Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 





Guide of GALATEO POSATE

The Best Raffaello - Piccolo Galateo
Quando ci si appresta a scegliere le posate, si dovrebbe badare non solo alla loro estetica , ma anche alla loro funzionalità .
Le posate devono essere pratiche e assolvere bene alla loro funzione.
Il materiale più nobile per le posate è senz'altro l'argento che, su una tavola raffinata, non dovrebbe mai mancare.
Belle, meno costose e sicuramente più pratiche, sono le posate in lega d'argento : si ossidano meno e possono essere anche lavate nella lavastoviglie.
Le posate in acciaio inossidabile sono molto pratiche ma adatte solo per uso quotidiano..
Perché si possa apparecchiare bene, un buon servizio di posate per dodici persone dovrebbe avere almeno: .
almeno 1 coppia di posate di servizio apposite (forchettone e coltello a paletta) .
A una tavola elegante ci si serve di insalata con le posate di corno; per il formaggio grattugiato si usa il cucchiaino di corno o madreperla.
Come si mangia? ABC al corretto uso delle posate .

GALATEO POSATE


Archivio domande dei lettori - Parte 1
ma il galateo è condizionato spesso da tradizioni, da superstizioni e qualche volta anche da esigenze pratiche.
Per il galateo si può far rumore con la bocca quando si mangia il brodo? Ma diamine! Che domanda! Assolutamente no! E le auguro che non si circondi di persone con il risucchio.
Vorrei sapere qualora non dovesse servire il cucchiaio a tavola, se una delle due forchette è corretto metterla a destra vicino al coltello! E poi vorrei una conferma che il tovagliolo si mette a sinistra e non a destra come tutti fanno! Le posizioni delle posate rimangono invariate anche se non dovesse necessitare il cucchiaio.
Vorrei avere maggiori precisazioni sulla posizione delle posate dopo avere finito di mangiare.
Lei spiega di lasciarle a ore 4.20 mentre tutti gli altri libri di galateo che ho potuto 'sfogliare alla libreria Hoepli di Milano' parlano delle ore 6.
Mi può aiutare a capire qual'e' la vera posizione e perché ne esistono (almeno) due differenti soluzioni? Sul galateo sono stati scritti molti, anzi moltissimi libri, ancor prima di quello del monsignor Della Casa.
Delle posate, evidentemente, si parla più tardi, nel Settecento, quando arrivano in tavola anche le forchette.

Le posate
Non si sparecchia mai quando le posate sul piatto hanno i manici divaricati mentre le punte si toccano..
Si sparecchia quando le posate (forchetta e coltello) sono unite e perpendicolari al tavolo (la forchetta con i rebbi all'ingiù)..
Per il pesce ci sono apposite posate così come per aragoste, le lumache, ostriche, gli asparagi, ecc..
Le posate da pesce, oltre al coltello e alla forchetta, sono composte dalla forchettina per molluschi, lama a cucchiaio per crostacei.
Le posate a dessert vanno portate in tavolo al momento del servizio della frutta o del dolce..
.

info: GALATEO POSATE



Photo by www.salvinelli.it

- Soria del Galateo regole del galateo tavola galateo posate
Nel XVI secolo, l’altissimo prelato Monsignor Giovanni Della Casa, raccolse i precetti della buona educazione in un trattato scritto in prosa fiorentina con il nome di “Galateo”(da Galateus, nome latino di Galeazzo Florimonte da Sessa, il nobile che gli aveva commissionato l’opera).A tutt’oggi, nonostante siano cambiati i tempi, le abitudini, tale opera continua ad indicare per antonomasia l’insieme delle regole di educazione, di raffinatezza, di finezza nei modi e nelle espressioni..
Quando si finisce di mangiare, si devono mettere le posate sul piatto in modo che queste segnino le ore sei, così si fa capire che il piatto può essere sostituito.Mai incrociare le posate, segno che il pasto non è stato gradito..
- in alto SOPRA il piatto le posate da dessert la forchettina (con il manico verso sinistra), il cucchiaino o il cortellino (con il manico verso destra)..
- SOPRA le posate di DESTRA vanno i bicchieri (fino ad un massimo di quattro)in quest’ordine: per l’acqua(grande), per il vino rosso(medio), per il vino bianco, per il dessert..
-SOPRA le posate di SINISTRA, il piattino del pane..

Cucina Intrage - Il galateo a tavola
Qual è il modo migliore di servire l'acqua, come usare i vari tipi di posate, come servire un antipasto? Ecco una serie di utili accorgimenti per stupire i nostri ospiti e per essere sempre preparati ad un pranzo o cena importanti..
- in alto, sopra il piatto: le posate da dessert (manico della forchettina a sinistra, il coltellino o il cucchiaino con l'impugnatura a destra;.
- sopra le posate di destra: i bicchieri fino ad un massimo di quattro, con questo ordine partendo da sinistra: per l'acqua il bicchiere grande, per il vino quello medio, sopra, l'eventuale bicchiere per il dessert o lo spumante;.
- sopra le posate di sinistra: il piattino per il pane;.
- eventuali segnaposti, dietro le posate da dessert.
Nel caso in cui, invece, si tratti di un buffet informale sarà possibile usare piatti e posate "usa e getta".
Poi, con entrambe le posate, si fanno i pezzetti da portare alla bocca con la forchetta.

Il Galateo a Tavola
Ovviamente il numero di piatti necessari varia a seconda delle portate del menu (vedi Menu), e lo stesso vale per le posate.
Le posate, da dessert si dispongono orizzontalmente davanti al piatto, la forchetta con il manico volto verso sinistra e il cucchiaio verso destra.
Oggi non si usa più apparecchiare le posate con i rebbi delle forchette e l'incavo del cucchiaio all'ingiu'.
Un tempo invece questa disposizione era di regola per mostrare le cifre incise sulle posate..
Il tovagliolo si posa sul piatto o a fianco delle posate: alcuni lo mettono a destra, altri a sinistra.
Il galateo tavola Come si apparecchia una tavola .

Benefits



Photo by www.donnapatrizia.com

Il Galateo a Tavola
Ci si serve dal piatto di portata con le apposite posate e non si puà adoperare la propria forchetta gia' usata per servirsi ancora.
Le posate si usano facendo il meno rumore possibile.
Quando si smette un attimo di mangiare per bere o per parlare, si mettono le posate obliquamente con le punte del coltello e della forchetta che si incrociano, con i rebbi della forchetta all'ingiù e la lama del coltello verso il centro del piatto.
Quando si e' finito di mangiare si lasciano le posate sul piatto, perpendicolarmente alla persona con i manici sul bordo..
Il galateo tavola Come si apparecchia una tavola .

GALATEO POSATE:

galateo a tavola come comportarsi a tavola Ricette online.com
Piccole nozioni di galateo a tavola Per tutte le portate vanno utilizzati piatti di servizio.
I piatti si tolgono da destra (un ospite alla volta), e si sostituiscono da sinistra con piatti nuovi e posate adatte.
Le posate sporche si ritirano sul piatto sporco, mentre quelle pulite devono essere portate sino al tavolo su un piatto e poi posate sul tavolo: coltello e cucchiaio da minestra sulla destra e forchetta sulla sinistra.

Galateo a tavola, bon ton
Apparecchiare la tavola: la tavola deve essere apparecchiata con cura, rispettando un allineamento perfetto per bicchieri, piatti e posate, tutto ciò che sta sulla tavola deve essere netto e brillante per non danneggiare il colpo d'occhio della mensa da parte dei commensali.
Posate: alla destra dei piatti vengono posti coltelli e cucchiaio, le forchette a sinistra, le lame dei coltelli devo essere rivolte verso i piatti.
Si dispongono solo le posate per la prima portata, per le successive si dovrà provvedere di volta in volta.

Ricette - Bon Ton a Tavola
Qualche piccolo suggerimento, tratto dal galateo a tavola, per anche a tavola un comportamento impeccabile!.
Giocherellare con i bicchieri o con le posate.
Servirsi da un piatto da portata con le posate persoanali.
Utilizzare le posate a partire da quelle più esterne.
Quando si è finito di mangiare le posate vanno poggiate nel piatto alle quattro e venti o riposte sul poggiaposate se non è previsto il cambio.
Le posate vanno predisposte nella seguente maniera: a destra del piatto vanno il coltello (con la lama rivolta verso l'interno) ed il cucchiaio, a sinistra le forchette (una o due a seconda delle portate), in alto le posate da dessert.
Prima di servire il dessert vanno tolti tutti i bicchieri e le posate inutili.

Posate: il coltello fratello maggiore - Galateo - Guida di SuperEva
sei qui: superEva › Guide › Istruzione e Formazione › Galateo Galateo di Luciano Paracchini guida dal 16-01-2003 Diventa anche tu una guida! .
Tavola: disposizione Posate: il coltello fratello maggiore A cura di Luciano Paracchini .
Nei pranzi importanti il numero delle posate corrisponde al numero delle portate , fino ad un massimo di tre forchette e tre cucchiai.
Le posate da pesce sono indispensabili in un pranzo formale.
Ci sono poi le posate da dessert trovano posizione poco sopra il piatto, nell'ordine: il cucchiaio con il manico verso destra; la forchetta con il manico a sinistra.
Queste posate vanno riposte sul piattino, mai nella ciotola.
Le posate da frutta generalmente si portano in tavola con il piattino da frutta.
Le posate non si impugnano , ma si maneggiano con due dita e con delicatezza.
Finito di mangiare, il commensale posiziona le posate nel piatto, appaiate, e con i rebbi della forchetta in posizione di 'riposo' (verso l'alto) e in una posizione approssimativa simile a quella delle lancette dell'orologio tra le 3, 15 e le 5, 25.
Superfluo aggiungere che le posate personali non si utilizzano per prendere il cibo dal piatto da portata? .

Galateo - Guida di Dada.net
sei qui: superEva › Guide › Istruzione e Formazione › Galateo Galateo di Luciano Paracchini guida dal 16-01-2003 Diventa anche tu una guida! .
Posate: il coltello fratello maggiore Prima il coltello, poi il cucchiaio, poi le forchette.
Come si comportavano i nostri avi sprovvistii di questi importanti attrezzi per la tavola? Posaposate escluso nei pranzi formali Alla destra del piatto, il posacoltello indirettamente avverte che le posate non verranno sostituite dopo il primo piatto.
Un accessorio che evidentemente non si utilizza nei pranzi formali, dove le posate vanno assolutamente sostituite dopo ogni portata.
Ma ancora nel 1729 i libri di galateo precisavano che il piatto sporco non si raschia o si pulisce con le dita.