Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 
 
Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

sei sul sito di Giovanni Fraterno

ATTENZIONE che, per importanza sociale, subito dopo il legame affettivo che si instaura all'interno di una famiglia, viene quello che si instaura fra il professore e i suoi alunni, e che turbare entrambi i rapporti può essere carico di conseguenze (sabato 31° gennaio 2004, il professore).
1) La tastiera
( 1 - 2 - 3 )

 
Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 
 
Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Come abbiamo visto, compito del computer, è quello di raccogliere dati mediante le periferiche di input, elaborarli, mediante la CPU, archiviarli, mediante i dispositivi di memorizzazione, ed infine visualizzare le informazioni ottenute grazie alle periferiche di output.

 

Verranno ora analizzate le principali periferiche di input, ovvero: la tastiera, il mouse e lo scanner, ricordando però che tali periferiche sono numerose e varie, e per esempio anche il touchscreen, la penna ottica e la videocamera.

 

Il più tradizionale e diffuso strumento di input è senza dubbio la tastiera.

 

Per chiarire meglio l'organizzazione della tastiera ed il significato dei tasti, possiamo suddividerla in quattro raggruppamenti logici:

 

a. tastiera alfanumerica 

b. tastierino numerico 

c. tasti di funzione 

d. tasti di controllo 

 

a. Tastiera alfanumerica

E' la parte della tastiera di un computer simile a quella della macchina da scrivere.

 

I progettisti che hanno disegnato le prime macchine da scrivere hanno provato e testato

varie disposizioni dei tasti prima di arrivare a definire uno standard.

 

Paradossalmente l’attuale disposizione dei tasti di una macchine da scrivere è stata studiata per obbligare le persone a scrivere più lentamente, e ciò al fine di ridurre l'incidenza degli inceppamenti nelle macchine dell'epoca.

 

Anche se oggi problemi di quel genere non esistono più, si è continuato ad utilizzare tale disposizione dei tasti.

 

La disposizione dei primi sei tasti alfabetici in alto a sinistra ha determinato il nome delle tastiere: per quelle americane QWERTY, per quelle europee QZERTY.

 

Le tastiere standard che si trovano generalmente in commercio sono del tipo QWERTY,

con 101/102 tasti.

 

b. Tastierino numerico 

Le cifre da zero a nove sono riportate in basso a destra della tastiera con una disposizione simile a quella delle calcolatrici tascabili.

 

Inoltre, attorno a tali numeri, sono presenti anche i tasti relativi alle quattro operazioni: +, -, * (moltiplicazione), / (divisione).

 

Il numero 5 è caratterizzato da un piccolo punto in rilievo che permette la localizzazione anche ai non vedenti.

 

c. Tasti di funzione

I tasti funzione sono generalmente contrassegnati con le sigle F1, F2, F3 e vengono usati per funzioni particolari all'interno delle applicazioni in uso.

 

Per esempio in Word il tasto F1 attiva la guida in linea, mentre il tasto F5 apre la finestra sostituisci e così via.

 

d. Tasti di controllo

I tasti di controllo sono tutti quelli che non corrispondono a caratteri stampabili e che hanno un valore diverso a seconda dell'attività in esecuzione in quel momento.

 

Il tasto ESC così, in alcune applicazioni, serve per interromperne l'esecuzione, in altre serve per chiudere una sola finestra.

I tasti principali sono invio (o return), shift (indicato con una freccia rivolta verso l'alto) per digitare una lettera maiuscola o il simbolo superiore di un tasto, caps lock (indicato con un lucchetto chiuso) per digitare tutte le lettere maiuscole (quando è attivo tale tasto si accende una spia luminosa in alto a destra della tastiera), alt per attivare i menu delle finestre e per digitare i caratteri ASCII, alt gr per digitare i simboli speciali [ ]@#, ctrl per eseguire combinazioni di tasti.

 

In commercio esistono tastiere dette ergonomiche, con forme cioè particolari che evitano

l'affaticamento e rendono più comodo e piacevole il loro utilizzo, per esempio grazie

a particolari disposizioni dei tasti, materiale non riflettente, profilo morbido, silenziosità.



utenti in questo momento connessi alla rete di siti web di Giovanni Fraterno: