Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

 

* * * * Y A G I 3 + 3 elementi bande WARC 12 / 17 mt * * * *

YAGI 3 + 3 ELEMENTI PER BANDE WARC 24,18 Mhz.

(CLICCA QUI PER VEDERE I DISEGNI ESPLICATIVI)

L'antenna che ora vado a descrivere , è una elaborazione a una antenna   
trattata una trentina d'anni fa da I1VCF ripresa dall' Handbook americano 
e proposta ai lettori di R.R. , che in origine lavorava sui 10/15/20 mt. 
  L'antenna in questione è quanto di più semplice si possa immaginare :  
senza trappole, con una sola discesa di alimentazione, leggera e meccani-
camente solida. L'antenna  presenta un boom lungo mt 4,60 e tutti gli    
elementi sono calcolati esattamente con le formule che si trovano su     
qualsiasi testo che parli di antenne yagi a 3 elementi.                  
I problemi sono, come sempre nel campo dell'autocostruzione, di ordine   
meccanico nei punti critici: attacco  boom a mast, elementi a boom,      
attacco radiatori a boom e loro isolamento (in quanto essere a dipolo    
aperto al centro).                                                       
Tengo a precisare che, nel mio caso specifico, tutto il materiale che    
andrò ad elencare, con i relativi diametri, sono stati adattati perchè   
materiale già esistente in cantina ( ma che si può fare di meglio) e     
che gli unici utensili usati sono il solito trapano e l'onnipresente     
seghetto. Insomma, roba da autocostruttori, appunto.                     
Il boom : Nel mio caso, mi sono ritrovato un pezzo rettangolare diametro 
45x3 mm. di tubolare in alluminio che  insieme a un diam. 35x2,5 mm.     
andranno a formare la lunghezza  totale del boom .                       
Suggerisco una soluzione con tubolare quadro di diam. 40x40 mm più un    
diam. 45x45 mm., molto più facile da adattare a tutto il resto che       
andremo a vedere.                                                        
Le due tratte del boom andranno fermate assieme, una volta raggiunta la  
lunghezza necessaria (tenere 10 cm. in più per parte), con viti autofi-  
lettanti.                                                                
Attacco al boom :  L'attacco del boom al mast sarà il classico piatto    
d'alluminio 400x150x5 mm. il quale andrà forato di conseguenza per       
alloggiare i  cavallotti  necessari (io ho usato quelli per attacchi     
antenne  TV  diam. interno 45 mm. x 5 mm.) che uniranno il tutto.        
Qualunque sia il tipo di boom usato,non fissate al boom la staffa così   
realizzata, ma fate in modo che, con i cavallotti usati, il boom possa   
scorrere per trovare il punto di bilanciamento,una volta messi gli ele-  
menti.                                                                   
Gli elementi : Tutti gli elementi saranno di un diametro sufficiente a   
sopportare sia il peso alle estremità sia i venti, o la neve, che si     
incontreranno. Per questi motivi le parti centrali di tutti gli elementi 
sono di diam. esterno 35 mm. rinforzati con diam. 40 mm interno per circa
50 cm., poi a scalare fino ad un diametro non inferiore a 15 mm., e      
comunque fate in modo che le tratte dei diametri più grossi rimangano    
all'interno mentre quelli di diametro più sottile all'esterno, ma con    
lunghezze tali da formare il minimo penzolamento possibile.              
Se non si riuscisse a realizzare una struttura ,almeno per gli elementi  
dei 18 mhz, abbastanza dritta,inserire una serie di tiranti centrali che,
partendo dal centro dell'elemento, andranno a raggiungere la parte più   
esterna adatta a essere sorretta.                                        
Gli elementi andranno forati al centro, nel punto di rinforzo, per farvi 
alloggiare i cavallotti (sempre quelli per TV diam. 45 interno x 5 mm.)  
di fissaggio al boom.                                                    
Radiatori : Per ciò che riguarda i radiatori, bisogna utilizzare un tubo-
lare rettangolare di diam. 50x35 mm. lungo mt 1 che dovrà sostenere gli  
elementi e alloggiare gli isolatori per gli stessi.                      
Gli elementi andranno forati in corrispondenza di due punti per parte    
per assemblarli al sostegno, così come pure gli isolatori.               
In realtà è più complicato da spiegare, che da fare.                     
I radiatori è consigliabile fermarli a circa mt 2,50 dal centro, con un  
paio di isolatori messi in verticale e forati in ragione dei diam. che   
serviranno.                                                              
Questi isolatori hanno la funzione di rendere la struttura radiatori     
omogenea e compatta: fissarli con viti autofilettanti adeguate.          
Si consiglia l'uso di un tirante centrale,come visto precedentemente.    
Una volta montato il tutto,si prenderà la staffa centrale,si solleverà   
l'antenna da terra quel tanto che basta per rendersi conto dove piega e  
si sistemerà la staffa, cercando di bilanciare tutto quanto, facendola   
scorrere in avanti o indietro, a seconda del caso. Una volta trovato il  
punto, fissare la staffa al boom.                                        
Alimentazione : Al centro, nel punto di alimentazione, apporre un baloon 
1:1 di qualsiasi fattura o dimensione.                                   
Nella foto vedete una cosa gigantesca che non e' un choke, ma un baloon  
in cavo coax 50 ohm . Per la taratura fine, banda per banda, si inizierà 
dai 18 Mhz. La taratura si può effettuare anche a 2 mt da terra tenendo  
presente che, una volta messa l'antenna in posizione, si alzerà la       
frequenza di lavoro: tarare almeno 100 khz più in basso.                 
Per ulteriori particolari costruttivi, scrivete a ik4dcs@libero.it  .    
                                                                     

Buoni DX a tutti.

IK4DCS - Bulgarelli Franco, BOX 11 , Fossoli 41010 (MO) ITALY