Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

LA SCELTA DOPO LA 
TERZA MEDIA                 

 

 

 

 

 

 

OBBLIGO SCOLASTICO

Il regolamento attuativo della Legge ha specificato che si adempie l’obbligo scolastico frequentandole scuole elementari,medie ed il primo anno delle scuole secondarie superiori,statali o non statali abilitate al rilascio di titoli di studio riconosciuti dallo Stato.                                                                                                                                                                        

Occorre distinguere tra adempimento e proscioglimento:ha adempiuto all’ obbligo scolastico l’alunno che sia stato promossola secondo anno di scuola secondaria superiore; l’alunno che non è stato promosso prosciolto dall’ obbligo se ha compiuto quindici anni e a ha frequentato la scuola per almeno nove anni.

Lo studente, promosso alla classe seconda, che chieda di passare ad altro indirizzo per l’ anno successivo è iscritto al secondo anno previo colloquio presso la scuola prescelta. Tale colloquio sostituisce le prove integrative previste dalla normativa precedente e ha lo scopo di accertare gli eventuali debiti formativi di cui la scuola in cui si è iscritto deve farsi carico predisponendo specifici interventi di recupero all’inizio del secondo anno.

Sono attuati tramite convenzione stipulate dal Centro di Formazione con gli Istituti scolastici presso cui gli allievi assolvono l’obbligo di istruzione e si indirizzano prevalentemente ad interventi di tipo orientativo e pre-professionalizzati non contemplati nei curricula scolastici,coerenti con il contesto socio-economico locale e con l’esperienza formativa di ciascun Centro Formazione Professionali.                                                                                

                     

obbligo formativo      

 

 

 

Dopo l’obbligo scolastico è possibile, dunque:

  _ proseguire gli studi 

  _ frequentare corsi di formazioni professionali

  _essere assunti con contratto di apprendistato che preveda la frequenza di attività formative per almeno 240 ore annue.

 

Il forte richiamo all’integrazione,che è un altro degli elementi fondamentali del          Regolamento che dà attuazione all’art.68 della Legge 144,si concretizza in due direzioni:

 _ l’organizzazione nella scuola di percorsi integrati con la formazione professionali;

 _la realizzazione di passaggi da un canale all’altro(istruzione,formazione,apprendistato) attraverso il riconoscimento dei reciproci “crediti”.

 

 

 

PAGINA DEDICATA AGLI STUDENTI DI TERZA MEDIA CHE DEVONO DECIDERE IL LORO FUTURO SCOLASTICO

Per compiere una scelta consapevole ti invitiamo a partecipare con i  genitori agli incontri che si terranno

segnspun.wmf (758 byte)DAL 25 NOVEMBRE AL 2 DICEMBRE 2003
       (rassegna di Villa Pisani)

segnspun.wmf (758 byte)SABATO   13 DICEMBRE 2003            ore 15
       al Liceo Levi in Via Biagi, 4
segnspun.wmf (758 byte)DOMENICA 14  DICEMBRE 2003        ore 10
       al Liceo Levi in Via Biagi, 4
 

segnspun.wmf (758 byte)SABATO   10 GENNAIO 2004            ore 15
       al Liceo Levi in Via Biagi, 4
segnspun.wmf (758 byte)DOMENICA 11  GENNAIO 2004        ore 10
       al Liceo Levi in Via Biagi, 4
 

 

 

 

  segnspun.wmf (758 byte)... puoi anche assistere alle lezioni, al 
            mattino

          basta contattare la presidenza o la vicepresidenza

           telefono: 0423 23523
               segreteria@liceolevi.it

 

  

 

 

Istituto Statale di Istruzione Superiore "Primo Levi" -  Via Biagi, 4 - Montebelluna(TV)

 

 

Esempio di orientamento scolastico
in un istituto professionale
 

 

Schema degli studi