Biospeleologia del Piemonte

Atlante Fotografico Sistematico

   
Pagina web creata e aggiornata da Enrico LANA
   
Italiano
Franšais
English
Espa˝ol
Deutsche

Grotta della cava di marmo del Massucco
(2504 Pi/VC)

SCHEDA TECNICA

Comune:

Rassa, Massucco

Valle:

Sorba

Monte:

Artorto

Tavola I.G.M.:

30 III SO Piedicavallo

Coordinate:

long.: 4░28'50"

lat.: 45░44ĺ08"

Quota:

1800 m s.l.m.

Lunghezza:

45 m

Dislivello:

ca 3 m

Litotipo:

Marmo

Rilievo

La Grotta della cava di marmo del Massucco è nota da molto tempo a seguito dello sfruttamento da parte di una cava della lente di Marmo in cui si apre. E' raggiungibile con lunga marcia sia da Piedicavallo che da Rassa. Si tratta di una breve grotta orizzontale in parete che però, a causa del litotipo in cui si apre, mantiene costante la sua temperatura interna per gran parte dell'anno.

Il Capra la visitò nel 1938 e citò unicamente Sphodropsis ghilianii per questa cavità; probabilmente la visitò affrettatamente o nella stagione sbagliata in quanto l'autore, in un paio di visite, vi ha raccolto una trentina di esemplari di Archeoboldoria doderoana, Leptodirino troglobio, Opilioni del genere Ischyropsalis, Isopodi del genere Alpioniscus e Diplopodi del gen. Polydesmus, oltre, naturalmente, a Sphodropsis ghilianii, già raccolto dallo studioso (vedere: Felice Capra - "La grotta della cava di marmo del Massucco in Val Sorba (Val Sesia)", Genova, 1938).

    Glossario
Sottofondo:
BIBLIOGRAFIA
SPECIFICA
      
BIBLIOGRAFIA
BIOSPELEOLOGICA
      
BIBLIOGRAFIA
GENERALE


Ritorna alla pagina "Grotte"

Indice
Sistematico

 

Pagina
iniziale
HOME


 Alcuni abbellimenti, javascript, ecc. sono stati tratti e modificati dal sito "A SBAFO !
Tutto per il WEB gratis e in italiano...", che l'autore vi consiglia vivamente di visitare
 




BABEL ALTA VISTA - TRADUTTORE ON LINE