
Le donne di Derrick.
Derrick ha acciuffato una donna!
L'auto di servizio.
Derrick comics.
La biblioteca di Derrick.
La mediateca di Derrick.
Il Catalogo.

 

Grande debutto a Monaco di Baviera, Giovedì 28 Marzo 2004 nel centralissimo Gloria Palast in Karlplatz alle 20.30. Davanti ad un parterre di cinquecento invitati è stato presentato in prima visione mondiale il film d'animazione «Derrick, die Pflicht ruft!».

Una parodia dissacrante per un'immagine del poliziesco tedesco che è diventato un'icona in Germania e negli oltre cento Paesi che da ormai trent'anni hanno trasmesso sul piccolo schermo le avventure dell'ispettore capo interpretato dall'inossidabile Horst Tappert. Ci sono tutti i luoghi comuni che gli appassionati della serie conoscono. Dal Rolex d'oro portato in vista, alla BMW superaccessoriata - per l'occasione con targa personalizzata M-SD 281, a celebrare Stephan Derrick e i suoi duecentottantuno episodi - guidata da uno spericolato Harry Klein più che mai afflitto dal complesso di inferiorità (il suo tormentone è "Ich bin der grosse Harry Klein!"). In breve: la Germania è ormai un posto supersicuro dove il tasso di criminalità è allo zero. Per Derrick si prospetta un viaggio premio in Lapponia... e per Harry un po' di libertà dal suo capo! Ma un delitto ad un concorso europeo di cantanti insidia la vacanza dell'ispettore: qualcuno ha ucciso gli "Irreplaceable Boys"! E cammin facendo, Harry si innamora della bella Tina, la cantante dalla splendida voce protagonista del "main theme" del film "Ich schenk' Dir mein Herz"...

Alla prima erano presenti anche Helmut Ringelmann con la moglie Evelyn Opela, gli attori Philipp Moog, – che dopo il suo debutto a diciotto anni ha interpretato in «Derrick» i ruoli più diversi, dall’assassino fino all’avvocato –, Carin C. Tietze (protagonista femminile del 251° episodio “Il fratello assassino”) e Katharina Schubert (“Due giorni, due notti”). È seguito un party nel caratteristico locale "Augustiner". Horst Tappert ha lasciato la serata alla fine del film. Fritz Wepper, in compagnia della moglie Angela e delle due figlie Valerie e Sophie (quest'ultima era la bimba dell'episodio "Emilio Caprese è in città"), è invece intervenuto intrettanendosi amichevolmente con gli ospiti. Ospite anche Wolfgang Stumph, nel film voce del folle dottor Zark, attore protagonista della serie ZDF "Kommissar Stubbe".

(Foto per gentile concessione di Rolf Wilschewski, copyright Studio 43 - München )

 

Stephan e Harry (sehr) Klein! (Foto Ndf)
Gadgets.

In occasione del lancio del film, la produzione ha realizzato alcuni divertenti gadget reperibili sul sito della televisione tedesca ZDF. Si tratta di un deodorante per auto alla vaniglia con le sembianze dell'ispettore e di una tazza da caffè con la scritta "Harry, hol' schon mal den Kaffee". Come premio finale di un concorso legato al film, poi, era anche stata messa in palio un'originale BMW serie 5 del 1972.

Il film a cartoni animati è stato per Horst Tappert e Fritz Wepper anche il debutto nel mondo del doppiaggio: le loro voci hanno accompagnato anche le loro caricature! Fritz Wepper, poi, ha inciso anche una canzone - parte della colonna sonora del film - dal titolo "Ich bin Harry!"

Una clip del film è stata presentata nella primavera 2004 al festival italiano del cinema d'animazione "Cartoon on the bay" a Positano.