Triangolo rosso

           Sesto San Giovanni         

Capire il presente attraverso il passato

Capire il presente, attraverso il passato. Respingere i movimenti razzisti e nazifascisti, conoscendo la drammatica realtÓ dei campi di concentramento; le sofferenze e le torture; le violenze e gli eccidi.

   plus jamais ša   

 

    Nella sede staccata dell'istituto magistrale di Sesto San Giovanni, in via Rovani 90, Ŕ stata inaugurata nel febbraio scorso la mostra "ll nazismo e i campi di concentramento", una esposizione fotografica e documentale curata dai docenti Francesco Coluccio ed Angelo Ceraudo. Alla manifestazione hanno partecipato il sindaco Fiorenza Bassoli, l'assessore all'Educazione Lina Calvi, il presidente dell'Anpi sestese Annunziata Cesani, il presidente dell'Aned Ettore Zilli.

    All'inaugurazione sono stati invitati tutti i responsabili delle scuole cittadine. "Durante i viaggi nei campi di concentramento - ha detto Francesco Coluccio, uno degli organizzatori - ci siamo resi conto dell'atrocitÓ di quei momenti vissuti e abbiamo riscontrato una realtÓ che deve essere resa nota ai ragazzi, per una cultura che possa far ragionare sui gravi episodi di razzismo che stanno accadendo.
"Se si conoscono quei momenti si debellano i fenomeni nascenti di oggi dei gruppi di naziskin, i quali si richiamano a quei tempi e ai valori espressi dalla guerra, senza conoscerne le conseguenze.
Per queste ragioni invitiamo tutte le scuole a visitare la mostra, anche le scuole di altri comuni, Milano compreso.
I ragazzi del magistrale "Erasmo da Rotterdam" hanno collaborato alla realizzazione della mostra.

Da Triangolo Rosso, 1993, per gentile concessione

presentazione