un navigatore fa l'abitudine sia alla calma o alla tempesta. e' un'onda improvvisa nel mare piatto o un'altra anomala fra le tante che lo hanno gia' attaccato a meravigliarlo. sapendo questo cerchera' di non essere mai sorpreso da nulla ma la meraviglia per nuove scoperte quella non cesserÓ mai.

Storia di Jacques Cartier
A mano libera...
Mondi esplorati
Sogni