Torna alla Home
 
Prologo di un successo.
Nome in codice: Das Revier.
Inverted Novel.
La storia di Derrick.
La scelta del nome.
Il supervisore.
Cronaca di un successo.
Il cartoon.
Il mio nome è Derrick.
Assalto al treno.
Un ispettore in carriera.
Il cardinale.
Un eroe in quattro terzi.
Il segreto di Derrick.
La sindrome di Tappert.
Il secondo uomo.
La carriera di Fritz.
La carriera di Harry.
Orme di piccoli piedi.
Due amanti per Harry.
La seconda vita di Fritz.
L'autore di Derrick.
Bundesfilmpreise.
Il dottor Traut.
Il produttore di Derrick.
Una famiglia in giallo.
Atmosfere musicali.
Sonata di morte.
Il suono dell'orchestra.
Direttori a confronto.
Le tracce di Derrick in Italia.
Illustri fans.
Celebri detrattori.
Italiani veri e finti.
Il testimone oculare.
La voce di Derrick.
Il restauro di Derrick.
L'ufficio di Derrick.
Qui Squadra Omicidi.
Fedeltà nei dettagli.
Dove abita, ispettore?
Le donne di Derrick.
Derrick ha acciuffato una donna!
L'auto di servizio.
Derrick comics.
La biblioteca di Derrick.
La mediateca di Derrick.
Il Catalogo.

 

 

Nel 1986 Helmut Ringelmann, il produttore di Derrick, ha sposato - dopo vent’anni di felice convivenza - l’attrice Evelyn Opela apparsa più volte come interprete principale negli episodi al fianco dell’ispettore. Tra i ruoli più importanti di Evelyn Opela in «Derrick» si ricordino: la pianista Judith Loska nell'episodio "Judith"; Carina Müller Brode in "Il fascino delle Bahamas" ed ancora, questa volta nel 1991, nel ruolo di Andrea Bloch in "Il sorriso del dottor Bloch".

Evelyn Opela è stata coproduttrice della serie "Der Mann ohne Schatten" realizzata nel 1994 per la rete commerciale tedesca RTL da R. Productions.

Una curiosità riguarda il primo matrimonio dell'attrice che arrivò a Monaco dalla nativa Cecoslovacchia. Il primo marito di Evelyn fu il direttore d'orchestra Yaroslav Opela. Con lui fuggì nel 1966 appena prima della Primavera di Praga per trovare rifugio a Monaco. Yaroslav Opela compare anche nei titoli di coda dell'episodio di «Derrick» "Concerto per pianoforte" in cui ha fornito consulenza per le scene con l'orchestra.

Il figlio Tobias ha seguito le orme del padre nel mondo della celluloide: dopo una breve apparizione nel 1975 sul piccolo schermo nell’episodio "Eine Grenzüberschreitung" della serie «Der Kommissar», ha lavorato due anni come assistente di montaggio (1984/85) ed uno come operatore di ripresa (1986). Dal 1991 ha ricoperto il ruolo di responsabile di produzione per la serie «Il commissario Kress».

 

 

 

 

 

 

Evelyn Opela. (Screenshot ZDF)
Bloopers, seconda parte.

Anche in epoca più recente i bloopers hanno colpito qua e là le puntate dell'ispettore Derrick.

All’inizio dell’episodio "La doppia vita del signor Richter" (1984) in casa del protagonista squilla il telefono e questi, non volendo rispondere, solleva il ricevitore e la appoggia sul tavolo con il microfono verso il basso ma nello stacco successivo la cornetta del telefono è posta su un fianco.

In "Un tipo glaciale", una puntata girata nel 1990 ma trasmessa solo nel 1992, il giornale che i due ladri comprano in edicola ritrae in copertina Günter Gräwert nell’episodio "La fine di Tossner" (1989) ed è il giornale usato proprio in quell’episodio.

In "The con l’assassino" (1994) la giovane Isabel Bruhns (Christina Plate), morta sul divano del salotto, respira mentre gli agenti della polizia scientifica scattano le foto sul luogo del delitto.

Horst Tappert. (Screenshot ZDF)