Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

 

GIOVEDì 24 LUGLIO 2008

Seminare la paura come forma di guerra

 

Spesso pensiamo alla guerra psicologica con il significato di disinformazione. Per esempio, guardate questo.

Ma le operazioni psicologiche comprendono anche i tentativi di provocare e diffondere la paura, perché la paura immobilizza la gente più di qualsiasi altra emozione. Rendete la gente spaventata e non prenderà nessuna iniziativa per mettere in discussione coloro che sono al potere.

Sappiamo tutti che il terrorismo false flag è una forma di psyop per intimidire la gente. Similmente, la vera ragione per la quale il nostro governo tortura persone innocenti è di
diffondere la paura

E sappiamo già che il Pentagono si serve di blogger per disseminare la sua propaganda (in realtà pare lo facciano anche società private).

Di recente mi sono imbattuto sempre più sul web in una forma di psyop per seminare la paura. Specificamente, ogni volta che qualcuno posta un idea fiduciosa o una strategia promettente per combattere la tirannia, qualcuno posterà un commento che induce paura, come:

"Se firmi la petizione per l'incriminazione il governo ti metterà nel suo database dei terroristi"

Oppure

"Se ti fai vedere al raduno contro la guerra verrai colpito con il taser"

Avete visto questo, giusto?

Questo tipo di dichiarazioni non possono fare nessun bene possibile. Non sono intese a comunicare nessuna informazione utile. Sono intese soltanto a scoraggiare la gente dal prendere qualsiasi iniziativa.

Dato che l'amministrazione Bush tortura persone innocenti, calpesta la Costituzione e spia su tutti, molte persone sono già spaventate ed intimidite. Ciò di cui abbiamo più bisogno sono il coraggio e la speranza. Queste sono le qualità che ci permetteranno di salvare il nostro paese.

Chiunque semini irragionevoli semi di paura o è un agente di psyop oppure un vigliacco che cerca di giustificare la propria codardia infettando altri con il virus della paura. Ad ogni modo, il seminare paura dovrebbe essere contrastato con commenti sull'importanza del coraggio per salvare il nostro paese e con le ragioni per avere la speranza che possiamo cambiare le cose se siamo impegnati a creare un mondo più assennato. La paura può essere contagiosa, ma così lo sono il coraggio e la speranza.

Poiché quelli che cercano di salvare il nostro paese prevalgono sugli agenti di psyop di milioni a uno, vinceremo la battaglia se prendiamo una posizione per il coraggio e contro la paura.

 

Posted by George Washington

 

 

GIOVEDì 24 LUGLIO 2008

La vera ragione del perché gli USA torturano la gente

 

I massimi esperti concordano che la tortura non produce nessuna informazione utile.

E gli esperti di sicurezza nazionale concordano che la tortura ci mette contro la gente, crea veri terroristi che vogliono ucciderci e ci rende meno sicuri. La tortura rende anche quasi certo che le nostre truppe saranno torturate da altri.

Ma dall'11/9 gli USA si sono imbarcati in una politica coordinata della tortura. Gli USA hanno rastrellato una folla di contadini ed altri civili innocenti -- compresi bambini -- in Iraq, Afghanistan ed altrove e li hanno torturati a morte, fatti impazzire o storpiati.

Perché?

Se la tortura non fa niente di utile ed invece fa molte cose dannose come indebolire drammaticamente la nostra sicurezza nazionale e porre le nostre truppe su un sentiero pericoloso, perché la facciamo?

Bene, ascoltiamo la testimonianza al Congresso di un rappresentante del Dipartimento della Sanità e dei Servizi Umani USA:

"I governi che utilizzano la tortura intendono intimidire i loro cittadini per mantenere il controllo; quelli che vengono torturati diventano degli esempi delle conseguenze del dissenso."

Effettivamente, questa è una ben nota tattica dei regimi brutali. Prendete per esempio lo Zimbabwe:

"Vittime e testimoni hanno raccontato a Human Rights Watch che [il brutale regime dello Zimbabwe] ha istituito dei centri di detenzione . . . per raccogliere ed infondere paura in sospetti oppositori politici".

La tortura è una forma di terrorismo, puro e semplice. Come il direttore del Dipartimento della Sanità e dei Servizi Umani detto al Congresso:

"... la tortura è il deliberato danno mentale e fisico causato dai governi agli individui per ... terrorizzare la società".

Il governo USA esegue atti di terrorismo su vittime innocenti - compresi i bambini - per spaventare le persone ad essere sottomesse, perché siano troppo impaurite per pretendere che i loro diritti alla libertà ed alla giustizia siano garantiti dalla regola della legge, perché non mettano in discussione i poteri forti.

Coloro che hanno creato, implementato o coperto la politica di tortura degli USA non sono solamente dei criminali, sono anche dei terroristi.

Nota: La tortura in paesi esteri è intesa ad intimidire non soltanto la gente in quei paesi, ma anche gli americani che vivono negli USA. Detto semplicemente, la tortura Iraq, Afghanistan, Guantanamo ed altrove è intesa ad inviare il messaggio che tutti -- dentro gli USA ed all'estero -- è meglio facciano ciò che il governo americano dice loro di fare.

Posted by George Washington